A San Lorenzo, a Roma, il gusto è da Accademia

Nello storico quartiere universitario di San Lorenzo, a Roma, quasi ci si perde fra la moltitudine di locali di ogni tipo: dai pub, alle enoteche, passando per le pizzerie, le trattorie e chi più ne ha più ne metta. Dai locali storici che resistono da decenni sempre nella stessa via, alle nuove aperture, sempre più frequenti. Eppure, c’è ancora la possibilità di trovare una piccola chicca, anche in mezzo ad un’offerta così vasta, un locale che a suo modo si distingue dai molti che lo circondano.

È il caso di “1990 Accademia del gusto”, che si trova nel cuore di San Lorenzo, ma in una via più tranquilla, lontana dal chiasso (talvolta eccessivo) del quartiere. Un “posticino”, è proprio il caso di dirlo, elegante e intimo. Arredato con cura e gusto, pochi coperti, luci soffuse, belle lampade a illuminare i tavoli. Un bel bancone dove ci si può intrattenere per un aperitivo, sorseggiare un cocktail e stuzzicare qualcosa.
Mente e cuore del posto è un giovane ventottenne, Matteo Catini, che accoglie gli ospiti in sala con gentilezza e li accompagna con cura alla scoperta di piatti e menù, senza mai essere invadente.

La stessa attenzione si ritrova nelle proposte presenti in carta e nella scelta di materie prime e fornitori. La pasta viene preparata giornalmente così come il pane. Ottima la scelta di salumi e formaggi, accompagnati da miele e composte, alcune di produzione propria. Frutta e verdura sono rigorosamente fresche e di origine laziale. Tutti i piatti rivolgono grande attenzione alla stagionalità.
Degno di nota il carciofo fondente con fonduta leggera di pecorino, crumble di menta, sfoglia di guanciale e chips di aglio. Rivisitazione di un grande classico della tradizione romana, in cui si gioca con le consistenze. Gustoso e appagante, come deve essere un piatto di questo tipo.

Fra i primi, spiccano per gusto ed equilibrio di sapori i fagottini ripieni di ricotta di bufala, olive taggiasche e timo, serviti con ristretto di pomodoro. Buona la scelta delle carni. I dolci sono fatti in casa, di stampo tradizionale, semplici e ben eseguiti. Completa l’offerta una selezione di vini: poche etichette, ma scelte con criterio, adatte ad accompagnare i piatti proposti.

“1990 Accademia del gusto” si configura così come un locale ben riconoscibile, fra i molti che animano lo storico quartiere di San Lorenzo. Ha una sua identità e una filosofia che punta sulla qualità e il gusto. Il fatto di avere pochi coperti (circa trenta all’interno e una decina nel dehors nella bella stagione) rende ancora più intima l’atmosfera di questo locale, a metà strada fra ristorante e bistrot, dove quasi ci si dimentica di trovarsi in un quartiere così vivace e affollato.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 3 =

© 2023 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Sveva Marchetti
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu