domenica, 18 Agosto 2019
Agenzia di informazione e approfondimento su tematiche economiche, professionali, aziendali, culturali e di attualità varie

Tag: Bruxelles

Cari Fratelli Italiani

Cari Fratelli Italiani, attaccati da bombardamenti di TV e giornali di stile globalistico, cari lavoratori, madri, padri, figli, tenete alta e salda la memoria.

Ad alta voce, qui si dice e si rammenta quante volte, da Berlusconi in poi, è stato usato politicamente lo Spread dall’Europa per conto della cara sorella latina e germanica con gli affini, con le sole paure di essere oscurati dal genio italico e di tornare alla torbida sclerosi culturale ed economico-legale della fine dell’Impero Romano.

312 Visite totali, nessuna visita odierna

austerity, berlusconi, Bruxelles, dulbecco, europa, governo, immigrati, lucumoni, natura, obesità, parmigiano, Xylella

Continua a leggere

Caso Volkswagen: la Commissaria Jurovà incontra i consumatori a Bruxelles

31 organizzazini di consumatori e le autorità di contrasto sono stati accolti a Bruxelles, su invito della Commissaria Jourová per iniziare a lavorare a soluzioni per tutelare meglio i consumatori nel quadro del caso Volkswagen, la casa automobilistica che tutti ricorderanno per aver truccato i  test antismog su circa 11 milioni di veicoli. L’incontro rientra in una serie di azioni che la Commissione ha avviato per assicurare che, sulla truffa Volkswagen, i consumatori dell’UE ricevano un trattamento equo nei 28 Stati membri.
La commissaria Jourovà si è impegnata a discutere i risultati dell’incontro con le organizzazioni di consumatori direttamente con la Volkswagen, facendo così seguito ai precedenti inviti della Commissaria per il Mercato interno e l’industria Bieńkowska ad un risarcimento volontario dei consumatori europei senza necessità di un’azione collettiva.
L’esito è stato comunque positivo: < Si tratta – ha dichiarato La commissaria Jourovà di un primo passo importante> di una cooperazione che continuerà. <Ne discuterò – ha proseguito – con il gruppo Volkswagen e con le autorità di contrasto>. L’intenzione dichiarata della Jourovà è quello di <garantire che i consumatori ricevano un trattamento equo>.
L’incontro ha avuto una duplice importanza: da un lato ha permesso di acquisire le informazioni necessarie per valutare se la legislazione dell’UE pertinente è applicata correttamente e, dall’altro, ha dato la possibilità alle organizzazioni dei consumatori di scambiarsi informazioni e migliori pratiche per gestire il caso in modo più efficace.

246 Visite totali, 3 visite odierne

Bruxelles, COMMISSIONE EUROPEA, consumatori, emissioni, Jourovà, VolksWagen

La inettitudine dei “Nostri (?) Governanti”

PUBBLICHIAMO UNA ANALISI SPIETATA E FORSE CRUDELE, MA PURTROPPO VERITIERIA, TRASMESSACI DA TORQUATO CARDILLI – ESPERTO DEL PANORAMA MEDIO ORIENTALE, PER I NUMEROSI ANNI IN CUI HA RICOPERTO IL RUOLO DI AMBASCIATORE D’ITALIA ALL’ESTERO, attualmente opinionista su “L’Italiano” quotidiano pubblicato in Argentina – in lingua italiana. 

Terrorismo  & Dintorni 

Quattro mesi fa scrivevo che gli assassini dell’ISIS non potevano essere considerati alla stregua di rivoltosi rivoluzionari con l’ambizione di dare, dopo l’eliminazione dei Raìs arabi Saddam Hussein e Gheddafi e del principe nero Bin Laden, un nuovo leader e un nuovo futuro ai diseredati del Medio Oriente. Gli atti di terrorismo che avevano colpito Tunisi, Beirut, Cairo, Sharm el Sheikh, Nairobi, Parigi e Bamako avrebbero potuto ripetersi in modo spettacolare a Bruxelles, centro nevralgico delle istituzioni europee e della Nato[1].

275 Visite totali, 3 visite odierne

Bruxelles, cia, Farc, Fujimori, IRAK, ISIS, Libia, Molenbeek, Noriega, Servizi Segreti, siria

Continua a leggere

Come distruggere l’industria alimentare italiana

L’U.E. contro il “MADE in ITALY”_________________________di Torquato CARDILLI *

Uno dei proverbi che abbiamo ascoltato sin dalla tenera età “non è tutto oro quel che luccica” ripetutoci dagli anziani con l’intento di metterci in guardia da possibili imbrogli materiali, affettivi, spirituali che possono capitare quando si è superficiali nelle valutazioni, è un detto antichissimo. Risale addirittura a Esopo ed ha avuto una larga diffusione, prima nel mondo letterario e poi nell’uso comune, per essere stato inciso da Shakespeare sullo scrigno che lo spasimante principe del Marocco offre a Porzia, nell’opera il mercante di Venezia. Ma in Europa pare che non sia più così. A Bruxelles hanno scoperto la pietra filosofale per trasformare le sostanze ed arricchire i soliti noti.

287 Visite totali, 3 visite odierne

Bruxelles, contraffazioni alimentari, federica mogherini, Parlamento Europeo, ue

Continua a leggere

“the bad austerity”

Io non sono un economista, ma a me sembra che la strada dell’austerità imposta a Bruxelles da un manipolo di banchieri non possa essere la strada per il futuro del continente, perché questa austerità può portare solo a contrazione di consumi e con essi alla riduzione delle produzioni e, di conseguenza, alla diminuzione progressiva ed esponenziale dei posti di lavoro! Anche la grande Germania, finora il motore trainate dell’economia del vecchio continente è alle prese con la stagnazione e con un PIL negativo; la cosa riguarda da anni anche la piccola ma rigida conservatrice Olanda e quindi non è solo una questione dei Pig: Spagna, Portogallo, Grecia ed Italia!

242 Visite totali, nessuna visita odierna

B.C.E., Bruxelles, Eurocrazia

Continua a leggere

L’euro è di tutti ma non lo sappiamo

Nel suo libro “L’euro è di tutti”, edito da Fioriti e con la prefazione del Premier Renzi, Roberto Sommella ne spiega le ragioni

«L’euro è stato creato poiché la moneta unica offre molti vantaggi e benefici rispetto alla situazione precedente, che vedeva ogni Stato membro dotato di una propria valuta… Oggi circa 333 milioni di cittadini europei lo usano quale moneta e ne godono i benefici…» Così la Commissione Affari economici e finanziari dell’Unione Europea motivava l’entrata in vigore dell’euro come moneta unica, ed è in parte ciò che pensava e auspicava, nel 2002, ogni cittadino italiano. Un inizio positivo per giungere, ad oggi, ad una situazione di totale sfiducia al punto estremo da proporre un ritorno alla lira e l’uscita dall’UE. Quale sia il vero problema e come superarlo è ciò che ha cercato di individuare Roberto Sommella nel suo saggio “L’euro è di tutti”, edito Fioriti e con la prefazione del Premier Renzi.

258 Visite totali, nessuna visita odierna

antitrust, Bruxelles, crisi economica, economia, euro, europa, Fiorito edizioni, Germania, giornalista economico, Moneta unica, renzi, Roberto Sommella, roma, sfiducia italiani, ue

Continua a leggere

Newsletter

Iscriviti al Servizio Newsletter di Consulpress e riceverai via posta elettronica gli ultimi aggiornamenti dalla nostra Agenzia di Stampa.

Archivio Articoli

© 2013-2019 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu

Le statistiche sulle visualizzazioni degli articoli, si riferiscono ad un periodo che inizia da gennaio 2019.