Tag: Lumache

Plinio il Giovane e le sue Chiumachelle

Un animale ermafrodita dai mille usi

 

 

La lumaca, nel dialetto romano è detta “chiumaca” e nella lingua francese “escargot” ed è una pietanza largamente consumata in diverse ricette locali in tutto il vecchio Continente. L’usanza di cibarsi di lumache risale ai tempi antichi: in Grecia e nell’antica Roma, il primo ad aver creato un allevamento di lumache per i Patrizi romani è Lippino, come narrano le cronache di Plinio il Giovane. L’importazione avveniva da tutte le parti del mondo allora conosciuto e le bestiole venivano ingrassate con farina di cereali ed erbe aromatiche. L’Italia è uno dei principali Paesi europei produttori ed esportatori di questo raffinato cibo, considerato afrodisiaco e con equilibrate proprietà nutrizionali. Può sorprendere infatti la considerazione che la carne di lumaca può essere sostituita come pasto al pesce magro ma è bene sapere che questo piccolo essere cornuto è anche curativo.

Dalla lavorazione della bava di lumaca si ottengono cosmetici per la pelle e si associa la forma dei suoi occhi, che vengono scambiati per corna, la funzione di scacciare e scongiurare tradimenti e sono  benaugurante per le riappacificazioni. . Il 24 giugno è la festa dell’accrescimento del Sole ma con il diffondersi del Cristianesimo era necessario sostituire tale rito con una ricorrenza religiosa della nuova fede.  La tradizione vuole infatti che, durante la notte di San Giovanni Battista, il consumo di limax -acis serva a scacciare gli spiriti maligni e a digerire contrasti e rancori accumulati durante l’anno.

                                                                                                                                                                                om   Enrico Paniccia

om Enrico Paniccia, Enrico, Lumache, ermafrodita, limax, Giovanni Battista, 24 giugno, Plinio il Giovane, erbe aromatiche, chiumaca, Lippino, escargot, spiriti maligni, benaugurante, Chiumachelle

Ricetta del mese di Giugno: la ciumacata

La ciumacata

Preparare un sugo con la polpa di pomodoro, soffriggendo l’aglio nell’olio con il prezzemolo e il peperoncino.

Quando la salsa si è addensata, aggiungere le lumache e cuocere a fuoco medio per una ventina di minuti circa.

Ingredienti per 4 persone:

  1. 32 lumache
  2. Un bicchiere d’aceto
  3. Olio extravergine, sale, prezzemolo e 2 spicchi di aglio
  4. Una polpa di pomodoro
  5. Mentuccia romana e peperoncino

 

 

                                                                                                                                                                             om   Enrico Paniccia

om Enrico Paniccia, Paniccia, evo, ciumacata, Lumache, pomodoro, Mentuccia, peperoncino, romana

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu