mercoledì, 13 Novembre 2019

il Discorso sul libero pensiero di Anthony Collins
torna in libreria con l’introduzione di Carlo Nordio

 

Torna in libreria, con l’Introduzione di Carlo Nordio, un caposaldo del catalogo Liberilibri: il Discorso sul libero pensiero di Anthony Collins, primo volume delle Oche del Campidoglio

Il Discorso sul libero pensiero di Anthony Collins, testo simbolo della filosofia editoriale Liberilibri e capostipite, nel 1990, della gloriosa collana Oche del Campidoglio, torna da domani in libreria in una nuova veste grafica e con una nuova Introduzione firmata da Carlo Nordio.

A Discourse of Free-Thinking, l’opera di un intellettuale anticonformista che tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo ha segnato profondamente pensiero e cultura dell’Europa, entra ora fra gli inesauribili, la collezione di classici che non usciranno mai dal catalogo Liberilibri, riproposti in edizione economica e formato paperback, inaugurata a settembre con le Lettere a Hawthorne di Herman Melville.

Questo libro è il manifesto dei pen­sa­tori radicali che proclamano l’eman­cipazione intellettuale come presupposto in­di­spensabile di ri­scatto dell’uomo da ogni tirannia: un attacco frontale al fanatismo e al confor­mismo che è già polemica illuminista con­­tro la repressione esercitata in nome della mo­rale, del­la religione, del bene dello Stato; una violenta battaglia contro le teorie spiritualistiche e contro la cieca adesione a dogmi e religioni in nome del libero pensiero.

Anthony Collins (Heston, 1676-Londra, 1729) fu discepolo e amico di Locke, di cui radicalizzò le tesi. Incarnando perfettamente il proprio ideale del libero pensatore, egli propose un nuovo modello di virtù e di felicità – tutte terrene – per l’uomo del XVIII secolo, capace di stimolare più di una riflessione anche in questa nostra contemporaneità ricca di contraddizioni, vivaio di vecchie e nuove su­per­stizioni.

Carlo Nordio, (Treviso, 1947) magi­strato fino al febbraio 2017, ha sempre eserci­tato a Ve­ne­zia, prima come Giudice istruttore, poi come Pubblico ministero e come Procuratore ag­giunto della Re­pub­bli­ca. Ha condotto l’inchiesta sul­la Colonna veneta delle Brigate rosse (1979-1982), sui sequestri di persona nel Veneto (1986-1989), sulla prima Tan­gentopoli veneta e le cosiddette coope­rative rosse (1992-1997). È stato coordinatore delle in­dagini sui reati economici e contro la Pubblica amministrazione note come MOSE. È stato consulente della Com­­­­missione ministeriale per il terrorismo e le stragi (1997-2001) e presidente della Com­mis­sione per la ri­forma del codice penale (2002-2006). È editorialista de «Il Messaggero» e de «Il Gazzettino di Venezia». Per Liberilibri ha curato Crainquebille di Anatole France.

 

 

Lascia un commento

Newsletter

Iscriviti al Servizio Newsletter di Consulpress e riceverai via posta elettronica gli ultimi aggiornamenti dalla nostra Agenzia di Stampa.

Archivio Articoli

© 2013-2019 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu