Intervista al Rev.mo CESIDIO TALLINI

Intervista all’On. Rev.mo Dr. CESIDIO TALLINI

 

a cura di FRANCESCO MAVELLI

 

Sono riuscito ad ottenere un’intervista esclusiva con l’On. Rev.mo Dr. CESIDIO TALLINI, incontrato personalmente nel mio recente viaggio in U.S.A.

Tallini è Vescovo della Chiesa Cesidiana (un nuovo movimento religioso) e Governatore dell’AMOMU – Arcipelago Multi-Oceanico delle Micronazioni Unite.

On. Tallini, l’AMOMU è qualcosa di unico, difficile da catalogare, ma che cosa è una micronazione? “Una famosa libera enciclopedia online, ci dice che una micronazione è un’entità creata da una o più persone, che intende essere considerata come Nazione o Stato indipendente, ma che non è riconosciuta dai governi e da alcune organizzazioni internazionali”.

“La definizione sopra riportata è un po’ troppo semplicistica, infatti, uno Stato non è necessariamente tale perché è riconosciuto da altri Stati. Bisogna ricordarsi che ci sono Stati giuridici (de iure) che non sono Stati di fatto (de facto). Ci sono anche Stati di fatto che non sono Stati giuridici. Poi è giusto ricordarsi anche che esistono due maniere per definire lo stesso bicchiere d’acqua medio: si può definire o mezzo vuoto, o mezzo pieno. Io non penso che sia utile definire qualcosa con quello che gli manca. Penso che sia più utile definire qualcosa con quello che ha, non con quello che gli manca.

“Una vera micronazione è anzitutto una nazione piccola per popolazione, e può essere notevolmente di più di questo come lo è sicuramente l’AMOMU. La definizione di Wikipedia paragona una micronazione ad uno Stato, e quindi finisce inevitabilmente per definire una micronazione come un’entità a cui manca qualcosa per essere uno Stato.

“Wikipedia poi differenzia le micronazioni dai movimenti di secessione o di autodeterminazione, perché ritiene le micronazioni molto più eccentriche ed effimere. Wikipedia sembra ignorare totalmente che in Francia queste ultime, le nazionalità sommerse come quelle dei baschi o dei bretoni, vengono chiamate micronazioni, mentre io chiamo queste ultime più appropriatamentemacronazioni.

“Una delle mie teorie, un’equazione chiamata la ‘Tallini World Formula’, dimostra che esistono in realtà sei mondi; non solo i tre mondi che fanno parte dell’ONU, e il Quarto Mondo composto dalle macronazioni, poi vi sono i movimenti di secessione o di autodeterminazione; infine il Quinto e Sesto Mondo sono composti rispettivamente dalle micronazioni più mature, e dalle micronazioni più giovani.”

Come è nato l’AMOMU? “L’AMOMU è nato come nasce un bimbo. Dapprima l’AMOMU è stato ‘concepito’ come possibile nazione. Poi l’AMOMU è ‘nato fisicamente’ quando abbiamo invaso il namespace americano, il dominio di primo livello UM che apparteneva agli Stati Uniti, e annesso le 12 isole che una volta erano chiamate Isole Minori Esterne degli Stati Uniti. Infine, l’AMOMU venne pure ‘battezzato’, ovvero l’AMOMU venne legalmente incorporato nel Parlamento Mondiale degli Stati per la Sicurezza e la Pace, una ONU alternativa che fu giuridicamente riconosciuta secondo il diritto internazionale.”

On. Tallini, e questo bel pupetto cresce? “Eccome! Abbiamo una data di fondazione o di concepimento nazionale; una data di costituzione territoriale o di nascita; e una data di costituzione giuridica o di battesimo, ma l’AMOMU ha continuato a crescere da allora. “All’inizio l’AMOMU aveva dodici componenti: undici isole sparse nell’Oceano Pacifico e nel Mar dei Caraibi, e la Comunità di Nazioni dell’AMOMU. “La città di Cyberterra l’ho fondata nel passato più remoto, ma fu solo quando il concetto di Tempo Medio di Cyberterra venne introdotto che la città, un punto matematico in mezzo all’Adriatico, cominciò a trasformarsi in una giurisdizione di Diritto Cesidiano; la sede episcopale della Chiesa Cesidiana; la capitale dell’AMOMU; e la tredicesima componente nazionale. “Recentemente è invece nata la quattordicesima componente nazionale. L’AMOMU originariamente aveva diverse ambasciate in vari paesi. Vedendo quanto sia difficile ottenere anche uno status giuridico minimo dagli Stati sovrani, abbiamo registrato la Comunità del Quinto Mondo come quattordicesima componente nazionale, in modo da cominciare a registrare ed incorporare giurisdizioni di Diritto Cesidiano. È così che l’AMOMU ha recentemente guadagnato altre ambasciate effettive, non semplici punti matematici in mezzo al mare, e pochi giorni fa si è presentata perfino l’opportunità di allargare ulteriormente questa Comunità del Quinto Mondo, quella che definisco la prima diaxenospizia al mondo.”

Cosa vede nel futuro per l’AMOMU? “L’AMOMU ha cominciato come entità esclusivamente virtuale, un’entità che controllava una vera Internet, la Radice Cesidiana, che è indipendente dalla Internet del governo statunitense, e si è progressivamente materializzata/concretizzata dapprima con isole fuori il nostro controllo giurisdizionale nell’Oceano Pacifico e nel Mar dei Caraibi; poi con un punto cibernetico in mezzo al Mare Adriatico come capitale; e infine con una diaxenospiziamateriale che adesso potrebbe quasi occupare tre continenti. Dapprima l’AMOMU è nato come un bimbo, e adesso il bimbo sta diventando un bambino. Comunque, forse l’AMOMU è già adolescente, perché ha continuato a crescere materialmente e culturalmente. “Io penso che in futuro l’AMOMU, come un bambino, imparerà dapprima a parlare con una certa scioltezza, e poi comincerà a scrivere, ad acquisire una sempre maggior maestria della realtà del mondo e della comunità internazionale.

Pare che i primi ‘temi’ l’AMOMU li va scrivendo da tempo, con tre libri da allora pubblicati in inglese, e anche uno di lingua italiana in cantiere. L’AMOMU forse si è pure diplomato alle scuole medie perché la Saint René Descartes University ha già concesso diverse lauree speciali che noi chiamiamo lauree progressive. Ma l’AMOMU ha pure patrocinato un primo evento culturale presso la Fondazione ‘Siniscalco Ceci’ di Foggia; ha firmato un primo trattato con l’Ordine O.S.J. Malta; e in questo momento sta anche sviluppando un significativo trattato internazionale.

”Comunque vada a finire l’interessantissima storia dell’On. Tallini nei dettagli, una cosa è certa: se non si è laureato già, l’AMOMU sicuramente conseguirà una laurea in futuro, e ad un certo punto sicuramente si sposerà, cioè diventerà ‘Signor AMOMU’, o Stato giuridico a tutti gli effetti!

[divider style=”tiny”][/divider]

Totale visite al 15/12/2013: 1381

Lascia un commento

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu