La Battaglia di Gorizia

       A cento anni dalla presa di Gorizia

A cura dell’Istituto del  Nastro Azzurro, nella ricorrenza della battaglia di Gorizia – sono trascorsi esattamente cento anni – si è svolta, presso il Museo dei Granatieri in Roma, una conferenza del Generale di Corpo d’Armata Alpina TULLIO VIDULICH, che ha, con la sua consueta perizia, illustrate le varie fasi del combattimento per la conquista della città friulana, conquista essenziale per le sorti della guerra sul fronte orientale.

Per l’esercito austroungarico Gorizia  rappresentava il nodo centrale del proprio sistema difensivo e gli scontri succedutisi in quelle giornate furono particolarmente cruenti. Il ricordo del sacrificio di migliaia di uomini, di ambo le parti, è stato commemorato come un monito per la conservazione della pace.

Il racconto dei tanti episodi di abnegazione e di eroismo ha profondamente commosso il pubblico presente, che ha potuto, grazie alla capacità tecnica e  storica dell’oratore, rivivere uno dei fatti d’arme più significativi nel corso della Grande Guerra. Presenti all’evento il Generale  Magnani, Presidente dell’Istituto Nastro Azzurro, il Dottor Sandro Bari, Direttore della rivista culturale Voce Romana e figlio del Granatiere Livio, Reduce della battaglia di Nikolajewka, la Professoressa Francesca di Castro, anche lei nipote di un Reduce della Battaglia di Sciara Sciat, del lontano 1911, nel corso della guerra Italo-Turca.

                                                    Alessandro P. Benini


Alessandro P. Benini

Esperto di Finanza e di Storia dell'Economia.

© 2023 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Sveva Marchetti
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu