la Chiesa Ortodossa sulla polemica C.E.I. / LEGA

COMUNICATO STAMPA  >  LA C.O.I. (Chiesa Ortodossa Italiana) SULLA POLEMICA   VESCOVI CATTOLICI – LEGA:

 I Cristiani discutano con serietà gli effetti delle politiche migratorie europee”

 La C.O.I., (Chiesa Ortodossa Italiana), realtà religiosa di tradizione ortodossa presente in varie regioni italiane, sente l’urgente bisogno di intervenire ed esprimere le proprie posizioni e proposte in relazione alla recente polemica, svolta con toni assai aspri e con espressioni insultanti non conformi alle qualità di prudenza e temperanza che dovrebbero caratterizzare le dichiarazioni di personalità autorevoli dei vertici religiosi, a seguito delle affermazioni di alcuni esponenti della CEI rispetto al ripensamento delle politiche migratorie.

E’ solo “ricerca di voti“, degna “dei piazzisti” o attività “da quattro soldi” sollevare senza apriorismi e con spirito costruttivo il problema degli effetti, sempre più visibili e conflittuali, delle politiche migratorie europee, con l’Italia lasciata sola ad affrontare l’accoglienza di decine di migliaia di immigrati, non tutti profughi, ed è solo demagogia o sciocca xenofobia  il sentimento di preoccupazione e di inquietudine manifestato da milioni di italiani che colgono, lontani da ben custoditi e blindati Palazzi, gli impatti sociali ed umani nefasti di una gestione del’immigrazione che per anni è stata dissennata, incerta e poco rigida e coerente?  E, soprattutto  “è un rafforzamento della civiltà europea e della fede cristiana accogliere in modo disordinato e caotico un numero potenzialmente indefinito e illimitato di immigrati in Italia, o ciò rappresenta invece un depauperamento, una svalorizzazione dell’identità cristiana e delle tradizioni storiche della nostra cultura?”

La C.O.I. propone, senza alcun intento o apriorismo  politico ideologico, una grande iniziativa di confronto e di riflessione sul tema del rapporto tra i Cristiani e le politiche migratorie europee e nazionali. Un Consesso nazionale, di taglio ecumenico, in cui tutte le tradizioni cristiane, dal Cattolicesimo all’Ortodossia alle ispirazioni evangeliche, valdesi e pentecostali, e ad ogni altra realtà cristiana, si confrontino con i temi teologici e pastorali, ma anche organizzativi e spirituali delle ondate migratorie in atto, nel segno dell’accoglienza ma anche della possibilità di correzioni, adattamenti e ripensamenti di alcuni aspetti delle scelte dei governanti  per il bene comune e la difesa dei valori di civiltà. La C.O.I. mette a disposizione, per la sede del confronto, che potrebbe svolgersi verso la metà di settembre, il proprio Centro Ecumenico per il Dialogo presso il Monastero dello Spirito Santo di San Michele di Mondovì in Piemonte, appartenente alla C.O.I.. Per informazioni, segnalazioni ed adesioni è possibile contattare la nostra chiesa all’email: chiesa.ortodossa@yahoo.it –   – IL CANCELLIERE:  Padre  Filippo ORTENZI  

San Michele Mondovì (CN) 11 agosto 2015 – Oggi la Chiesa ricorda SANT’ EUPLO, Santo Catanese morto durante le persecuzioni di Diocleziano – 

Chiesa Ortodossa Italiana, C.F. 93053400045, Monastero dello Spirito Santo – Via San Paolo 11 – 12080 San Michele di Mondovì (CN) –

 mail: chiesa.ortodossa@yahoo.it   #  web: www.chiesaortodossaitaliana.org –

  

 

© 2023 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Sveva Marchetti
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu