la Giornata di Solidarietà Rotariana

Il 22 febbraio 2015 celebrata la Giornata della Solidarietà Rotariana

di Riccardo ABBAMONTE

Il 22 febbraio 2015, in occasione dei 110 anni del Rotary, si è celebrata la Giornata della Solidarietà Rotariana. La Fondazione Rotary trasforma i doni in progetti che cambiano la vita sia vicino a casa che in tutto il mondo. La Fondazione, che rappresenta il braccio caritatevole e altruistico del Rotary, unisce i suoi adepti in una rete globale di Rotariani che investono il loro tempo, denaro e competenze in priorità come l’eradicazione della polio e la promozione della pace. Le sovvenzioni della Fondazione danno la possibilità ai Rotariani di affrontare sfide come la povertà, l’analfabetismo e la malnutrizione, con soluzioni sostenibili che lasciano un impatto duraturo.

La Fondazione dirige i suoi sforzi in sei settori per migliorare il suo impatto locale e globale. I progetti e le attività di maggior successo e sostenibili tendono a rientrare nei seguenti settori: Pace e prevenzione/risoluzione dei conflitti. Prevenzione e cura delle malattie. Acqua e strutture igienico-sanitarie. Salute materna e infantile. Alfabetizzazione ed educazione di base. Sviluppo economico e comunitario. La leadership e la competenza dei 1,2 milioni di soci del Rotary aiutano la Fondazione ad affrontare alcune delle più grandi sfide del mondo, localmente e globalmente. I soci sono uniti da valori comuni e dalla visione per il futuro che permettono di affinare l’attenzione verso cause specifiche mirate al benessere delle comunità più bisognose. Per oltre cento anni i principi guida del Rotary sono stati il fondamento su cui si sono retti i lavori e le tradizioni del Rotary. La prova delle Quattro domande, ovvero il Codice etico del Rotary introdotto da Herbert Taylor (Ciò che penso, dico o faccio risponde a verità? E’ giusto per  tutti gli interessati? Promuoverà la buona volontà e migliori rapporti d’amicizia? Sarà vantaggioso per tutti gli interessati?), lo Scopo del Rotary, e le Vie d’Azione realizzano l’impegno dei Rotariani al servizio, amicizia, diversità, integrità e leadership.

Oggi i Rotariani nel mondo, “Insieme per servire”, sono 1.208.660, con 34.644 Rotary Club, 532 Distretti. I Rotariani per area geografica sono 369.270 in America Settentrionale e Caraibi, 318.416 in Europa, 147.998 nell’Asia Settentrionale (compresi Giappone e Corea), 176.474 in Asia Meridionale (compresa l’India), 98.550 in America Centrale e Meridionale, 35.761 in Africa e Asia Sud Occidentale, 62.191 in Australia, Filippine e Isole del Pacifico. Oggi sono più di mezzo milione gli studenti e i giovani che hanno partecipato a migliorare le loro comunità tramite i programmi del Rotary “Insieme per fare del bene”.

Rotary International collabora con molte organizzazioni leader nel campo dell’istruzione e delle opere umanitarie in tutto il mondo. Rotary International è uno dei primi partner dell’Iniziativa Globale per l’Eradicazione della Polio insieme alle seguenti organizzazioni: Organizzazione Mondiale della Sanità, Centri USA per il controllo e la prevenzione delle malattie; Unicef. Il Rotary International nomina dei rappresentanti per lavorare con diverse agenzie Onu e altre organizzazioni internazionali. Reti di rappresentanti presso l’Onu.

Gli Amministratori della Fondazione, nell’ambito del Piano di Visione Futura, hanno formato delle partnership strategiche con le seguenti organizzazioni per offrire opportunità di servizio ai Rotariani attraverso le sovvenzioni globali predefinite: Aga Khan University; Mercy Ships; Oikocredit International; Unesco-IHE.

I partner nel servizio di Rotary sono stati approvati dal Consiglio centrale per sostenere gli impegni di azione umanitaria da parte dei club: Dolly Parton’s Imagination Library; Goodwill Industries International; International Reading Association.

La collaborazione internazionale H2O RI/USAID è un’alleanza tra il Rotary International e l’Agenzia statunitense per lo Sviluppo internazionale per realizzare progetti su acque e igiene.

La Fondazione Rotary realizza partenariati con le seguenti università per offrire borse di studio per conseguire lauree o certificati di sviluppo professionale nel campo di prevenzione e risoluzione dei conflitti: Chulalongkorn University, Bangkok, Thailandia (centro di sviluppo professionale); Duke University and University of North Carolina at Chape Hill, USA; International Christian University, Tokyo, Giappone; Universidad del Salvador, Buenos Aires, Argentina; University of Bradford, West Yorkshire, Inghilterra; University of Queensland, Brisbane, Australia; Uppsala University, Uppsala, Svezia.

 

 

 

 

 

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu