La Sovranità del Popolo

RISPETTARE  la SOVRANITA’ del POPOLO *

 

Che cos’è il popolo ?  Il popolo è la comunità dei cittadini. La legge stabilisce la modalità di acquisto e di perdita della cittadinanza.

Qual è la più importante statuizione costituzionale sul popolo? La nostra Costituzione prescrive che “la sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”.

Il modello costituzionale è pienamente realizzato? Allo stato no. In particolare oligarchie lobbystiche hanno oggi un peso eccessivo, ledendo di fatto la sovranità del popolo.

Quali sono le ragioni fondamentali per cui il modello costituzionale non è pienamente realizzato ? Le ragioni fondamentali sono sia esterne al popolo per il ruolo esercitato da oligarchie politiche ed economiche che hanno travalicato le loro funzioni, comprimendo la sovranità del popolo, e per il sistema elettorale con liste bloccate che non dà possibilità di autentica scelta dei parlamentari (i quali a loro volta cercano solo il consenso della nomenclatura precostituita e non del cittadino) sia interne al popolo stanti l’apatia, la sfiducia, la rassegnazione di molti cittadini, la poca consapevolezza dei propri diritti, il sentirsi una massa amorfa.

Che cosa può fare il popolo ?  Il popolo non deve essere una massa amorfa che si limita a dividersi e a fare il tifo fra esponenti della classe politica.  Per non essere più una massa amorfa il popolo deve dotarsi di una sua strutturazione rispettosa della Costituzione e che ne chiede il rispetto. Il popolo si deve dotare di un suo Statuto.

Che cos’è lo Statuto del popolo ?  Lo Statuto del popolo è l’atto che disciplina l’organizzazione che si dà il popolo e che lo fa smettere di essere una massa amorfa.

Perché occorre oggi lo Statuto del popolo ?  Perché è la risposta pacifica del popolo per non essere gente sparsa in balia di lobby oligarchiche ma per svolgere il proprio ruolo costituzionale.

Come si può giungere allo Statuto del popolo ?  Moltissime associazioni, gruppi, singoli cittadini stanno già lavorando da tempo e fra tutti i Comitati sorti entro il 10 febbraio 2012 nascerà per mutua condivisione il Comitato promotore unificato per lo Statuto del popolo. Il Comitato promotore unificato procederà agli adempimenti necessari per lo Statuto del popolo e si scioglierà al varo dello Statuto del popolo.  Sulla base di proposte di qualunque cittadino e motivando in merito, il Comitato promotore unificato elaborerà entro il 25 febbraio 2012 uno schema di Statuto del popolo e la tempistica del suo varo. Schema di Statuto del popolo e tempistica del suo varo saranno depositati immediatamente sul web a disposizione per ogni ulteriore contributo.

Che cosa si intende ottenere ? Si intende ottenere il rispetto della sovranità popolare, l’adempimento dei doveri e la tutela effettiva dei diritti previsti dalla Costituzione.

Per la massima chiarezza e condivisione, su ogni aspetto circa l’emanando Statuto del popolo, il Quaderno del popolo risponde ai seguenti principi:
  1. 1.    Nessuna domanda può essere esclusa e ogni domanda di un cittadino è sempre considerata importante per tutti i cittadini.
  2. 2.    Ogni cittadino può trasmettere una domanda in ogni momento all’indirizzo civicrazia@civicrazia.org, inserendo come oggetto: Quaderno del popolo.
  3. 3.    Ad ogni domanda è data risposta sul successivo aggiornamento del Quaderno del popolo.
Questo è il tuo quaderno, cara cittadina e caro cittadino.

Se qualcosa non è chiaro, facci avere le tue domande.

Ogni domanda sarà pubblicata insieme alla risposta nella successiva edizione aggiornata e migliorata.

Per uscire dalla crisi vi è una sola via: la via della Costituzione, la via dell’impegno dei cittadini, la via del popolo.

*Il quaderno del popolo è un’iniziativa aperta del Comitato promotore di Civicrazia per lo Statuto del popolo.

[divider style=”tiny”][/divider]

Totale visite al 15/12/2013: 210

 

 

Lascia un commento

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu