Templari | Nobili | Cavalieri

L’Orden del Camino de Santiago, dalla Spagna all’Italia

L’ORDEN DEL CAMINO DE SANTIAGO:
una storia/leggenda verso il futuro anche in Italia – 
Il Cavaliere Valentino Pisegna è colui che ha “sdoganato” l’Ordine Cavalleresco Spagnolo
in Italia ed elevato a rango di Commendatore   

L’Ordine Cavalleresco “Orden de Santiago” sorgeva in Spagna nel 1170 come Militia Christi, sia per proteggere i pellegrini che si recavano in preghiera alla città di Santiago, sia per sostenere la riconquista e difendere il Cristianesimo dall’Islam. Ancora oggi l’Ordine conserva le sue origini ispirate agli ideali e princìpi della Cavalleria Cristiana e continua a svolgere la propria azione a favore di tutti i pellegrini diretti al sepolcro dell’Apostolo Giacomo il Maggiore.


Lo stemma dell’Ordine raffigura una croce rossa somigliante  una spada a forma di giglio e vanta una storia ricca di battaglie contro i musulmani, di lotte di potere, di prese di posizione negli affari interni dei Regni ispanici. L’Ordine di Santiago ha dato un grande impulso all’arte e lasciato una consistente impronta in molti luoghi, come testimoniano numerosi edifici, chiese, monasteri, conventi.
Abolito dalla “Prima Repubblica” nel 1873 e nuovamente estinto dalla “Seconda Repubblica” nel 1931, l’Ordine di Santiago è stato reintegrato da Re Juan Carlos I come “Organizzazione Nobiliare, Onorifica e Religiosa” ed oggi l’erede diretto di questo antichissimo Ordine Cavalleresco è l’ORDEN DEL CAMINO DE SANTIAGO, che ha mantenuto intatti i valori della cavalleria e della nobiltà. Si tratta di un Ordine filantropico, costituito da persone riunite sotto lo stesso ideale spirituale, che ha come obiettivo la conservazione dei luoghi di culto legati alla figura di San Giacomo e la propaganda della Rete dei Cammini che conducono al suo Sepolcro, con lo sguardo rivolto alla salvaguardia dell’ambiente.

Anche se la maggioranza dei componenti non proviene più, come in passato, da ceti aristocratici, i Cavalieri e le Dame vengono ammessi per i meriti manifesti acquisiti nei confronti del Cammino e dell’Ordine stesso, in accordo con il principio della cavalleria, nella verità e nella giustizia. I Cavalieri e le Dame di Santiago con la croce blasonata sul mantello color avorio, manifestano la filantropia con iniziative concrete, sia individuali che collettive.
La sede dell’Ordine si trova a Santiago de Compostela – Città in cui la storia e la fede si mescolano con la maestosità e la bellezza – all’interno del Hostal de los Reyes Catolicos, l’edificio a lato della Cattedrale di  Santiago. 
Nell’ultimo decennio l’Orden del Camino de Santiago ha delineato passi decisivi nella strategia di crescita e rafforzamento nel contesto internazionale.
Tra i 1383 ambasciatori presenti in molte parti del mondo figura il marsicano Valentino Pisegna, Primo Italiano insignito del titolo di Caballero “per la sua attività di promozione dei valori universali del Cammino di Santiago e per il suo contributo al successo del pellegrinaggio a Compostela”, investitura avvenuta nella città di Santiago de Compostela durante il XIX Capitolo Generale del 2015
Il lavoro di promozione del Cammino del Valentino Pisegna è iniziata dopo la sua prima esperienza a Santiago, avvenuta nel lontano 1996 e portata avanti sia tramite i media, con articoli, workshop, interviste, sia in ambito Accademico discutendo nel 2009 una tesi con il Prof. Sandro Valletta sugli Aspetti interculturali e sociali del Cammino di Santiago nel Master in Comunicazione Interculturale e Sociale

Il dinamismo di Valentino Pisegna ha dato visibilità all’ ORDEN DEL CAMINO DE SANTIAGO in Italia, nonché un contributo sostanziale per il raggiungimento degli obiettivi strategici di conquista di consensi nel nostro Paese nel quale può contare, oggi, con numerosi affiliati.

Nel 2016, nell’ottica di rafforzamento della Rete internazionale dei Commendatori, il Consiglio dell’Ordine presieduto dal Gran Maestro Sen. Miguel Pampìn Rua, gli ha conferito la promozione a Commendatore per l’Italia: “en atenciòn de los mèritos personales y profesionales y al trabajo que viene realizado de una manera brillante en las misiones que se le fueron encomendadas”.
L’Ordine dei Cavalieri e delle Dame di Santiago celebra il Capitolo Generale nella città di Santiago de Compostela nel fine settimana che precede il 25 luglio (San Giacomo), con una cerimonia per l’investitura di nuovi Cavalieri e Dame nelle città di Santiago e Melide.
I Nominativi degli Appartenenti all’Ordine sono visionabili nel sito ufficiale: 
www.ordendelcaminodesantiago.es – ove compaiono sia accademici e docenti, sia esponenti del mondo artistico, culturale, istituzionale, politico e religioso, sia del mondo economico,  finanziario, imprenditoriale, professionale e scientifico, nonché del mondo delle Forze Armate e alle Forze dell’Ordine …tutte persone che rivestono una posizione centrale nella Società, ammesse nell’Ordine per la loro affidabilità e per la loro apprezzabile e irreprensibile condotta.

Redazione

Recent Posts

Il Libro sull’Ambasciata d’Italia a Lisbona
presentato al “Circolo degli Esteri”

Le Ambasciate d'Italia all'Estero rappresentano un riferimento culturale ed identitario, nonché un collegamento umano e…

6 ore ago

E.P.ART Festival: con il M.A.U.Mi. nasce il primo Museo di Arte Urbana sulle Migrazioni

Giunge alla terza edizione il progetto E.P.ART Fest, promosso e curato da Ecomuseo Casilino e…

2 giorni ago

Dante ad HoraFelix, con il Professor Dario Pisano

Dante è il Poeta che, pur se la “tradizionale” politica italica ha condannato ad un…

2 giorni ago

Tre atti in scena di Sebastiano Girlando

“Le storie vere accadono” A Roma, al Teatro Petrolini  il 23  fino al 25 settembre…

3 giorni ago

Giovedì 15 settembre, al CIS presentazione
del nuovo numero di “Realtà Nuova”

E' opportuno ricordare quanti "opinionisti" per anni hanno hanno inveito (ed anche verbalmente sparato) sia sulla…

4 giorni ago

Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo

Come nasce una storia? Come viene creato un personaggio, uno sfondo, una scena? Sono queste…

4 giorni ago