Luxury Summit 2015: made in Italy, reshoring e internet

Presente e futuro del lusso «made in Italy», le sfide dell’innovazione digitale, le opportunità e le complessità del reshoring sono al centro del Luxury Summit 2015, organizzato per il settimo anno consecutivo dal Sole 24 Ore nella sede milanese del gruppo, in via Monte Rosa 91. Un evento che per la prima volta sarà distribuito in due mattinate, il 10 e l’11 giugno, alle quali si potrà assistere gratuitamente, previa registrazione all’indirizzo https://eventi.ilsole24ore.com/luxury-2015

La giornata inaugurale sarà aperta da Antonio Achille, partner e managing director di Boston Consulting Group, con un intervento dal titolo «Envisioning the future of luxury». A seguire, Paola Bottelli intervisterà gli amministratori delegati di alcuni fra i più importanti brand del lusso made in Italy, da Michele Norsa (Salvatore Ferragamo) a Gian Giacomo Ferraris (Gianni Versace), e poi Antonio De Matteis (Kiton), Toni Scervino (Ermanno Scervino) e Giuseppe Santoni (Santoni Calzature).

Si proseguirà con l’intervento di Paolo Alberto De Angelis, vice direttore generale e responsabile della divisione corporate di Bnp-Paribas, dedicato al punto di vista delle banche sul settore e sulle opportunità di sviluppo. Erika Andretta, partner di Pwc, tratterà il tema del reshoring, e l’ultima parte della mattinata sarà incentrata sul tema dell’evoluzione digitale del retail, con Maurizio Castello, di Kpmg Advisory, che presenterà lo studio «Omni-channel e digital strategy: un’equazione irrisolta. Il caso cinese» e le interviste one-to-one a Marco Pirone (ad Louis Vuitton Italia), Luca Solca (head of Luxury goods di Exane Bnp Paribas) e Luigi Feola (presidente Value Retail Management).

Giangiacomo Olivi, partner di Dla Piper, parlerà poi di temi legali riguardanti le nuove tecnologie, e Massimo Fubini di ContactLab presenterà “The new luxury world: l’identità digitale nel lusso fa la differenza”, la nuova edizione del report “Digital frontiers”, realizzato da ContactLab ed Exane Bnp Paribas.
Giovedì, invece, spazio al tema “L’esclusività a 360°”, con un’intervista a Jean-Marc Jacot, ceo Parmigiani Fleurier. Nicoletta Polla-Mattiot, direttore del magazine How to Spend It-Il Sole 24 Ore, incontrerà Nicolò Favaretto, ad di Rubelli. A chiudere i lavori dell’edizione 2015, un focus sull’evoluzione del lusso nell’hôtellerie, nel benessere e nell’enogastronomia, con la partecipazione dello chef tristellato Niko Romito e di Maurizio Zanella, presidente del Consorzio Franciacorta.

articolo ripreso da moda24.ilsole24ore.com 

© 2022 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu