Frida Kahlo

Scuderie del Quirinale, dal 20 marzo in mostra le opere di Frida Kahlo


Le Scuderie del Quirinale ospitano dal 20 marzo al 31 agosto 2014 una mostra dedicata a Frida Kahlo. Si tratta della prima retrospettiva in Italia dell’artista messicana: in esposizione circa 130 opere tra dipinti e disegni provenienti dalle principali collezioni pubbliche e private in Messico, Stati Uniti, Europa. La rassegna è promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione, organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo in coproduzione con MondoMostre, e curata da Helga Prignitz-Poda.

Continua a leggere

IV Edizione Premio 6Artista – A Roma/MACRO La mostra dei vincitori – 10 aprile – 18 maggio 2014

IV edizione del premio 6artista

La mostra di Davide Stucchi ed Helena Hladilová

vincitori della quarta edizione di 6ARTISTA

 a cura di Marcello Smarrelli

MACRO

via Nizza 138, Roma

Project Room 2

 

10 aprile – 18 maggio 2014 | Inaugurazione 9 aprile ore 18.00

 

Dal 10 aprile al 18 maggio 2014 il MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma ospita la mostra di Davide Stucchi ed Helena Hladilová, vincitori della quarta edizione di 6ARTISTA, il programma di residenze – promosso dall’Associazione Civita e dalla Fondazione Pastificio Cerere, grazie al sostegno della Camera di Commercio di Roma e della Fondazione Roma – nato con l’obiettivo di supportare la crescita professionale dei giovani artisti under 30 che vivono in Italia.

6ARTISTA, la cui prima edizione si è svolta nel 2009, rappresenta un’opportunità sempre più importante per i giovani vincitori: il concorso, le cui ricadute positive diventano sempre più evidenti con il passare del tempo, è ormai un appuntamento atteso dalla nuove generazioni di artisti, ai quali viene offerto un percorso formativo di alto livello culturale, finalizzato al loro inserimento nel mondo dell’arte, attraverso un’esperienza di studio e di lavoro in Italia e all’estero.

Davide Stucchi ed Helena Hladilová hanno trascorso un periodo di residenza di sei mesi a Roma presso la Fondazione Pastificio Cerere, punto di riferimento fin dagli anni Settanta della sperimentazione artistica e, grazie alla collaborazione degli Incontri Internazionali d’Arte, altri tre mesi presso la Cité Internationale des Arts di Parigi, istituto no profit per l’internazionalizzazione delle arti, che vede la presenza di oltre 300 studi d’artista. L’obiettivo è quello di favorire il confronto con diversi linguaggi, idee e tecniche, sostenendo la produzione artistica contemporanea e creando nuove relazioni con i principali attori del sistema dell’arte contemporanea nazionale ed internazionale.

La doppia personale ideata per il MACRO, a cura di Marcello Smarrelli, Direttore Artistico della Fondazione Pastificio Cerere, con l’assistenza curatoriale di Saverio Verini, presenta le opere nate dalla ricerca e dal lavoro dei due artisti, durante i nove mesi di residenza tra Roma e Parigi.

Partendo dalla riflessione sulla questione dell’aura dell’opera d’arte, Davide Stucchi analizza il tema dell’opera d’arte danneggiata in quanto fenomeno in grado di aprire un nuovo feticismo rispetto all’oggetto artistico e alla sua trasmissione. Per questa mostra l’artista ha scelto di enfatizzare l’azione di usura sulle opere esposte, secondo un’attitudine ironica. Davide Stucchi indaga i cambiamenti di stato e forma che modificano le opere in mostra, a seguito della loro produzione e distribuzione e costruisce una mostra “danneggiata”, producendo una seconda volta sullo stesso oggetto i gesti necessari a realizzare l’opera stessa. La “manipolazione” della forma pone così il progetto di Stucchi in relazione con la “critica istituzionale”, con l’obiettivo di mettere in discussione il concetto di unità e aura dell’opera d’arte.

Come spesso accade nel suo lavoro, Helena Hladilová reagisce al contesto istituzionale e espositivo in cui è invitata a operare, modificando l’abituale relazione tra spazio museale e esperienza dell’opera d’arte. Il progetto dell’artista, intitolato Capping – termine mutuato dal lessico del graffiti writing, con il quale si definisce la pratica di intervenire per cancellare o coprire un graffito con un altro segno –, si presenta come una scultura formata da pannelli di legno, collocati nello spazio e ricoperti su un lato da plastilina bianca, come un monocromo in attesa dell’interazione con lo spettatore. Quest’ultimo è infatti invitato ad abbandonare la staticità del suo ruolo, mettendosi attivamente in gioco intervenendo sull’opera, modellandone la superficie.

Al termine della mostra la scultura sarà “smontata” e i pannelli mostreranno i risultati dell’interazione.

La mostra è accompagnata da due cataloghi monografici a cura di Marcello Smarrelli e Saverio Verini, editi e distribuiti da NERO.

 Davide Stucchi, Blinky Palermo (boxing gloves), 2013, tela di cotone, cartavetrata, due guanti 24 x 15 cm Helena Hladilova, Harlot, 2013, Collezione Fondazione Sandretto Re Rebaudengo plastilina, rotelle

Progetto: 6ARTISTA. Programma di residenze per giovani artisti.

Titolo: Davide Stucchi – Oggetti traditi; Helena Hladilova – Capping         

Artisti: Davide Stucchi, Helena HladilováHladilová

Curatore: Marcello Smarrelli

Assistente curatore: Saverio Verini

Biglietto         

Intero: non residenti 12,50 €, residenti 11,50 €

Ridotto: non residenti 10,50 €, residenti 9,50 €

Orario

Da martedì a domenica, ore 11.00-19.00 / sabato: ore 11.00-22.00 (la biglietteria chiude un’ora prima).

Da martedì a domenica dalle ore 11.00 alle ore 21.00 apertura dei cancelli (via Nizza 138 e via Reggio Emilia 54)

per accedere agli spazi liberi: foyer, Hall, ristorante, caffetteria, terrazza e spazio Area.

Sito web www.6artista.it; www.museomacro.org

INFO  +39 06 67 10 70 400

  

I Padroni di Roma – Angeli, Festa e Schifano’ e ‘Cocaina a Colazione’: una Mostra straordinaria la presentazione di un libro forte e sincero

Giovedì 27 marzo 2014, alle ore 18:30, evento doppio: vernissage della Mostra ‘I Padroni di Roma – Angeli + Festa + Schifano’ a cura di Marco Morvidoni, Gerardo Tenza e Laura Rainone, ospitata dal 27 marzo al 27 aprile nella sede dell’Università e presentazione del libro di Marina Ripa di Meana e di Costanzo Costantini, scomparso lo scorso 8 marzo, “Cocaina a Colazione – Schifano/Angeli/Festa, i tre démoni dostoevskiani”.
Parteciperanno: Marina Ripa di Meana; Daniele Costantini, sceneggiatore, figlio di Costanzo e Laura Rainone, curatrice della Mostra.
Coordinerà il giornalista Massimo di Forti. 

Continua a leggere

“Karol Wojtyla ed il dialogo interreligioso” Stadio di Domiziano

Incontro con le Comunità Ebraiche, Cristiane e Musulmane,una serie di scatti fotografici per raccontare e far viaggiare con lui :Papa Wojtyla fa vibrare i cuori dei visitatori della mostra  inagurata il 25 marzo a Roma, presso il sito archeologico dello Stadio di Domiziano, appena riaperto al pubblico.Un racconto fatto con immagini straordinarie.Giovanni Paolo II ha compiuto gesti simbolici senza precedenti: èè stato il primo Papa ad entrare in una sinagoga, a riunire in preghiera i capi spirituali delle principali religioni del mondo e, ad incontrare fedeli musulmani all’ interno di una moschea; ha pregato presso il Muro del Pianto (Muro Occidentale)a Gerusalemme.

Continua a leggere

MOSTRE DI PRIMAVERA

 MACRO: presentazione volume Renato Mambor – 26 marzo ore 18

 Interverranno: Pippo Di Marca, Lorenzo Mango, Paola Pitagora, Benedetta Carpi De Resmini (moderatore).Mercoledì 26 marzo 2014 alle ore 18.00 la Sala Cinema del MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma ospiterà la presentazione del volume Renato Mambor. Atto Unico, a cura di Benedetta Carpi De Resmini.

Continua a leggere

Giornata Mondiale della Marionetta

Giornata Mondiale della Marionetta 2014
Roma, 21/22/23 MarzoIl 21 marzo è la giornata mondiale della marionetta ed è stato scelta perché corrisponde al primo giorno della primavera (nell’emisfero Nord), ma soprattutto perché è il giorno in cui il clima è di solito più mite in quasi tutto il mondo, favorendo i festeggiamenti sotto tutte le latitudini e longitudini.

La Giornata Mondiale della Marionetta vuole affermare gli obbiettivi dell’UNIMA- Unione Internazionale della Marionetta – il suo attaccamento alla pace, alla solidarietà e al progresso dell’umanità in uno spirito di scambio e condivisione tra diverse culture e civiltà.

Continua a leggere

Parliamo di?

TEATRO PETROLINI

Dal 6 al 23 marzo 2014 
LUCIANA FRAZZETTO In
…e se il sesso si è depresso?
Monologo comico di Luciana Frazzetto

Regia GABRIELE CARBOTTI

 Giovedì, Venerdì, Sabato ore 21,00 Domenica e festivi ore 18,00
Lunedì – Martedì – Mercoledì RIPOSO

Luciana Frazzetto, “maestra” di risate e paladina di una comicità incisiva, 
è ancora più frizzante e travolgente nel suo nuovo spettacolo “…E SE IL SESSO 
SI E’ DEPRESSO?”, dal 6 al 23 marzo in scena al Teatro Petrolini. Un monologo 
sul rapporto di coppia dai toni squisitamente comici scritto dalla stessa 
Luciana Frazzetto, e diretto da Gabriele Carbotti, che con semplice ironia e 
divertimento si destreggia tra i problemi di coppia, i tradimenti, la gelosia, 
il calo del desiderio, i segreti del punto G, gli orgasmi cosmici, le crisi, 
punti deboli e la quotidianità della coppia. Un uragano di risate pronto a 
trascinare il pubblico tra gag e battute per una serata allegra e spensierata. 
Da non perdere. 

Teatro Petrolini
Via Rubattino, 5 (Testaccio) 
tel. 06 57 57 488


Le Idi Marzo

“15 MARZO 44 a.C. – 15 MARZO 2014: LE IDI DI MARZO”
Sabato 15 marzo 2014 – ore 11

Alle Idi di Marzo, il 15, del 44 a.C. all’interno della Curia di Pompeo veniva assassinato Gaio Giulio Cesare, per mano di un gruppo di congiurati con a capo Bruto, suo figlio adottivo. La figura straordinaria di Cesare, anche tra mille contraddizioni storiche, emana ancora un fascino indiscusso e tale fatto, che fu un momento epocale nella storia della nostra città e del mondo antico segnando infatti il passaggio dall’età repubblicana a quella imperiale, a tutt’oggi suscita ancora interesse e commozione tra la gente.

Sabato 15 marzo il Gruppo Storico Romano rievoca, nello stesso posto e alla stessa ora, il tragico assassinio presso l’Area Sacra di Largo di Torre Argentina alle ore 11.-

Continua a leggere

Diorama Letterario

Il nuovo numero di Diorama Letterario parlerà di:

 

IL PUNTO

I malpensanti (Marco Tarchi)

LABORATORIO

Le opinioni di Alain de Benoist:

– Bioetica e dignità umana: un concetto onnicomprensivo

– La tirannia dei buoni sentimenti

– Papa Francesco vuole una Chiesa più sobria, più pastorale che dottrinaria

– I gauchistes volevano la spiaggia sotto i sampietrini. Hanno avuto “Paris plages”!

– La Francia “Black-Blanc-Beur”? E’ più Marine Le Pen e Farida Belghoul che PS!

– Fobie d’ogni genere e punti Godwin: lo Stato si difende come può

Il totalitarismo palmare (Eduardo Zarelli)

Farla finita con “il razzismo”? (Alain de Benoist)

Continua a leggere

Trilussa e le distorsioni di mamma Rai

trilussa 2

Nell’ultima casa di Trilussa, un edificio novecento con grandi finestre ad arco, un po’ loft e un po’ grande magazzino d’epoca, resisteranno ancora, ad oltre sessant’anni dalla scomparsa del Poeta, le fantasie, gli animali stupidi o furbi, ad imitazione di una umanità sempre uguale nei tanti difetti e nei pochi pregi? Carlo Alberto Salustri, al secolo, fu poeta satirico e dolente, tratteggiò la società del suo tempo, con penna caustica, ma bonaria, pronta a cogliere ipocrisia e viltà, pur nell’indulgenza di un animo schietto.

Continua a leggere

Zixu, Primo volume della collana di studi sulla cultura celtica di Golasecca

 

Zixu, Primo volume della collana di studi sulla

cultura celtica di Golasecca

QUANDO A SESTO CALENDE SI IMPARO’ A SCRIVERE

Il Museo archeologico di Sesto Calende conserva tra i numerosi reperti della

cultura celtica di Golasecca, di cui espone una delle più ampie e complete

raccolte, un piccolo oggetto che ha un enorme valore, non solo in sè, ma

anche perché su di esso sono state incise alcune lettere alfabetiche.

Le più antiche che si conoscano nell’area geografica prealpina occidentale.

Si tratta di un bicchiere deposto come offerta in una tomba a cremazione

databile alla  prima metà del VI sec. a.C. e la scritta è stata realizzata

utilizzando segni alfabetici che hanno viaggiato lungo le rotte commerciali

dai lontani territori dell’ etruria meridionale.

La scritta Zixu dal significato di “cosa scritta” è ora diventata il titolo,

dal significato fortemente simbolico, di una collana di studi monografici

sulla cultura di Golasecca che vuole raccogliere e raccontare gli studi e le

ricerche di questa antica popolazione dandole così una sua riconoscibile

veste e identità editoriale.

Il Museo Archeologico di Sesto Calende presenterà il primo volume della

Collana sabato 15 marzo dalle ore 9.30 presso la sala consigliare comunale.

La presentazione sarà a cura del prof. G. Armocida dell’Università

dell’Insubria e sarà preceduta da alcuni interventi del Soprintendente per i

beni archeologici della Lombardia, dott. F.M. Gambari, del Senior Full

professor, dott. R. De Marinis (Università degli Studi di Milano) e del

dott. D.F. Maras, socio corrispondente della Pontificia Accademia romana di

archeologia.

Nell’occasione saranno visitabili le rinnovate sale del Museo Archeologico

(museo@comune.sesto-calende.va.it).

qui l’INVITO

 

Cultura: libri e dintorni

 

"IL MISTERO DEL BOSCO L’incredibile storia del delitto di Arce" di Pino Nazio
Giovedì 13 marzo 2014, ore 18.30 - Università eCampus, via del Tritone 169 ROMA
Serena Mollicone scomparve da Isola Liri il primo giugno del 2001. Due giorni dopo, una squadra della protezione civile trovò il corpo della studentessa in un boschetto. Aveva le mani e i piedi legati, un sacchetto di plastica le avvolgeva la testa, e una ferita vicino all’occhio provocata da un colpo violento che non poteva averla uccisa. Serena era morta dopo una lenta agonia ed era stata portata nel bosco poche ore prima del ritrovamento. La caccia all’assassino e ai suoi complici è ancora aperta. Quello scritto da Pino Nazio”, ha commentato Guglielmo Molicone, “è il primo libro sulla storia di Serena, sulla sua personalità, sulla sua vita, sulle orribili vicissitudini che l’hanno inghiottita”.Pino Nazio è sociologo, giornalista e autore televisivo. Dal 1992 è stato inviato del programma di Raitre “Chi l’ha visto?” Nel 2010 ha pubblicato per Sovera “Il bambino che sognava i cavalli – 779 giorni ostaggio dei Corleonesi”, nel 2012 “Il segreto di Emanuela Orlandi – Papa Wojtyla, la tomba del boss e la banda della Magliana”. SALUTI DI APERTURA
Rita Neri
Responsabile
sede di Roma
Università eCampus
PARTECIPANO
Guglielmo Mollicone
padre di Serena Mollicone
Maria Tuzzi
figlia di Santino Tuzzi

COORDINA
Cataldo Calabretta
avvocato,
docente di diritto dell’informazione e della comunicazione Università eCampus

Sarà presente l’autore
Pino Nazio.
Ingresso libero,
seguirà cocktail
Per informazioni

ufficiostampa@uniecampus.it
06 69940111

Roma: 8 marzo

8 marzo nella Biblioteche di Roma | Ispirare il cambiamento

L’8 marzo di ogni anno ricorre la Giornata Internazionale della Donna per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono ancora oggetto, in molte parti del mondo.

Quest’anno il Comitato Internazionale per l’8 marzo ha scelto per questa giornata, lo slogan Ispirare il cambiamento, con l’intento di incoraggiare l’attivismo delle donne e tutelare le conquiste fatte, ispirando ripetuti cambiamenti.

Persistere nell’eguaglianza, nella parità nell’istruzione, nella giustizia, nella rappresentanza politica, nell’indipendenza economica e nel raggiungimento di posizioni di leadership in ogni ambito; respirare libere da indumenti imposti come gabbie e da mutilazioni feroci; influenzare il cambiamento perché stanche di espiare colpe originarie e peccati mai commessi, stanche di essere abusate e uccise da uomini violenti.

Le Biblioteche di Roma celebrano l’8 marzo, su questi e atri temi, con incontri, proiezioni, presentazioni di libri, musica e letture, a partire dai bambini e dalle bambine, perché non è mai troppo presto per cominciare ad ispirare il cambiamento.

 


BiblioCaffè letterario
(Municipio ROMA VIII – Ostiense), via Ostiense 95, tel. 06 45460710

 

Vetrina tematica

 


Casa dei Bimbi
(Municipio ROMA VII – Cinecittà est), via Libero Leonardi 153, tel. 06 45460381

6 marzo ore 17 “Piccole donne crescono
Letture ad alta voce a cura di Sara anni 8, Aurora anni 8, e Anastasia anni 11.
8 marzo ore 11 “Poesie e sonetti
A cura di Alessio De Caprio papà, regista, attore, scrittore teatrale, docente di recitazione, dizione, uso e impostazione della voce, training di base.

 


Casa del Parco
(Municipio Roma XIV – Pineta Sacchetti) via della Pineta Sacchetti 78, tel. 06 45460671

7 marzo ore 10.30-12.30 “Nu Shu, la lingua segreta delle donne dai piedi fasciati
Conferenza sulla condizione delle donne nell’antica Cina e delle donne cinesi oggi. Con Mei Quai Tang, insegnante di cinese e Nola, esperta di Nu Shu. Modera l’incontro Maria Novella Rossi, giornalista RAI TG2.

10 marzo ore 10-12 Incontro con le scuole medie su “Esther donna coraggiosa“.
Laboratorio di approfondimento sulla figura di Esther, con letture ad alta voce in lingua e traduzione, costruzione del libro artigianale.


Casa delle Traduzioni
(Municipio Roma I) via degli Avignonesi 32, 00187 Roma, tel. 06 45460720 – 06 45460723

 

Vetrina bibliografica intitolata “Quando la traduzione è donna”.

 


Cornelia
(Municipio ROMA XIII – Quartiere Montespaccato), via Cornelia 45, tel. 06 45460411

 

7 marzo ore 19.30 Donne e l’amore Malsano: Il Femminicidio
Incontro dedicato al libro Se questi sono gli uomini di Riccardo Iacona e alle inchieste che lo hanno preceduto, con la proiezione di un film documentario sull’argomento. Coordina la giornalista Sabrina Carreras.

 


Elsa Morante
(Municipio Roma X – Lido di Ostia Ponente) via Adolfo Cozza 7, tel. (0039) 06 45460481

6 marzo Inaugurazione della mostra di Ines Facchin “Appunti di viaggio. Le città di Ines
La mostra è aperta fino al 6-12 marzo
A cura de il raggioverde.it editoria & comunicazione.
Cinquantacinque fotogrammi per attraversare e riscoprire, tra undici tipologie di città, l’Europa. È un viaggio che si ricompone, come pezzi di un puzzle, per ricostruire la memoria dei luoghi e delle forme. Cinquantacinque città per raccontare, suggerire, evocare, racchiudere emozioni senza tempo.

7 marzo ore 16.30 L’associazione I ricostruttori presenta un incontro esperienziale sulla Comunicazione Uomo-Donna: Impariamo a Capirci
Michela Zopegno e Massimiliano Collodi coinvolgeranno le persone presenti in sala in una serie di giochi-esperienze sul tema della fiducia e dei bisogni di uomini e donne. Alcuni proveranno anche a improvvisare brevi scenette di cui si fornirà il copione. Sarà un progressivo approfondimento teorico e pratico della tematica della comunicazione e dell’amore, che implica sempre un continuo processo di crescita.

 

7 marzo ore 20.30 Per la rassegna Cinema tra gli scaffali proiezione del film “Affetti e dispetti
Regia di Sebastian Silva, commento di Ilaria Piacentini.


8 marzo ore 11.30
 Coro vesuviano
Concerto originale composto da un gruppo di donne su testi di canzoni inerenti le problematiche femminili, e musica popolare partenopea. Il concerto è accompagnato da slide con i testi delle canzoni in dialetto e relativa traduzione in italiano.

 


Ennio Flaiano
(Municipio Roma III – Tufello) via Monte Ruggero 39, tel. 06 45460431
7 marzo ore 18 Incontro divulgativo sulla storia della cosmesi “Come la nonna, e la nonna della nonna, e la nonna della nonna della nonna si facevano belle
A cura di Marina Montacutelli, storica dell’età moderna e ricercatrice del CNR, che partendo da un tema apparentemente leggero come quello della bellezza femminile, introdurrà epoche e contesti in un percorso storico-sociale.

 


| Franco Basaglia (Municipio ROMA XIV – Primavalle) via Federico Borromeo 67, tel. (0039) 06 45460371

 

martedì 11 marzo ore 19-21.30
“Donne e Diritti”. Giornata Internazionale della Donna

Per ricordare la “Giornata Internazionale della Donna” (8 marzo), la Biblioteca Franco Basaglia, in collaborazione con il CeDUR (Centro di Documentazione Diritti Umani delle Biblioteche di Roma) propone la realizzazione di una serata dal titolo “Donne e Diritti”.
Il programma della serata prevede un reading di testi sul tema e gli interventi di:
1. Raffaella Chiodo della Rete Internazionale delle Donne per la Pace – Casa Internazionale delle Donne, che presenterà il libro “Apolide dell’ordine civico del mondo”;
2. Patrizia Morgante dell’Associazione “Donne / Mujeres / Women”;
3. Rappresentante dell’Associazione Aidos (Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo).
La pubblicazione che verrà presentata è un contributo della Casa Internazionale delle Donne e analizza il ruolo delle donne nei conflitti, partendo dall’analisi proposta da Aminata Traorè, ex ministro della cultura del Mali.

 


Galline Bianche
(Municipio Roma XV – Labaro) via delle Galline Bianche 105, tel. 06 45460451

 

Vetrina tematica

 


Gianni Rodari
(Municipio Roma V – Tor Tre Teste) via Tovaglieri 237 a, tel. 06 45460571

 

6 marzo ore 17.30 Storie di donne morte ammazzate – Allegra Barbarie
A cura di Maddalena Rizzi.
Il progetto della drammaturga Betta Cianchini prevede una lunga serie di storie di donne uccise. Una al giorno. Storie che verranno rappresentate da tante attrici e attori diversi.
365 storie che traggono spunto dalla cronaca italiana. La biblioteca presenta uno di questi monologhi attraverso la voce della drammaturga e attrice Maddalena Rizzi.

 

Vetrina tematica

 


Goffredo Mameli
(Municipio ROMA V – Prenestino/Labicano), via del Pigneto 22, tel. 06 454605407

 

Vetrina tematica “Alle donne, per le donne

 

7 marzo ore 15-19 e 8 marzo ore 10-14 Laboratorio audiovisivo “Uguaglianza di genere e pari opportunità in Italia
Riflessioni, nell’ambito del progetto europeo Young European Cinema On the Move.
Mostra itinerante: Io, io, io… e gli altri? I diritti e i doveri di tutti i bambini, con il Bibliopoint “Iqbal Masih”.

 


Guglielmo Marconi 
(Municipio ROMA XI – Marconi), via Gerolamo Cardano 135, tel. 06 45460301

 

7 marzo ore 17 saletta video “Le donne, gli amori… l’audaci imprese io canto”
Una galleria di personaggi femminili nelle pagine di Dante, Trilussa, Prévert, Pennac, Benni, Baricco, Winterton, Haddad. Con i Lettori ad Alta Voce della Biblioteca Marconi (Margherita Altieri, Cristiana Bolognesi, Annamaria Cruciani, Franca Mancini, Lorena Pagliaro, Laura Pepoli, Carla Valente, Giancarlo Vitaterna)


Longhena
(Municipio Roma XII – Pisana/Bravetta) via Baldassarre Longhena 98, tel. 06 45460471

 

3 marzo ore 17 proiezione del film “E ora dove andiamo
6 marzo ore 17
 proiezione del film “La bicicletta verde
8 marzo ore 11 proiezione del film “Vogliamo anche le rose

 

Vetrina tematica di libri e dvd

 


Pier Paolo Pasolini 
(Municipio ROMA IX – Spinaceto) viale dei Caduti per la Resistenza 410/a, tel. 06 45460521

 

6 marzo ore 17.30 Presentazione del libro La gatta
Quarto romanzo della saga “Donne che parlavano con gli alberi” di Alessia Niccolucci, Viola Editrice.
Interverranno Alessia Niccolucci e la Casa editrice Viola.

 


Quarticciolo
(Municipio ROMA V – Alessandrino) via Castellaneta 10, tel. 06 45460701
Rassegna “Il lavoro delle donne

 

4 marzo ore 21 in Teatro – via Ostuni 8 “Nina e i Diritti delle donne” (costo ingresso 5 euro)
Regia di Eugenia Scotti e Cecilia D’Elia, con Rosaria De Cicco, Matteo Mauriello. Regia Eugenia Scotti, aiuto regia Claudia Gusmano
A seguire Presentazione del libro Nina e i diritti delle donne di Cecilia D’Elia, da cui è tratto lo spettacolo in scena.

 

5 marzo ore 21 e 6 marzo matinée per le scuole in Teatro – via Ostuni 8 “Scintille” (costo ingresso 5 euro)
Scritto e diretto da Laura Sicignano, con Orietta Notari.
In collaborazione con il Liceo scientifico, linguistico, sportivo “Benedetto Croce”.
New York, 25 marzo 1911: manca un quarto d’ora alla chiusura della fabbrica T.W.C., produttrice di camicette. Sono al lavoro 600 persone, per lo più giovani immigrate italiane o dall’Europa dell’Est, sfruttate e sottopagate. Una scintilla. In un attimo prende fuoco il grattacielo che ospita la fabbrica. In 18 minuti 146 vittime, quasi tutte ragazze. I proprietari della fabbrica verranno assolti, nonostante non fossero in atto le più elementari misure di sicurezza. Ma la scintilla della protesta si è sprigionata. Questa vicenda diventerà uno dei precedenti storici per la Festa della Donna. Molti altri episodi hanno concorso a dar vita all’8 marzo, ma non c’è episodio nella storia delle donne più adatto a segnare un punto di svolta.
6 e 7 marzo ore 21 in Teatro – via Ostuni 8 “Donne” (costo ingresso 5 euro)
Scritto, diretto e interpretato da Rosalia Porcaro. Rosalia Porcaro ritorna a teatro con uno spettacolo frizzante, divertente, in cui troveremo molti personaggi ognuno con la sua comicità. Lo spettacolo è incentrato sui preparativi del matrimonio di Veronica, operaia che lavora in una fabbrica di borse nel napoletano, pagata in nero. Attraverso Veronica e il mondo della fabbrica entriamo in una galleria di personaggi. Sono donne dalle mille speranze e sogni infranti rappresentative di una Napoli pronta a trovare nella disperazione la forza di reagire e d’inventarsi la vita.

 

7 marzo ore 19.30 in Biblioteca – via Castellaneta 10 “Per la mia strada”
Proiezione del documentario diretto da Emanuela Giordano. Una produzione Corrente Rosa.

8 marzo ore 21 e 9 marzo ore 18 in Teatro – via Ostuni 8 “Signorinette. Le Donne si guardino dal lasciar tracce di rossetto sulle schede” (costo ingresso 5 euro)
Regia di Nuccio Siano, di e con Tiziana Avarista, Carmen Giardina, Anna Maria Loliva, Federica Marchettini.
Nel primo dopoguerra si deve scegliere tra Monarchia e Repubblica ed eleggere l‘Assemblea Costituente per disegnare la nuova identità istituzionale. Quel 2 giugno del 1946 per le donne il salto è doppio: votano e possono essere votate. Sono oltre dodici milioni. Arrivano ai seggi emozionate, come si conviene per un appuntamento importante. Su 556 deputati eletti, 21 furono donne. Cinque di loro entrarono nella “Commissione dei 75″ incaricata di scrivere la Carta Costituzionale. Alcune di loro hanno origini umilissime, quasi tutte hanno combattuto in prima persona durante la Resistenza. Si sono battute per la parità salariale, per la tutela della maternità, per la cancellazione dell’ N.N. dai documenti anagrafici, per l’equiparazione dei figli adottivi a quelli legittimi, per la partecipazione all’amministrazione della giustizia.

 


Renato Nicolini
(Municipio Roma XI – Nuovo Corviale) via Marino Mazzacurati 76, tel. 06 45460421

 

8 marzo ore 10.30 “Il brigantaggio, luci e ombre nel Risorgimento
Conferenza di Valentino Romano sul tema delle Brigantesse.

 

10 marzo ore 20.30 Proiezione del film “The hours
Diretto da Stephen Daldry, basato sul romanzo di Michael Cunningham vincitore del premio Pulitzer.

 


Rispoli
(Municipio Roma I – Rione Pigna) piazza Grazioli 4, 00186 Roma, tel. 06 45460561

 

7 marzo ore 13 sala mediateca: Proiezione del film “E ora dove andiamo?”
Regia di Nadine Labaki (2012).

 

Allestimento di una vetrina tematica

 


Rugantino
(Municipio Roma VI – Torrespaccata) via Rugantino 113, 00169 Roma, tel. 06 45460591

 

8 marzo ore 17-22 Premio letterario “Speciale donna 2014
Cerimonia di premiazione del Concorso internazionale “Speciale Donna 2014”, a cura dell’Associazione M.A.R.E.L. e del circolo di lettura “Rugantino”.
Intermezzi canori a cura della cantante Rosanna Guerrera, coordina Livia De Pietro (coordinatrice del Premio).

 


Sandro Onofri
(Municipio Roma X – Acilia) via Umberto Lilloni 39/45, 00125 Roma, tel. 06 45460641

 

7 marzo ore 19.30 Proiezione del film “Central do Brasil
Regia di Walter Salles, Brasile 1998.
Con la presenza e collaborazione di associazioni del territorio impegnate nella difesa dei diritti delle donne (Observo news di Salvatore Fiaschi e la psicologa Francesca Siano).

 

Vetrina tematica

 


Vaccheria Nardi
(Municipio Roma IV – Tiburtino/Colli Aniene) via di Grotta di Gregna 27, tel. 06 45460491

 

7 marzo ore 17.30-19 Presentazione del libro Tre donne una sfida di Marisa Paolucci
Teheran, Kabul, Kartoum: la rivoluzione rosa di Shirin, Malalai e Fatima, Ed. EMI.
Il libro narra tre storie di donne musulmane, di generazioni e paesi diversi, ma tutte e tre impegnate nella lotta per il riconoscimento della dignità e dei diritti.
Letture di Marisa Giampietro, di alcuni passi del libro e proiezioni di filmati.
Partecipa il “Gruppo 159 di Amnesty International, sarà possibile firmare gli appelli contro la violenza sulle donne e su singole storie come: il campo di Zaatari, in Giordania, dove ogni mese si verificano casi di violenza sessuale ai danni delle rifugiate siriane; la violenza sessuale contro le donne, soprattutto coloro che prendono parte alle manifestazioni, in Egitto; il caso di Miriam López, torturata e violentata nel 2011 in Messico da un gruppo di soldati.

 

ore 19.30-22 D’amor sognando
Concerto di compositrici francesi e letture tratte da raccolte poetiche di autrici di varie epoche. È un viaggio attraverso i secoli: da Isabella Morra reclusa nel castello di famiglia e uccisa per mano dei fratelli a causa di una relazione epistolare segreta fino all’amore vissuto di Sylvia Plath, dall’amore mal ricambiato di Gaspara Stampa alla solitudine di Emily Dickinson. A tessere la tela del racconto sono i versi di Saffo, la prima grande poetessa donna che la leggenda vuole suicida a causa di un amore. I brani musicali delle compositrici si inseriscono tra le letture e, come in uno specchio, rappresentano il riflesso delle esperienze artistiche delle poetesse.
Le musiche saranno eseguite dal Duo Artemide: Giulia Cozzi, flauto Alessandra Ciccaglioni, pianoforte, Claudia Ricci, voce recitante.

 


Valle Aurelia
(Municipio Roma XIII – Aurelio) viale di Valle Aurelia 129, 00167 Roma, tel. 06 45460611
Vetrina tematica

 


Villa Leopardi 
(Municipio ROMA II – Trieste), via Makallé, entrata nel Parco, tel. 06 45460621

 

Vetrina tematica

 

8 marzo ore 17 presso Scuola di Musica Cantus Planus CIAK, in via Tripoli 60
Donne, Musica e famiglia!
Concerto del progetto “Donne, musica e…”, per i possessori di Bibliocard, con costo ridotto a 8 euro (invece di 10 euro).
A marzo ogni settimana le donne al centro della musica, a cura di Sara Ferrandino.
Interpreti: Alessandra Migliorini e Liu Mon-chieh (soprani), Virginia Guidi (mezzosoprano), Sara Ferrandino (pianoforte)
Interviene Franco Ferrarotti, professore emerito di Sociologia dell’Università la Sapienza di Roma.
Brani di Clara Wieck e Robert Schumann.

 


Villa Mercede
(Municipio Roma II – San Lorenzo) via Tiburtina 113, 00185 Roma, tel. 06 45460631

 

Vetrina tematica di libri e audiovisivi

 


BIBLIOPOINT

 


Fabrizio De Andrè, viale della Civiltà del Lavoro 4

 

8 marzo ore 10 Istituto superiore Leon Battista Alberti (aula magna)
Proiezione del film di J. Ruben “A letto con il nemico
Riservato agli studenti

 

Attività con le scuole

Il Centro di documentazione Diritti Umani delle biblioteche di Roma (CeDUR) propone dei laboratori rivolti alle Scuole del territorio di Roma Capitale, al fine di diffondere la cultura della promozione e della salvaguardia dei diritti tra i giovani studenti e le giovani studentesse romane.
Tema: diritti delle donne e femminicidio

Il laboratorio prevede:

• Spiegazione del Centro di Documentazione delle Biblioteche di Roma;

• Introduzione al tema dei diritti umani;

• Diritti delle donne e CEDAW, la Convenzione sull’Eliminazione di ogni Forma di Discriminazione contro le Donne;

• Femminicidio, giochi e attività che spiegano il tema, dati riguardanti l’Italia e i metodi di uscita dalla violenza;

• Discussione finale.

 

Alcune attività sono a pagamento, rivolgersi alla Biblioteca

 

MACRO, Postbabel e dintorni


Dal 27 febbraio al 4 maggio 2014 il MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma presenta Postbabel e dintorni, mostra personale dedicata a Vittorio Messina, artista siciliano che da molti anni vive e lavora a Roma.

L’esposizione, a cura di Bruno Corà, raccoglie quattordici opere, alcune di considerevoli dimensioni, in gran parte concepite e realizzate nel corso del 2013 e 2014, che mettono in evidenza la fase di sensibile innovazione della creazione plastica di Vittorio Messina.

Continua a leggere

In ricordo di Gianni Borgna

Ci sembra doveroso ricordare sulla  Consul Press  GIANNI BORGNA

Molti hanno sottolineato la sua opera culturale come docente universitario e autore di volumi che hanno aperto nuove prospettive. “La grande evasione. Storia del Festival di San Remo – 30 anni di costume italiano”  pubblicato con Savelli nel 1980 e “L’Italia a Sanremo: cinquant’anni di canzoni, cinquant’anni della nostra storia” (Mondadori 1998),  “Storia della canzone italiana”  (Mondadori 1995 – 2004) e  “La lingua cantata. L’italiano nella canzone d’autore dagli anni trenta a oggi”  con Luca Serianni (Garamond 1995).

Continua a leggere

RUSSIA ed EUROPA

La sfida del TERZO MILLENNIO

____________________________________  a cura della Redazione de “LA TORRE” 

 Si è svolto un importante Convegno dedicato ad un tema quanto mai oggi particolarmente interessante: “Russia ed Europa – La sfida del Terzo Millennio”, organizzato la sera del 15 febbraio, a Rovereto (TN). La sala della Fondazione Caritro di Rovereto non è bastata a contenere il continuo afflusso di persone che si sono presentate per partecipare al convegno, tanto da riempire le tre sale adiacenti fino alle scale d’accesso.

Davanti ad oltre 300 persone è andata in scena la RUSSIA, quella vera, descritta da chi la conosce approfonditamente, sia sul piano sociale che storico. A fronte delle sterili polemiche sorte in modo strumentale contro il Presidente Vladimir Putin in occasione delle Olimpiadi di Sochi, gli organizzatori dell’incontro di Rovereto si sono posti come scopo il cercare di presentare un, seppur mediaticamente meno incisivo, contraltare di approfondimento.

Continua a leggere

“Gli approdi di De Libero” alla GAM

Domenica 23 febbraio, alle ore 11, presso la Galleria d’Arte Moderna (via Francesco Crispi) sarà proiettato il documentario Gli approdi di De Libero di Silvana Palumbieri, prodotto da Rai Teche in occasione della mostra Libero De Libero e gli artisti della Cometa, che sarà ospitata alla Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale fino al 27 aprile 2014.

Tutti a teatro

Teatro de’ Servi

18 febbraio | 9 marzo 2014

Pragma srl presenta

Giorgia Trasselli e Antonio Conte 

in

IL TEMPO DELLE MELE…COTTE

 di Gianni Clementi regia Vanessa Gasbarri scene Katia Titolo costumi sartoria Faraniluci Giuseppe Filipponio musiche Raffaella Gagliano aiuto regia Alessandro Salvatori elettricista Fabrizio Mazzonetto foto Francesco Marinografica Elisa Abbadessa

ufficio stampa Andrea Cova        

Continua a leggere

© 2022 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu