How to Spend It

Come spendere i propri soldi? Ci pensa How to spend it una “guida” raffinata e lussuosa del Financial Times che da settembre, grazie alla collaborazione del Sole 24 Ore, è approdata anche in Italia. La scintilla che ha acceso la partnership tra i due gruppi, si basa sul fatto che quando si pensa al lusso, alla moda ed all’arte alla cima della classifica c’è il made in Italy.

Continua a leggere

Shoeaholic: la mania delle scarpe!

La scarpa (femminile si intende!) è uno dei più grandi feticci del nostro tempo come sostiene Karl Kraus “Sotto al sole non c’è persona più infelice del feticista che brama una scarpa da donna e deve accontentarsi di una femmina intera” e come espone bene la stilista Tamara Mellon, “il trionfo degli accessori si spiega facilmente: le persone si vestono in modo sempre più destrutturato e casual e sono rimaste solo le borse e soprattutto le scarpe a dare il tocco diverso e personale ad ogni look”.

Continua a leggere

Tasche XL per il nuovo iPhone 6 Plus

Il mondo della moda deve essere sempre al passo con i tempi ed ultimamente è anche al passo con la tecnologia. Il problema adesso riguarda principalmente le tasche dei pantaloni perché troppo piccole per il nuovo gioiellino di casa Apple. L’iPhone 6 Plus è a dir poco enorme e si può definire un phablet ossia una via di mezzo tra un telefono (phone) ed un tablet.

Continua a leggere

Miss Jean Paul Gaultier 2015

Lo scorso sabato il Grand Rex, lo storico teatro cinema di Parigi, è stato protagonista dell’evento più atteso della fashion week: il saluto all’enfant terrible della moda. Jean Paul Gaultier non è andato via di scena con una semplice sfilata ma bensì con un vero e proprio spettacolo  “Miss Jean Paul Gaultier 2015”, facendo la parodia al famoso concorso Miss Francia. 

Continua a leggere

Paris Fashion Week

Inizia oggi la Paris Fashion Week, dopo New York, Londra e Milano. Un appuntamento sempre molto atteso che vedrà, per 9 giorni, un susseguirsi di nuovi talenti emergenti, il ritorno di alcuni grandi nomi ed altri che invece lasceranno la scena.

Continua a leggere

Vivienne Westwood says “YES”

Siamo abituati alle sfilate stravaganti “colorate e colorite” di Dame Vivienne, ed anche in questa fashion week londinese non si è smentita. La causa, questa volta, è politica e riguarda il prossimo e storico referendum per l’indipendenza della Scozia che si terrà il 18 settembre. A favore della causa indipendentista, ha fatto sfilare le sue modelle con indosso la spilla (su fondo blu colore della bandiera scozzese) con l’inconfondibile messaggio “YES”.

Continua a leggere

Un Ippopotamo nel Tamigi

Se per caso vi trovaste a Londra in questo mese , visita obbligata è la curiosa installazione dell’artista tedesco Florentijn Hofman: una gigantesca ippopotamo di legno che nuota nel Tamigi. con questa scultura l’artista da il suo contributo al Totally Thames, il nuovo evento annulla che celebra il fiume più lungo dell’Inghilterra.

HippopoThames-2

HippopoThames-3

photo via honestly…wtf

Primark: il caso dei suoi “pizzini”

A pochi giorni dalla conferma dell’apertura dei primi tre punti vendita Primark in Italia (Roma, Venezia e Milano) scoppia il caso dei “pizzini”. Certo è che quando si parla di pizzini si pensa subito alla mafia ed all’ambiente malavitoso ma a quanto pare non esistono solo là. I pizzini in questione sono ben diversi dagli “originali”, non sono messaggi in codice da decifrare ma richieste di aiuto che si trovano all’interno dell’etichette di capi di abbiagliamento. Al centro della polemica c’è proprio il colosso inglese dell’abbigliamento low cost.

Continua a leggere

La Galleria Sozzani omaggia Bettina

Martedì 16 settembre alla Galleria Carla Sozzani, sarà inaugurata la mostra “Bettina”, icona e  modella fra le più celebrate degli anni Quaranta e Cinquanta.

Bettina, nata nel 1925 in Normandia, divenne in poco tempo un emblema della moda francese. A Parigi incontra Jacques Costet, giovane stilista che aveva appena aperto un piccolo atelier, affascinato dalla sua bellezza, le chiede di indossare un suo abito

Continua a leggere

Fashion Pills: il Made in Italy sbarca in Polonia

Lo scorso 29 agosto in Polonia, a Rzgov, è stata inaugurata (presente anche Anna Fendi –ndr) la più grande città della moda europea: il Ptak Fashion City. La particolarità è che all’interno di questa immensa area, ad aprile, sarà ultimato il Centro della Promozione del Made in Italy, 30 mila mq dedicati non solo al fashion ma anche al design ed alla gastronomia del Bel Paese.

1409334675770042 1409334768548534 1409335326245916 1409349598134401

Melting Pot: lo chiffon in stile africano

Una nuova generazione di talenti che arriva dal “continente nero” sta cambiando la moda.

Lo stile africano ed i suoi colori hanno da sempre influenzato l’Europa, nell’arte con Matisse e Picasso e nella moda con i grandi stilisti degli anni ‘60. Il “precursore” fu Christian Dior, che nel 1947 fece parlare di sé con gli abiti di ispirazione etnica Jungle e Afrique, in seguito Yves Saint Laurent, nel 1967, con la collezione Bambara ricca di maxi bracciali e collane in ebano, poi, nello stesso periodo, Valentino con capi a stampa giraffa e zebra.

Continua a leggere

Candice Huffine per Pirelli 2015

New York – maggio 2014

Nel suo studio, Steven Meisel, il fotografo di eccellenza di Vogue Italia, ha appena terminato gli scatti per il prossimo Calendario Pirelli, giunto alla sua 42esima edizione. Il set inaccessibile, dodici modelle tra la più famose, Adriana Lima, Isabeli Fontana, Raquel Zimmermann e Natalia Vodianova, gli abiti scelti da Carine Roitfeld e l’esperienza di uno dei migliori fotografi “lavorare con Stevene è magico – spiega Isabeli Fontana – si concentra moltissimo sui dettagli, studia, è preciso, non lascia nulla all’improvvisazione. Eppure l’atmosfera in cui ti teletrasporta è rilassata. Non alimenta l’ego delle modelle, e proprio così ne fa emergere il talento”.

Continua a leggere

#WeEatWorld

Instagram oltre ad esser un social dove postare foto a volte diventa un vero e proprio creatore di tendenze. L’ultima nuova moda consiste nel fotografare dei piatti tipici con lo sfondo delle città che li hanno resi celebri. Ideatrice di #WeEatWorld è Melissa, una ragazza indonesiana che ha creato un vero e proprio goloso giro del mondo culinario .

Continua a leggere

© 2022 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu