Solidarietà alla Sicilia
e al Governatore Nello Musemeci !

RIPRENDIAMOCI LE “CHIAVI DI CASA” *

Roma, 24 Agosto 2020 – Ieri, Domenica, durante l’intera giornata, i vari Radio-Telegiornali (in onda sulle varie Emittenti di Stato e su quelle collegate ad altri  Gruppi Editoriali) hanno dato ampio risalto alle dichiarazioni del Governatore della Sicilia Nello Musumeci riguardante un’ ordinanza in base alla quale da oggi tutti i migranti presenti nei centri di accoglienza ed hot spot dovranno essere collocati fuori della regione.

Silcilia, Musumeci, Conte, Papa Francesco omio

Continua a leggere

1° Maggio in una “Democrazia Demenziale”

VENERDI’ I° MAGGIO E QUESTA NOSTRA REPUBBLICA 

IL I° MAGGIO SI CELEBRA LA “FESTA DEL LAVORO”, il I° articolo della Costituzione recita che “L’Italia è una Repubblica Democratica fondata sul Lavoro” !  Va rilevato però che in questo scellerato e sciagurato periodo – causa Covid 19 e non solo –  il “Lavoro” ha registrato un crollo eccezionale, mentre i “Lavoratori” (ivi compresi anche gli imprenditori/ gli autonomi/ i professionisti – tutti in gran parte costretti agli arresti domiciliari) non risultano particolarmente tutelati né dalla Repubblica, né dal Governo, né dalle Istituzioni.

Continua a leggere

Inglesismi da esterofilia dilagante

“INGLESISMI”

 RICCARDO PEDRIZZI

In primis fu Luigi Di Maio, che destò meraviglia e qualche imbarazzo parlando del “vairus” che minacciava il mondo e anche l’Italia. Aveva osato trasformare perfino un termine latino come virus, veleno, in una parola pronunciata all’inglese, anzi all’americana. Ma dal suo punto di vista, come capo della Farnesina, aveva ragione lui: all’estero in tanti dicono “vairus”. E nella diplomazia internazionale, sempre più spesso si tende ad americanizzare perfino il latino. Come media, da molti pronunciato “midia”, anche dai giornalisti italiani.

Continua a leggere

Coronavirus…. seconda puntata

Il coronavirus è molto tenace, 
ogni mezzo si è rivelato inefficace. 
Dopo aver avuto un atteggiamento leggero, 
il governo passa a un provvedimento barricadero.

Per fermare del virus l’avanzata 
viene data una grossa accelerata.
Tutta l’Italia diventa una zona rossa 
dove non ci si può muovere in massa.

Se vuoi in macchina viaggiare, 
il tuo spostamento devi ben motivare. 
Ti è permesso di andare a lavorare, 
ma prenditi le ferie e lascia stare!

Vuoi andare al ristorante
per consumare una pizza fragrante? 
Il decreto del governo
ti fa uscire solo di giorno. 

Ti vuoi rilassare con la partita? 
Forse è meglio una bella dormita. 
Anche la scuola, i musei e l’arte 
sono stati messi da parte. 

Insomma il paese più bello del mondo  
sta andando letteralmente a fondo. 
Quale la causa di questa tragedia nazionale
 che ci ha esposto al ludibrio globale? 
L’inconsistenza di una classe politica 
che procede come fosse una paralitica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inno al CORONAVIRUS

La grande ed estesa Cina 
è messa in ginocchio da una gocciolina 
di saliva emessa dai malati 
che sono stati contagiati 
da un virus sconosciuto agli scienziati.

Il gigante asiatico dai piedi di argilla, 
a causa del terribile virus, adesso vacilla; 
le megalopoli sono in uno stato di quarantena 
che impedisce alla gente, come una catena, 
di muoversi e di fare affari 
che generano un fiume di denari.

L’Italia, grande paese occidentale, 
in questi giorni sta combattendo il pericoloso male; 
il virus arriva veloce dall’Oriente 
e purtroppo, per fermarlo, non c’è niente. 
I paesi del Nord sono cinti da un cordone sanitario, 
rivelatosi unico strumento obbligatorio 
per fermare la grave infezione 
che si estende come una maledizione.

Tutto è sbarrato e chiuso, 
c’è pure chi si è autorecluso 
nel timore di diffondere il virus, 
diventato oramai il focus 
di tutta la televisione, 
senza nessuna eccezione, 
dove esperti e fior di professori 
illustrano del virus, senza errori, 
caratteristiche e ciclo vitale 
che ha un esito così brutale.

Gli sforzi della macchina organizzativa 
daranno presto una risposta positiva
e l’Italia vincerà, alla grande, la battaglia 
contro questa malattia canaglia. 

 

Kaos in Italia e in Europa, a causa di Di Maio

GIGGINO NON E’ PIU’ IL “CAPO POLITCO DELLA LOCATION A  5 STELLE

Nell’attesa del messaggio all’ Urbi et Orbi da parte di Beppe Grillo e della “Casaleggio & Associati”, mentre Giuseppi Conte è perplesso ed Alessandro Di Battista  sta pensando o cogitando …. a noi viene solo da sorridere ….o forse anche da sogghignare.

Continua a leggere

Auguri per il MMXX….ed un calcio al vecchio anno

# DICEMBRE: pensieri finali del 2019 
# GENNAIO: pensieri iniziali del 2020

Ci sono pervenute in Redazione queste due riflessioni da parte di Domenico Giglio, riguardanti la fine del vecchio anno e l’inizio di quello nuovo, che pubblichiamo ben volentieri.
L’ Ing. Domenico Giglio è un Socio “Storico” del Lions Club Roma Aurelium fin dal 1977, ove ha più volte ricoperto la carica di Presidente del Club e di Officer Distrettuale (*1), nonché il Presidente del Circolo Culturale-Politico Rex, a cui si ispira il blog”Monarchici in Rete”.  

Continua a leggere

IL SEMAFORO (…. “Atto Secondo”):
scontro tra Democrazia e Popolo

AL SEMAFORO “INCANTATO”  ….
IL SOGNO d’una NOTTE di MEZZ’ ESTATE  

Mi ricollego all’ Atto Primo pubblicato da Alessandro Ricci – ieri  mattina nella sezione “Attualità” –  per ipotizzare una possibile soluzione decisamente fuori dal coro, antitetica ai canoni del politicamente corretto e del buonismo imperante, nonché fortemente avversa ai sacri, santi e venerandi principi della democrazia parlamentare.

Continua a leggere

Tallyerand e il “Moloch della Democrazia”

Democrazia, democrazia, la fregatura più grande che ci sia

Un grande statista del passato, il Tallyerand, diceva che “ La democrazia è l’arte di contare i nasi invece dei cervelli”. 
In effetti il sistema democratico, quando esista realmente e non sia, come nella grande maggioranza dei casi una Oligarchia di gruppi di potere mascherata, privilegiando la quantità alla qualità, che tutti sanno sono in natura valori inversamente proporzionali, fa si che le decisioni più importanti siano prese dai meno capaci.

Continua a leggere

….dopo l’assurdo assassinio di Mario Cerciello Rega,
Brigadiere dell’ Arma dei Carabinieri

Continua a leggere

Finanziamenti e Tradimenti dal 1945 ad oggi
… tra Guerre Fredde e Guerre Finanziarie

SENZA ALCUN RISPETTO DOVUTO
….. né verso  CESARE, né verso  DIO 

IL PD, tramite il suo attuale leader Nicola Zingaretti (fratello del commissario Montalbano) e l’ausilio di tutti i graduati e/o truppe scelte, è fortemente impegnato a promuovere sia campagne mediatiche, sia sommosse parlamentari ed istituzionali, nonché iniziative giudiziarie contro la Lega e Matteo Salvini, per una presunta trattativa petrolifera, finalizzata ad ottenere eventuali finanziamenti o provvigioni da parte della Federazione Russa, presieduta da Vlaimir Putin.

Continua a leggere

ELEGIA TRISTE  PER  IL  PATTUME  ROMANO

La città più bella del mondo

è ridotta in uno stato immondo;

coperta com’è di immondizia,

suscita un sentimento di mestizia.

Vedi cumuli di spazzatura

aumentare giorno dopo giorno a dismisura,

dai marciapiedi esalano miasmi puzzolenti

che  non fanno certo bene ai residenti.

La situazione è diventata critica

con la monnezza democratica,

perché sia quella alto borghese sia quella proletaria,

senza distinzione, ammorbano l’aria.

Il braccio di ferro tra la sindaca e l’Ama

ha prodotto questa situazione grama,

per i turisti e per i romani

molto incerti sul loro domani.

Contro-Ordine dal Governo: Tutti a Casa !

“GOVERNO nel CAOS”

Roma, 29 gennaio 2019  –  Comunicazione da parte dell’ Ufficio Stampa del Sen. Domenico Scilipoti Isgrò (F.I.)

“Il governo giallo verde, ancora una volta, si dimostra superficiale, pasticcione, e in preda al dilettantismo. Lo dimostra l’ incredibile vicenda relativa al presunto ritiro del contingente militare italiano dall’ Afghanistan.

Continua a leggere

Il Reddito di Cittadinanza ….
e la Corazzata Potëmkin

MAGIE ALCHEMICHE PER APPRENDISTI STREGONI … in ECONOMIA

Per l’approvazione del Reddito di Cittadinanza, la legge è stata varata quasi sul filo di lana del 31 dicembre, prima dell’ inizio  fuochi pirotecnici …. e adesso ? Bhè ora, dopo i botti Capodanno, siamo in attesa dei decreti attuativi, augurandoci che giungano come gli sbarchi dei migranti in Era Salvini” ….. cioè molto meno numerosi rispetto agli standar legislativi del nostro sistema giuridico e parlamentare.  E c’è da sperare che formalmente siano comprensibili non ai soli specialisti in burocratese, in quanto le leggi in questa noostra Repubblica già spesso nascono male e vengono poi elaborate e redatte anche peggio, ovvero con un pessimo linguaggio e con una fraseologia spesso contorta (forse per rendere meno evidenti le lacune nei contenuti !).

Continua a leggere

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu