lunedì, 14 Ottobre 2019

Con il Quotidiano “L’Opinione”
una grande occasione, per una Grande Idea

Il Quotidiano L’Opinione – da sempre laboratorio del pensiero liberale –  
vuole essere propulsore di un progetto politico forte, per una Destra Liberale Italiana inclusiva
 
Una grande occasione, per una “Grande Idea”

 

 

L’OPINIONE  DELLE  LIBERTA’
con
DESTRA  LIBERALE  ITALIANA,
STATO  MINIMO,
UNIONE  MONARCHICA  ITALIANA 


INVITANO 

I  LETTORI E GLI AMICI DELLA
AGENZIA GIORNALISTICA “CONSUL PRESS”
AL   CONVEGNO   PER   UNA

ASSOCIAZIONE  POLITICO  CULTURALE DESTRA  LIBERALE  ITALIANA

 

 
 

Roma, venerdì 18 ottobre alle ore 15 presso l’hotel “Parco dei Principi” (via Gerolamo Frescobaldi 5) avrà luogo  un importante Convegno, ove sono in programma:

PARTECIPAZIONI dell’on. GIANCARLO GIORGETTI, on. RICCARDO MOLINARI, on. CLAUDIO DURIGON,  on. FRANCESCO ZICCHIERI

RELAZIONI  di ARTURO  DIACONALE – Direttore de “L’Opinione”, Quotidiano fondato da Camillo di Cavour, GIUSEPPE BASINI – Astrofisico, Deputato Lega Promotore di Destra Liberale Italiana // ALESSANDRO SACCHI – Avvocato Cassazionista, Presidente Unione Monarchica Italiana // MICHELE GELARDI – Docente Diritto Penale, Presidente di Stato Minimo // CINZIA BONFRISCO – Dirigente Industriale, Deputato Lega al Parlamento Europeo; 

INTERVENTI di  Avv. MASSIMILIANO ANNETTA // Avv. PAOLO SARDOS ALBERTINI (Lega Nazionale) // Avv. MAURO ANETRINI // Notaio STEFANO BERTANI // Dr. ANDREA BERNAUDO (Liberisti Italiani) // Dr. LUCA BLASI // Dr. RICCARDO LUCARELLI (Rete Liberale) // Dr. ANDREA MANCIA (V.Direttore Opinione) // Dr. ALFREDO MOSCA // Prof. ALESSANDRO GIOVANNINI // On. Arch. GABRIELE PAGLIUZZI // Prof. Avv. GUSTAVO PANSINI // Dr. RAFFAELLO SAVARESE // On. Dott. ENZO SAVARESE // Avv. RICCARDO SCARPA // Prof. SALVATORE SFRECOLA // Dr. GIUSEPPE SUGAMELE (Libersind) // Dr. ELENA  VIGLIANO // Avv. VINCENZO VITALE

 

******   ***   *****

NOTE A MARGINE
La CONSUL PRESS ha sempre intrattenuto un rapporto di cordiale collaborazione sia con il Quotidiano “L’Opinione”, sia con il Quotidiano “Rinascita”, così come io ho sempre avuto un buon rapporto personale sia con Arturo Diaconale – Direttore de L’Opinione, sia con Ugo Gaudenzi – Direttore di Rinascita, pur restando – a volte – ognuno di noi su posizioni differenti e diversificate.
Mi riferisco agli iniziali contatti tra noi sorti prima del ’68 ed intensificatisi poi a partire dal 2000 in avanti; quindi, a prescindere da alcune eventuali divergenze “ideali e/o ideologiche”, ho sempre ritenuto auspicabile, possibile e necessaria ogni iniziativa coesa per il raggiungimento di determinati obiettivi comuni, purché fortemente condivisi o condivisibili.
Pertanto la “Consul Press” parteciperà a questo Convegno, senza comunque discostarsi dalla  propria “Linea Editoriale Identitaria” …. e Ad Maiora !     (G.M.)  

 

condivisione obiettivi, L'Opinione, Laboratorio di Pensiero, p

La “Business Roundtable”: il documento dei 181 Ceo

Il Turbocapitalismo arriva in ritardo

di  RICCARDO  PEDRIZZI   
Presidente Nazionale del Comitato Tecnico Scientifico – UCID

Ha fatto clamore in Italia e nel mondo la pubblicazione del documento “Lo scopo dell’impresa” della Business Roundtable degli Stati Uniti d’America. Una tavola rotonda di 181 uomini d’affari e non come quella più nota e nobile di cavalieri senza macchia e senza paura al servizio del Re e della Chiesa. Questa Assise americana da lavoro a 15 milioni di addetti, fattura complessivamente 7 triliardi di dollari, vede al suo vertice Jamie Dimon della JP Morgan Chase e trai suoi firmatari AT&T, Amazon, General Motors, il fondo Black Rock, Apple, Pepsi, Walmart, Bank of America ecc. ecc.

amazon, Black Rock, JP Morgan, Riccardo Pedrizzi, turbocapitalismo

Continua a leggere

“Il Manuale di Sopravvivenza Economica” di Riccardo Pedrizzi recensito da P.P. Saleri ed analizzato da Muller, Fassina e Veneziani

TAVOLA ROTONDA con il Cardinale MULLER, FASSINA e VENEZIANI
per la presentazione del  LIBRO di RICCARDO PEDRIZZI

A Roma  presso il Pontificio Istituto dell’Archeologia Cristiana, lo scorso giovedì 26 settembre, si è registrato un grande successo per la presentazione de  “Il salvadanaio – Manuale di sopravvivenza economica”, il recente saggio del Senatore Riccardo Pedrizzi, pubblicato dalla  Editrice Guida.  
Organizzato da UCID – Lazio (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti) e dal Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Delegazione di Roma e Città del Vaticano), il Convegno è stato animato dagli interventi del Cardinale Gerhard Müller, Prefetto emerito della Congregazione per la Dottrina e la Fede, del deputato ed economista Stefano Fassina e dello scrittore Marcello Veneziani.

Continua a leggere

Daspo ai professionisti per i crediti falsi?
E a quei funzionari di banche che firmano dichiarazioni di veridicità del credito?

di Roberto Di Napoli

L’ipotesi dell’introduzione di una misura così severa, quale il Daspo, per i commercialisti o consulenti del lavoro che dovessero dichiarare crediti contributivi non conformi al vero, pur non essendo esperto nel settore fiscale o previdenziale, suscita, a mio avviso, non poche perplessità.
La lettura di alcune notizie riportate nelle scorse ore farebbe intendere -se non erro- che la misura verrebbe applicata in caso di “crediti fraudolenti” e, dunque, in ipotesi “dolose”.

banche credito, daspo

Continua a leggere

Shopping di Macron su una “Italia in svendita”

“Così Macron s’è pappato l’ITALIA”

A seguito specifica autorizzazione del Sen. Riccardo Pedrizzi – Presidente Comitato Tecnico Scientifico dell’UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti) – si riporta l’articolo pubblicato a sua firma su “Il Tempo”  diretto da Franco Bechis,  del 16 settembre u.s.

macron

Continua a leggere

Giuseppe Conte ospite a “La Piazza” di Angelo Perrino a Ceglie Messapica

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà ospite di Angelo Perrino, Direttore del quotidiano online affarittaliani.it, nell’edizione straordinaria de “La Piazza”, venerdì 27 settembre 2019,  alle ore 19.00, a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi.

“La Piazza” è un appuntamento annuale di politica, che si realizza in un salotto allestito a cielo aperto in Piazza Plebiscito, nel centro storico di Ceglie Messapica. All’evento, organizzato dal Direttore di Affaritaliani.it Angelo Perrino, hanno partecipato i più importanti personaggi della politica italiana, tra cui Giorgia Meloni, Michele Emiliano Giovanni Toti, Gianfranco Rotondi, Anna Maria Bernini e tanti altri. Dopo lo strepitoso successo della seconda edizione, tenutasi questa estate, non poteva mancare “il bis” di inizio autunno, a cui parteciperà il maggiore esponente della politica italiana, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il quale sarà intervistato da Angelo Perrino. Le domande che Angelo Perrino formulerà a Giuseppe Conte saranno attinenti al programma del nuovo esecutivo e allo scenario politico del prossimo anno. L’evento sarà trasmesso in diretta via streaming su affaritaliani.it e su www.governo.it 

Ceglie Messapica, nel Salento, è un piccolo borgo preromano, famoso per essere terra d’arte e di cultura gastronomica, nuovo “Chiantishire”, affollato di vip milanesi , francesi e inglesi, in cui sono nati Rocco Casalino, la Ministra Teresa Bellanova e lo stesso Angelo Perrino. Ceglie Messapica diventa,  nel corso dell’estate, teatro della politica italiana, i cui esponenti, partecipando ai dibattiti realizzati nella Piazza di Angelo Perrino, delineano uno scenario dei  futuri progetti politici.  Il piccolo centro di Ceglie diventa, in tal modo, l’epicentro politico dal quale irradiano idee e progetti inerenti la politica  italiana e,  per tale motivo, viene denominato “Ceglie Power”. Tra i personaggi illustri di Ceglie Messapica si annovera anche il Monsignor Gianfranco Gallone, appena nominato Nunzio Apostolico in Zambia dal Segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin.

 

affari italiani, angelo perrino, Conte, la piazza

Ministero a “PORTE GIREVOLI”
Staffetta Franceschini-Bonisoli-Franceschini

 MINISTERO A “PORTE GIREVOLI”,
con la staffetta Franceschini-Bonisoli-Franceschini
e l’interconnessione tra  Cultura/Economia 

“Pillole di economia” a cura di  GIUSEPPE PINO

Che il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, ospitato nello splendido palazzo del “Collegio Romano”, non abbia mai suscitato (con o senza annessa delega al “Turismo”) particolari appetiti era, ed è rimasta, cosa ben risaputa. Dicastero di “serie B”. Basta leggere anche le recenti e stringate note dedicate in materia e contenute nelle linee programmatiche del Governo Conte bis, quanto aver ascoltato il discorso per la richiesta di fiducia a Camera e Senato.

Bonisoli, Franceschini, MIBACT

Continua a leggere

“Il Salvadanaio. Manuale di sopravvivenza economica.”
il nuovo libro del Sen. Riccardo Pedrizzi

Giovedì 26 settembre, a Roma, si terrà la presentazione dell’ultimo libro del Sen. Riccardo Pedrizzi: “Il Salvadanaio. Manuale di sopravvivenza economica.“, promosso dalla Delegazione di Roma e Città del Vaticano della Sacra Milizia Costantiniana. L’evento si svolgerà presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, sito in Via Napoleone III n.1 alle ore 17:30.

Il Salvadanaio. Manuale di sopravvivenza economica, Pedrizzi

Continua a leggere

Da Montrèal, Plauso “Honoris Causa”
a Riccardo Pedrizzi per l’Economia

Anche in Canada leggono il nuovo Libro di Riccardo Pedrizzi 

da Montréal, un’analisi di Claudio Antonelli (*1)

“Il salvadanaio; manuale di sopravvivenza economica” di Riccardo Pedrizzi (Napoli: Guida Editori, 2019) permetterà sia al lettore sofisticato sia al novizio di aggiornarsi, di allargare i propri orizzonti e quindi di capire i grandi cambiamenti che grazie all’informatica, alla telematica, all’Unione Europea e alla globalizzazione planetaria sono avvenuti in questi ultimi anni nel campo economico finanziario.
L’introduzione è di Giuseppe De Lucia Lumeno, la prefazione è dovuta alla penna del Cardinale Gerhard Ludwig Müller. Arricchiscono il libro i contributi di Renato Brunetta e di Mauro Maria Marino.

Continua a leggere

PD e Mov. 5 Stelle …… con “Il Conte del Grillo” (*1)

Il GOVERNO  degli  SCONFITTI …..
“Allons enfants de la Patrie. Le jour de gloire est arrivé!”

UN’ANALISI di  STELIO W. VENCESLAI
ed alcune “Note a Margine” di Giuliano Marchetti

Declina l’estate e declina qualunque governo possibile. Da quello che s’intravede, è possibile il ritorno degli sconfitti. Purché non si facciano le elezioni va bene tutto. Anzi, no. Tutto deve cambiare perché non cambi nulla. Adesso si chiama discontinuità. Al PD quattordici mesi fa non andava bene nulla del programma del Movimento. Anzi, rifiutarono qualunque accordo. In questi quattordici mesi di governo giallo-verde sono stati sempre all’opposizione.  Uscita la Lega, adesso va bene tutto o quasi.

Il Conte del Grillo, Matteo Salvini, Mov.-5-Stelle, PD

Continua a leggere

L’evoluzione (? *) del Movimento 5 Stelle

UNA  ANALISI SUL  “MOVIMENTO  5 STELLE”,
che di nuovo e rivoluzionario ha solo l’apparenza 

a cura di MARIO CIAMPI *

Finalmente anche il M5S è diventato un partito politico in senso classico. Nel 1911 Roberto Michels aveva elaborato la sua teoria della legge ferrea dell’oligarchia: prima o poi un partito politico diventa una struttura governata da poche persone che decidono al posto di tutti.
In questa crisi di governo, abbiamo visto una nuova fase dei Cinque Stelle, forse l’ultima, con una regia verticistica fatta da pochi dirigenti, e con buona pace della democrazia diretta e del principio ‘uno vale uno’. Anche in altre occasioni questo principio era stato palesemente disatteso. Ma questa volta è ancora più eclatante, vista la posta in gioco. Ancora una volta la legge ferrea di Michels ha fatto centro.

farefuturo, Mario Ciampi, Michels, Movimento 5 stelle

Continua a leggere

Brexit sempre più vicina, sterlina sempre più debole

BORIS JOHNSON  ……a  Kilometri “ZERO” DALLA BREXIT  

 una analisi a firma di FABRIZIO FEDERICI (*)

Edimburgo – Il nuovo premier britannico, Boris Johnson, continua a fare pressioni sull’Unione europea con l’intenzione di guadagnare terreno nella vicenda Brexit. Il nuovo esecutivo metterà a punto, in fretta e furia, i preparativi per abbandonare l’Ue nei prossimi tre mesi senza un accordo. La maggior parte degli investitori credono che una mossa del genere possa avere ripercussioni economiche in tutto il mondo, nonché far sprofondare il Regno Unito in recessione. 
Londra ne uscirebbe indebolita e soprattutto verrebbe spodestata dal ruolo di centro della finanza internazionale.

La notizia che sembrerebbe confermare i presentimenti è arrivata nella giornata di lunedì, quando la sterlina, che durante il referendum del 2016 valeva 1.50 $, è caduta in picchiata fino ad arrivare a valere 1,2282 $, il picco più basso da marzo 2017. La moneta britannica ha perso ben due centesimi da quando Johnson è stato eletto primo ministro, martedì scorso. La scommessa dell’ex sindaco di Londra è legata alla minaccia di una Brexit senza accordo che potrebbe persuadere le maggiori potenze del blocco, tra cui Germania e Francia, ad accordare la revisione della bozza proposta dall’ex premier Theresa May a novembre. Quest’ultima ha però fallito nel convincere il parlamento britannico ad approvarla. La clausola più contesa è quella del “backstop”, inserita per mantenere aperta la frontiera irlandese. Il backstop costringerebbe il Regno Unito ad adeguarsi alle regole di mercato dell’Ue, se i futuri legami commerciali non dovessero riuscire a garantire una frontiera aperta. Tuttavia, tutti e 27 i Paesi membri dell’Unione hanno dichiarato pubblicamente che l’accordo che include il backstop non verrà ridiscusso. Johnson, in visita in Scozia proprio per discutere il tema della Brexit, rimane fiducioso. Secondo il premier britannico, infatti, ci sarebbe possibilità di trovare una nuova soluzione. E’ convinto che l’Ue possa concedere un nuovo accordo commerciale e, al contempo, eliminare la clausola del backstop. “Vogliamo ribadire che si tratta di un’idea sbagliata, morta e che va esclusa categoricamente. Possiamo stringere un nuovo patto con l’Europa”, ha dichiarato Johnson.

Le divergenze sull’uscita dal blocco hanno logorato i rapporti con le restanti parti del Regno Unito. A testimonianza di ciò,molti elettori scozzesi e nordirlandesi hanno votato per il ‘remain’ nel referendum del 2016. La promessa fatta dal leader del Partito Conservatore di abbandonare l’Unione europea, con o senza accordo, lo ha messo in disaccordo anche con alcuni suoi colleghi dei Tories, tra cui il capofila del ramo scozzese del partito, Ruth Davidson. Nel frattempo, la leader nazionalista, Nicola Stugeon, ha scritto a Johnson sottolineando come i suoi piani potrebbero danneggiare gravemente l’economia scozzese e che continuerà a programmare il secondo referendum sull’indipendenza del Paese. Prima di approdare ad Edimburgo, ha voluto minimizzare le minacce mosse all’unità della nazione, che ha descritto come “la migliore unione politica ed economica della storia”. Poi, lunedì, si è espresso anche sulla possibilità di nuove votazioni: “Il referendum del 2014 sull’indipendenza è stato un unicum e non ce ne sarà un altro”.

*******

(*) il presente articolo è stato già pubblicato il 31 luglio sulla Rivista “KILOMETRO ZERO” e ripreso dalla Consul Press, per gentile autorizzazione dello stesso autore, Fabrizio Federici, già nostro collaboratore nonché  un nostro “Antico Amico”.
La realizzazione editoriale di Kilometro-Zero (mensile editato da NIZAR RAMADAN e diretto da ALESSANDRO CARDULLI) è curata da Media International Communication Club, specializzato nel dare forma alle idee per tutto ciò che riguarda la conoscenza e la valorizzazione delle realtà locali in Italia, in Europa e nel mondo, osservando il variegato mercato europeo e proponendo occasioni di scambio, riflessione e dialogo tra le varie realtà esistenti sul territorio, permettendo il confronto e avvicinando le distanze.     

www.kmetro0.it

 

 

 

boris, brexit, Davidson, edimburgo, europa, sterlina, Theresa May

SOLAR POWER NETWORK:
dal Canada 100 milioni di €uro per le Aziende Italiane.

CENTO MILIONI DI €URO ALLE AZIENDE ITALIANE
per progetti di transazione energetica basati sulle rinnovabili «Capital Free»

A  TANTO AMMONTA LA POSTA MESSA SUL PIATTO DA «SOLAR POWER NETWORK»

« L’ ITALIA parte bene, con i suoi 800 mila impianti fotovoltaici in esercizio, per una potenza installata di 22 mila MW ed una produzione complessiva di 26,8 TWh di energia» osservano gli analisti di Solar Power Network.
L’Italia è un Paese privilegiato per la quantità e la qualità di energia che il sole trasmette sulla superficie terrestre, che è possibile sfruttare attraverso la tecnologia fotovoltaica.

Giorgio Mottironi, Peter Goodman, solar power network

Continua a leggere

Passa alla Camera la legge promossa dalla Lega
a sostegno delle piccole librerie

È passata in prima lettura alla Camera dei deputati la proposta di legge a prima firma dell’onorevole Daniele Belotti (Lega) che punta a modificare la legge Levi (legge 27 luglio 2011, n.128) in materia di “nuova disciplina del prezzo dei libri”, pensata per andare incontro alle piccole librerie che soffrono la concorrenza dell’e-commerce. La discussione alla Camera del provvedimento era iniziata lo scorso 8 luglio e si è conclusa il 16 con l’approvazione da parte dei deputati. 

Il disegno di legge Belotti prevede un abbassamento dal 15% al 5% dello sconto massimo applicabile al prezzo di copertina di un libro, il divieto per i “venditori di effettuare svendite di libri a catalogo, non recentissimi (pubblicati da almeno venti mesi)” e l’affidamento alla Polizia Postale e al corpo della Guardia di Finanza del compito di vigilare sulle vendite effettuate online (per ora affidato ai Comuni). Dopo il primo passaggio alla Camera dei deputati, il progetto di legge nelle prossime settimane dovrà approdare al Senato per proseguire l’iter legislativo ed essere definitivamente approvato.

Il provvedimento – affidato in Commissione Cultura, Scienza e Istruzione – era fortemente auspicato anche dall’ALI (Associazione Librai Italiani), alla ricerca di una legge attenta e organica per il libro e più in generale per la lettura. La Consulpress aveva intervistato il presidente dell’ALI, Paolo Ambrosini, che aveva ribadito l’auspicio che la legge fosse approvata velocemente, per fornire al libraio “qualche arma in più per competere con gli altri attori sul mercato”. In questa occasione, Ambrosini aggiunse che per intervenire organicamente sulla promozione della cultura e dei libri è importante “che ogni scelta non sia rimessa in discussione al mutare delle maggioranze e si abbia la consapevolezza che la promozione alla lettura sia una valore che prescinda dalle maggioranze”.

Si parla di un approccio finalmente organico al tema in quanto dal 21 febbraio alla Camera dei deputati, insieme alla proposta di legge Belotti si stanno discutendo, in Commissione referente, altri due progetti di legge: una proposta promossa dalla deputata del Partito democratico, Flavia Piccoli Nardelli, che mira alla promozione e al sostegno del libro e della lettura, approvata il 16 luglio in prima lettura al Senato e trasmessa alla seconda Camera due giorni dopo; e un provvedimento a firma del deputato di Fratelli d’Italia, Federico Mollicone, dedicato all’innovazione tecnologica delle imprese editoriali e all’editoria digitale scolastica, approvato anch’esso in prima lettura lo scorso 16 luglio.

FABIANA LUCA

NOTE A MARGINE –  Con l’occasione desideriamo lanciare un piccolo consiglio a tutte le persone – ivi compresi anche tutti i nostri  lettori – che volessero compiere un gesto simbolico (…ma non solo !)  a favore delle “Piccole Librerie”, a fianco delle quali la Consul Press è da sempre schierata. La “Libreria” – piccola, media o grande – non è solo uno spazio fisico ove visionare o sfogliare un libro … è, o dovrebbe anche essere, un centro di aggregazione sociale e culturale, una sorta di piccolo “Caffè Letterario”. 
Quando dobbiamo
acquistare uno o di più libri …..evitiamo di farlo tramite Amazon & Soci ! Cerchiamo invece di effettuarlo personalmente e direttamente in Libreria e, con l’occasione, scambiare un’ opinione con il Libraio.  Alla stessa stregua, anche i Quotidiani ed i Periodici dovrebbero essere acquistati in Edicola, scambiando due parole con l’ Edicolante …. evitando di leggerli tramite tablet. 
Riappropriamoci dei nostri contatti umani e dei rapporti interpersonali, attualmente sempre più marginalizzati ed emarginati dalla tecnologia.________G.M.

Associazione librai italiani, DanieleBelotti, la libreria ideale, lega

Prima l’unità politica, poi le autonomie

di Mario Ciampi

Può un ente territoriale consultare il corpo elettorale per attribuirsi una maggiore autonomia organizzativa, regolamentare e finanziaria, in ordine a materie e funzioni costituzionali? La questione, a ben vedere, riguarda la legittimità, prima ancora che la legalità costituzionale. Certo, la sua stessa proposizione segnala le incertezze in cui versa l’ordinamento repubblicano italiano, almeno a partire dalla riforma del 2001, con le contraddizioni aggravate negli ultimi anni dalla crisi globale e dal neocentralismo da essa indotto. Regionalismo compiuto e tendente al federalismo, che convive insieme alle spinte neocentraliste tese a limitare la frammentazione del potere politico: questo è il quadro che abbiamo dinanzi.

autonomia regionale, titolo V, unità politica

Continua a leggere

Sassonia in fermento per elezioni regionali

Berlino – In Sassonia, Land della Germania sudorientale di grande importanza sul piano sia dell’economia (con la presenza storica dell’industria mineraria e quella, più recente, dell’elettronica per i microprocessori, nata negli anni ’90) e del turismo, Regione che già sotto il regime comunista della DDR era tra le più avanzate, c’è grande fermento in attesa delle elezioni regionali del 1 settembre.

La Sassonia, infatti, pur essendo tuttora il Land tedesco a più ‘rapida crescita economica, mantiene un alto tasso di disoccupazione e un basso tasso di investimenti produttivi: e – come, del resto, tutte le regioni ex DDR – è al centro di un’attenta politica comunitaria di aiuti per lo sviluppo.

In questo Land, così, sono particolarmente attive varie formazioni politiche di estrema destra. Sia quelle più “classiche”, come l’ AfD, Alternativa per la Germania, di Alice Weidel,  partito erede dei vecchi Nazional democratici e Republikaner e assimilabile allo spagnolo Vox e al greco Alba Dorata, giunto, alle elezioni europee, al 10,9% dei consensi in tutto il Paese, con 11 eurodeputati eletti, che altre di nuovo stampo. Tra queste, risultano attivi, specie nei distretti orientali della Sassonia, movimenti come “Pegida”, centrato soprattutto su antiislamismo e xenofobia, nato proprio a Dresda nel 2014, e il recentissimo Movimento identitario. Che, pur contando solo 600 iscritti in tutta la Germania, ha stretti rapporti con organizzazioni analoghe di Austria e altri Paesi UE; e solleva spesso polemiche  per le opinioni di vari membri della direzione, che hanno alle  spalle un passato in formazioni di stampo dichiaratamente fascista, e a cui è capitato di elogiare i tempi del Terzo Reich.

Ma è soprattutto AfD ad essere popolare in varie zone della Sassonia; nelle aree vicine alla Polonia e alla Repubblica Ceca, durante le ultime elezioni al Bundestag ha vinto persino con la conservatrice CDU, che da decenni trionfava in tutto il  Land. Un sindaco CDU governa da anni anche a Görlitz, cittadina di circa 50.000 abitanti molto vicina alla Polonia, e il cui territorio, anzi, sin dal 1945 è letteralmente tagliato in due dal passaggio della linea Oder- Neisse, che segna la frontiera con Varsavia.  A Gorlitz sono molto sentiti i problemi sia dell’immigrazione che dei rapporti coi vicini polacchi,  non sempre facili: ladri e  teppisti vari – come documentato, ultimamente, anche da vari media europei – imperversano spesso nella parte tedesca della città, rientrando poi comodamente nella parte polacca col semplice attraversamento di un ponte. A rivaleggiare fortemente coi democristiani a Görlitz c’è proprio la AfD, il cui candidato, Sebastian Wippel, è un ex-poliziotto il cui  punto  programmatico chiave  è riportare la sicurezza in città.

Evidenti le analogie tra questo partito e la Lega di Salvini, infatti (leader che, tra l’altro, ha rapporti  con vari esponenti delle nuove destre europee). AfD parte da innegabili esigenze e stati d’animo dei cittadini scivolando, poi, su terreni xenofobi, ultranazionalisti e antiimmigrazione “a priori”.

La Corte costituzionale tedesca ultimamente ha dichiarato inammissibile un ricorso presentato proprio  dall’AfD della Sassonia contro l’annullamento, da parte della commissione elettorale, di una cospicua parte dei suoi candidati alle prossime elezioni del 1 settembre. Sul tema, però, è attesa una decisione definitiva da parte  della Corte costituzionale del land, a Lipsia.

Se anche l’organo costituzionale della Sassonia respingerà il ricorso dei populisti di destra, nel Land saranno candidabili, per l’Afd, solo i primi 18 della lista, che conteneva inizialmente 61 candidati. Ciò significa che, se il partito populista avrà in Sassonia una performance notevole (dai sondaggi risulterebbe la prima forza, testa a testa con la Cdu), comunque non potrà eleggere più di 18 deputati: gli altri seggi andranno ripartiti tra le altre formazioni.

I motivi del respingimento del ricorso di AfD da parte dei giudici di Karlsruhe, comunque, sembrano toccare solo il piano giuridico-formale.

 Fabrizio Federici

AfD, Germania, Merkel, sassonia

Esecuzioni immobiliari: un fallimento per i creditori !

I CREDITORI DECRETANO LA ROVINA
DI VARIE CENTINAIA DI MIGLIAIA DI FAMIGLIE

………CIO’ PER RECUPERARE IL 33% DEL LORO CREDITO, COME DIMOSTRANO INCONFUTABILMENTE LE STATISTICHE

una circostanziata analisi di GIOVANNI PASTORE 

BANCHE, FONDI SPECULATIVI, CREDITORI E DEBITORI DEBBONO COOPERARE PER SOLUZIONI PIÙ EQUE.  Infatti Il sistema sta collassando, il malaffare si diffonde, favorito da interpretazioni elastiche delle norme;  la fiducia nella giustizia è distrutta da ordinanze a vantaggio esclusivo dei creditori. Ciò che sta succedendo era prevedibile ed è stato previsto già 18 mesi fa !

esecuzioni immobiliari

Continua a leggere

Bitcoin, Libra, Criptovalute… e non solo

UNA PANORAMICA SUL  “BLOCKCHAIN WEEK ROMA” 

Cosa sia una cripto valuta  non tutti sono in grado di dirlo, anche se in tanti ne hanno sentito parlare delle più famose come Bitcoin e Libra. Più difficile invece sapere che cosa è blockchain, una sorta di registro digitale di transazioni ordinate cronologicamente, strettamente connesso  alla vita delle monete digitali ma non solo.  La materia è delicata. Sembrerebbe appannaggio di pochi iniziati in realtà pian piano anche il grande pubblico, superata una certa diffidenza, si sta avvicinando a questo mondo al momento ancora poco conosciuto.  A facilitare questo processo vi sono una serie di manifestazioni organizzate da società in grande dimestichezza con il mondo delle monete digitali e con quello del blockchain.

Continua a leggere

Newsletter

Iscriviti al Servizio Newsletter di Consulpress e riceverai via posta elettronica gli ultimi aggiornamenti dalla nostra Agenzia di Stampa.

Archivio Articoli

© 2013-2019 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu