Cerimonia a “La Sapienza”

SUSAN J. BLUMENTHAL  insignita di Dottorato di Ricerca honiris causa in Tecnologie avanzare in Chirurgia  

Mercoledì 28 Ottobre, il Controammiraglio Susan Blumenthal ha ricevuto l’ambito riconoscimento  presso “LA SAPIENZA” – Università di Roma, per la sua intensa e pluriennale attività come Medico, sempre in prima linea nella difesa della salute, avvalendosi delle più avanzate tecnologie e con l’utilizzazione dei mezzi telematici.

Continua a leggere

A teatro per un gesto di cuore con l’Associazione Onlus Giulia Arni e Ugo Dighero

Una serata all’insegna della soliderità e del buonumore. Si prospetta così la serata di beneficenza organizzata  al Teatro Sette dall’ Associazione Onlus Giulia Arni. Il 27 Ottobre presso il Teatro Sette in Via Benevento, 23 a Roma Ugo Dighero porterà in scena il “Mistero Buffo” di Dario Fo, con l’obiettivo di raccoglierre fondi da destinare al progetto di Teledidattica “La scuola a casa con Giulia” promosso dalla Onlus Giulia Arni e rivolto ai ragazzi impossibilitati a frequentare regolarmente la scuola a causa di serie patologie.

Continua a leggere

Fendi: nuova sede nel Palazzo della Civiltà Italiana

Dopo aver ceduto gli ultimi piani e la terrazza dello storico edificio di Largo Goldoni al pluripremiato ristorante giapponese Zuma, e dopo aver sponsorizzato i lavori di restauro di Fontana di Trevi, che sarà riaperta al pubblico il 3 novembre prossimo, la maison Fendi si trasferisce armi e bagagli, anzi borse e pellicce, a Palazzo della Civiltà Italiana all’Eur.

Continua a leggere

….. sul prossimo “Giubileo”

PROPOSTE  E  CONSIDERAZIONI SUL PROSSIMO GIUBILEO – CONFERENZA presso la Sala del Carroccio,  promossa da Fratelli d’Italia

Mercoledì 14 Ottobre a Roma, Tavola Rotonda con l’on. LAVINIA MENNINI –  Presidente della Commissione Trasparenza, FEDERICO GUIDI – della Commissione Bilancio, FABRIZIO GHERA e FABIO RAMPELLI,  per esporre lo stato della nostra povera Capitale l’indomani dalla dipartita del più catastrofico Sindaco, il “marziano” MARINO;  Coordinatore Andrea De Priamo. Numerosissimi, fino alle scale d’accesso, gli intervenuti, dai Presidenti di Confagricoltura, Confartigianato, Acer ed altre Associazioni,  ai Cittadini interessati all’argomento ed ai Giornalisti.

Continua a leggere

Il “Marziano” Felice

Il marziano felice

Si disse che era un chirurgo provetto, si disse che era un novizio della politica. Si disse che era un marziano. Era solo uno sciocco, un piccolo truffatore di provincia, con taluni precedenti, siculo-americani, sussurrati in gran segreto. Voleva stanare il male annidato nella capitale ed è scivolato su una buccia di banana. In verità, ne aveva lasciate dietro molte altre, miracolosamente salvato ogni volta dal dubbio della sua ingenuità.

Continua a leggere

Ottobrata Romana

Ottobre a Roma: un mese unico per il clima, la luce, gli odori. Quante volte in questo periodo dell’anno esce fuori l’ottobrata romana. Oggi dirlo serve per elogiare il piacevole prolungamento dell’estate, ma da dove viene? Cos’era in origine l’ottobrata romana.

 

Le ottobrate romane erano le feste che chiudevano la vendemmia, in pratica erano delle scampagnate “fori porta”, delle gite domenicali che si svolgevano a Roma nel mese di ottobre. Erano organizzate al solo scopo di svago e evasione sia per i nobili che per il popolo, che partivano divisi ma poi in preda all’allegria e al buon vino si mescolavano. Ci si vestiva il più eccentrici possibile, le donne ornate di fiori e piume.

Continua a leggere

Marino Ignazio… professione “Sindaco U.S.A. & Jet”

Newsletter 217 del 9. ottobre 2015

Amici,
Ci avevamo visto lungo. Ricordate la grande manifestazione #sgomma dello scorso 8 novembre? Avevamo urlato con migliaia di firme “Via Marino da Roma”, indicando il 2015 come ultimo anno del sindaco più incapace della storia alla guida del Campidoglio. Per questo voglio dedicare questa grande sensazione di liberazione a tutti Noi che ci abbiamo creduto, anche quando tutto sembrava finito e Alfano&Renzi avevano condannato i romani a tenersi lo “strazio Gnnazio” fino al 2018 e Marino annunciava di voler rimanere fino al 2023.

Continua a leggere

Il Messaggero: un’intervista di “cortesia” al Sindaco di Roma

Nell’ INTERVISTA al SINDACO IGNAZIO MARINO ….. Tentativi di salvataggio da un naufragio istituzionale

FABIO ROSSI ha intervistato per la testata “IL MESSAGGERO” martedì 22 settembre  il Primo Cittadino di una Capitale martoriata da governi inappropriati. L’intervista è blanda ed affronta i guasti attribuiti all’attuale amministrazione con mano leggera, limitandosi a due argomenti ormai dibattuti, quali i viaggi del Primo Cittadino e la questione annosa sulle condizioni riprovevoli della Capitale. Si fa notare (con tanto di cappello per l’eleganza con cui Fabio Rossi si limita  – non ad intervistare – ma semplicemente a ridursi a portavoce) che l’augusto Primo Cittadino risponde sempre – come usa fin dalla data della sua elezione – con il “tempo futuro” su problemi urgenti che costituiscono una piaga vergognosa per la Capitale di una nazione europea.

Continua a leggere

ROMA, tra Mafia, Alluvioni, Fogne & Fascisti

“MARINEIDI IGNAZZZIANE” … o … “IGNAZZZERIE MARINARE”  ? ?

Il “Nostro (?) Sindaco” – ritornato (purtroppo) a Roma nella mattinata di venerdì 4 settembre  dalle sue faraoniche vacanze11  Amerikan-Karaibihe – nello stesso pomeriggio ha effettuato la sua prima “comparsata ufficiale” partecipando alla manifestazione promossa dal P.D. Romano innanzi alla Chiesa di Don Bosco, ove il 20 agosto erano statti celebrati i maestosi funerali di Vittorio Casamonica, Padre – Padrino e Boss dell’omonimo CLAN 2.    Nel corso di un brillante comizietto, non è dato sapere se improvvisato o forse lungamente preparato e meditato, il “Nostro” ha sentenziato che “come da Roma sono stati cacciati i fascisti, ora verrà cacciata la Mafia!

Continua a leggere

CAOS & Illegalità nel settore del Turismo

A Roma dilaga il turismo illegale  –  dall’albergo, alla bancarella, alle guide

Circa 5.000 strutture ricettive illegali che offrono oltre 25.000 posti letto non autorizzati, oltre 35.000 milioni di tassa di soggiorno sottratti ogni anno alle casse del Comune e oltre 200 milioni di evasione fiscale. Il turismo illegale a Roma è una vera e propria piaga che colpisce pesantemente l’erario ma anche le imprese oneste, quelle che lavorano nella legalità e nel rispetto delle regole. Ma il ‘fatturato in nero’ del turismo romano non è composto solo da finti bed & breakfast: ci sono gli ‘adescatori’ che vendono tour ‘salta-la-fila’ per il Colosseo e il Vaticano, in così gran numero da creare un danno di immagine alla Capitale, guide straniere ‘temporanee’ senza competenze che invece imperversano stabilmente per la città e nei musei; ci sono i ‘tassinari’ non autorizzati che senza tassametro portano in giro turisti spesso ignari di viaggiare illegalmente, e ci sono anche i venditori di strada che senza licenza smerciano souvenir e ricordi di ogni genere della Città Eterna.

Continua a leggere

Rose Rosse per un Boss

Rose rosse per te – (Cecco d’Ascoli)

 Una pioggia di rose che scende da un elicottero, una carrozza con fregi dorati, tirata da cavalli neri, un’accoppiata di modernità tecnologica e barocchismo di cattivo gusto per celebrare non un matrimonio ma una morte, quella di Vittorio Casamonica, capofamiglia d’una delle cosche più potenti di Roma. Ed una folla enorme accompagna il compianto in una chiesa fastosamente addobbata. Par di sognare, eppure è accaduto in un quartiere romano, con ostentazione e sovrano disprezzo degli altri, con l’alterigia del potere alternativo, quello che ruba, prostituisce, droga ed uccide, collude con i politici e traffica in nero.

Continua a leggere

Le Esequie del “Patriarca”

Le  “Esequie del  Patriarca”  &  la Trilogia delle Tre Scimmiette

Quanto avvenuto durante il “Funerale del Patriarca” è solamente una delle ultime scene (per ora!) di una fiction reale che da vari decenni narra avvenimenti sviluppatisi all’ombra del Colosseo e del Vaticano – ove sia nei “Palazzi”, sia nelle Piazze di questa nostra Città – avvengono fatti, misfatti o semplicemente episodi sconcertanti, così da tutti conosciuti, che risultano invece essere sempre stranamente ignorati o sottovalutati dalle Autorità e dalle Istituzioni, sia laiche, sia ecclesiastiche.  A questo punto ….. quali episodi si dovrebbero esaminare con maggior attenzione ?

Continua a leggere

Le Ultime Esequie per “IL PADRINO” …. e note a margine

 Comunicato Stampa di Adriano Tilgher per il “Fronte Nazionale”

FUNERALE  CASAMONICA:  SINDACO & PREFETTO CONNIVENTI CON I CRIMINALI

“Il sindaco non sapeva nulla; il questore non sapeva nulla; il prefetto non sapeva nulla.  Tutti, a Roma, ignoravano che si sarebbe celebrato un funerale in stile mafioso alla chiesa di Don Bosco, eppure c’erano tv, radio e giornali.  Delle due l’una: o la sicurezza di Roma è affidata a incapaci, che dunque vanno rimossi immediatamente, o questi signori predicano bene e razzolano male.

Continua a leggere

Vi(v)a Marino I

Sembrerebbe proprio che le polemiche nei confronti del Sindaco di Roma Ignazio Marino, ribattezzato dagli “affecionados” il Sindaco marziano, non finiscano mai; ovunque si vada, con chiunque si parli, il malcontento dilaga come la peste, anzi: si fa virale in senso, neanche troppo metaforico, molto digitale del termine.

Amministrare una città come Roma certo non è facile ma si direbbe proprio che i romani, e non solo loro, siano ormai arrivati al limite della sopportazione.

Inutile stilare una “black list” dei problemi concreti che attanagliano la Città Eterna, per i quali si direbbe che l’attuale giunta comunale sia praticamente stretta con le spalle al muro sotto diversi punti di vista, meglio concentrarsi sul da farsi a partire dalle piccole cose e procedere passo passo verso…il baratro?!

Insomma dopo le polemiche per la trascrizione delle nozze gay, dopo quelle relative gli “zingari”, dopo il degrado e lo stato di abbandono nel quale verserebbe la Capitale, dopo le recenti polemiche sul trasporto pubblico ( in realtà leit motiv a ragione di tante amministrazioni ), dopo l’idea di contrattualizzare i “rovistatori” di cassonetti, dopo aver cambiato il Logo simbolo della città, dopo aver “insultato” una signora nel quartiere popolare per eccellenza di San Lorenzo, dopo le odierne dichiarazioni relative il piano di “privatizzazione” ATAC, insomma dopo tanti altri “dopo” ecco che arriva un ulteriore segno di sfregio, secondo qualcuno, che cambierà per sempre il volto della città e risolverà parzialmente le sue reali difficoltà.

Riceviamo e pubblichiamo quanto segue, ai posteri l’ardua sentenza:

 Omniroma-COMUNE, GHERA (FDI-AN): “INTERROGAZIONE SU CANCELLAZIONE NUMERI ROMANI
(OMNIROMA) Roma, 23 LUG – “Dopo aver stravolto il logo identitario di Roma Capitale con l’orribile e provinciale ‘Rome and You’, adesso Marino taglia i numeri romani dalle targhe stradali, dai documenti e dalle bollette, per cui non avremo più la dicitura IV ma quarto scritto a lettere. L’inclinazione di questo sindaco e della sua giunta a deliberare i provvedimenti più inutili anziché occuparsi della città sta diventando ormai una consuetudine. Peraltro, sembra che Marino abbia quasi un’ossessione verso i simboli e i riferimenti culturali che hanno fatto di Roma la storia e il brand che tutto il mondo conosce. Un conto è semplificare utilizzando il buon senso, altra cosa è cancellare la tradizione e la storia millenaria che appartiene a Roma e ai romani. Presenteremo un’interrogazione a Marino per avere chiarezza sulla scelta intrapresa dall’Amministrazione e per capire se tale folle decisione avrà un costo per i romani, visto che si tratterà di modificare i documenti e la toponomastica della città”. E’ quanto dichiara in una nota Fabrizio Ghera capogruppo di Fdi-An in Campidoglio

“Provi a connettere i due neuroni che ha e a farli funzionare”

Il sindaco arriva, sorride, si fa vedere e in questa Roma derelitta si presenta sempre con la stessa faccia.

Cronache di un marziano a San Lorenzo, tra i vicoli di quel quartiere dove il 19 luglio del ’43 caddero le bombe, le strade dove Pio XII arrivò vestito di bianco alzando le braccia al cielo e quasi pianse.

Che ci fa un sindaco marziano tra quelle case 72 anni dopo? Insulta.

Continua a leggere

La decadente bellezza: un cattivo uso degli edifici storici

Piazza Verdi, tra il quartiere Parioli e Pinciano, un maestoso palazzo in stile liberty, quello che ha ospitato per più di 50 anni la sede della Zecca è oggi uno dei tanti luoghi abbandonati. La costruzione dell’edificio, che avrebbe dovuto ospitare la Corte de Conti, è iniziata nel 1914 ma i lavori vennero interrotti due anni dopo e ripresero nel dopoguerra con l’obiettivo di farne la sede degli Uffici Postali. Nel 1925, con un nuovo progetto di adattamento, si decise di trasformare l’immobile a sede della Regia Officina Carta Valori, poi chiamato Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

Continua a leggere

Marino game-over

—–Messaggio originale—–
Da: fdelillo@regione.lazio.it [mailto:fdelillo@regione.lazio.it]
Inviato: martedì 30 giugno 2015 18:48
Oggetto: Mobilitazione in Campidoglio – 2 luglio ore 16.45

Cari amici, giovedì 2 luglio parteciperemo alla manifestazione indetta da associazioni e comitati di quartiere a cui ha aderito Alfio Marchini, per chiedere, a gran voce, le dimissioni del sindaco Marino.  Ci ritroveremo alle 16.45 dinanzi la Chiesa di S.Marco (Piazza di S. Marco 52) per poi avviarci, insieme a tutti voi, verso il Campidoglio. Roma ha bisogno di serenità, legalità e soprattutto interventi concreti per superare il degrado e la crisi che la nostra città sta vivendo. Per questo è fondamentale la tua presenza alla mobilitazione di giovedì, per chiedere al peggior sindaco della storia di Roma Capitale di far un passo indietro, per il bene di Roma e dei romani.

Un cordiale saluto – Fabio De Lillo

 

© 2022 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu