A Berlino, il 9 novembre 1989: la caduta del muro

A TRENT’ANNI DAL CROLLO DEL MURO, BERLINO INTENDE FESTEGGIARE. Dal 4 al 10 Novembre la città sarà una mostra a cielo aperto.

Il 9 Novembre faranno trent’anni esatti dalla caduta del muro di Berlino.  Trent’anni precisi da quando Günter Schabowski, portavoce di quella che fu la Repubblica Democratica Tedesca, sbagliò a leggere i suoi appunti sulle nuove misure permesse ai cittadini della ex-Germania Est.

europa, infanzia, om Enrico Paniccia, Enrico, neologismi, economico, RFT

Continua a leggere

“Fuga di gas”: nella Roma delle periferie desolate,
gli “antieroi” di Marco Gemma

Più che un noir , “Fuga di Gas” (Unicopli ed., 2020) dello scrittore autodidatta di vasta esperienza (operaio edile, elettricista, cameriere, ora docente d’ italiano agli stranieri dopo una laurea in Filologia moderna), Marco Gemma, è un classico “Crime thriller”.

I personaggi, però, si muovono in universi mentali che definiremmo tra Pasolini e Verga. Quest’ultimo perchè la loro morale (se ne hanno una!) ricorda davvero la “morale dell’ostrica” dei Malavoglia: intesa come impossibilità d’ uscire da un contesto di quasi miseria decretato da un destino cinico (com’era per i pescatori verghiani).

Roma, Fuga di gas, Marco, Gemma

Continua a leggere

NO al Disegno di Legge Zan contro l’omofobia

UNA LEGGE OPINABILE E LIBERTICIDA !  

a cura di FRANCO D’EMILIO 

Sino ad oggi, scene simili sottocchio mi erano capitate a Roma e Milano, a Verona come a Napoli, ma, si sa, le grandi città amplificano sempre quanto nella piccola provincia resta più in sordina, ancora parzialmente nascosto per la consapevolezza che risulti censurabile, scandaloso, fuori dalle regole, dalle consuetudini, insomma da quella realtà che costituisce o, forse, dovrebbe costituire la normalità dei comportamenti umani.
Invece, mercoledì scorso, pure a Forlì, percorrendo in auto viale dell’Appennino verso porta Ravaldino, chiuso nel refrigerio dell’aria condizionata contro l’incombente afa della controra, ho preso atto che non vi sono più freni, non vi è più pudore: siamo, ormai, all’ostentazione, all’esibizionismo di quanto ritenuto dai più socialmente insano e trasgressivo, ma adesso, invece, quasi imposto provocatoriamente ad una maggioranza, da sempre in quel solco naturale e sociale, umano e morale, codificato da regole e norme, a partire dal riconoscimento costituzionale dell’art. 29 ovvero “La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio.”

Continua a leggere

Sabato 7. 8. 2021……..
in ricordo di Enrico Toti e Francesco De Pinedo

TRIBUTO AL SACELLO DI ENRICO TOTI
ed OMAGGIO FLOREALE A FRANCESCO DE PINEDO
Sabato VII Agosto MMXXI
h. 10,30 in Roma, a Piazzale del Verano
  

RADUNO E CORTEO CON LABARI E MEDAGLIERI ALLE TOMBE DEI “DUE EROI”

Enrico Toti, Francesco de Pinedo, onore ai Bersaglieri e all'Arma della Aereonautica

Continua a leggere

“24 Ore Sguardi”:
la silloge poetica della scrittrice Elena Rossi

Si terrà oggi 30 luglio alle ore 21.00, presso lo stabilimento balneare “Le Cannucce” di Castiglione della Pescaia la presentazione del libro “24 Ore Sguardi” (Ensemble ed,,2021), opera prima in poesia della scrittrice romana Elena Rossi, già vincitrice del Premio Franco Cuomo International Award al Senato col suo primo libro “Onda e altri racconti” (2018).

24ore, elena, rossi, scrittrice, sguardi

Continua a leggere

Il “DDL del Governo Draghi”
sulla Riforma della Giustizia Penale

DAL GOVERNO VARATA UNA CORRAZZATA 
PER AFFRONTARE LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA PENALE, 

…MA A BORDO, PARE, CI SIANO ALCUNE FALLE

 __________MASSIMO ROSSI*

La Ministra Marta Cartabia si è impegnata, da subito, a superare l’imbarazzante momento istituzionale rappresentato dalle “riforme” del precedente Ministro Alfonso Bonafede, il quale ha generato la peggiore riforma della prescrizione della storia repubblicana. 
L’impegno era preciso e l’impegno è stato mantenuto.  Si è costituita una Commissione di esperti che hanno fatto le loro osservazioni su alcuni “correttivi” normativi nel settore penale. La Commissione presieduta dal Presidente Emerito della Corte di Cassazione Dott. Giorgio Lattanzi ha fatto un ottimo lavoro mettendo a fuoco i temi cruciali del processo penale. 
Da tale comunicazione è nato il “ddl penale” sbandierato dal Governo Draghi, come lo strumento, attraverso cui l’Italia può (di diritto) raccogliere i soldi provenienti dall’Europa.

Marta Cartabia, Riforma Giustizia Penale, Paolo Ferrua, "Il Dubbio"i, Giorgio Lattanzi

Continua a leggere

LE ” MUTAZIONI GENETICHE ”
da Stato parlamentare a Regime dittatoriale

PROVE GENERALI DI DITTATURA

——————————— EDOARDO MARIA FRANZA *

Fin ora sono stato molto attento a formulare alcuni paragoni e mi sono limitato a dare un giudizio pacato e moderato sulla situazione di “emergenza” che il nostro Paese sta affrontando.
Ieri però, in coda sulla Via Prenestina, ad un passo dal centro sportivo in cui stavo per andarmi ad iscrivere, accendo la radio e sento parlare di green pass.
“Il pass servirà dal 6 agosto agli over 12 in zona bianca per l’accesso a eventi sportivi, fiere, congressi, musei, parchi tematici e di divertimento, centri termali, sale bingo e casinò, teatri, cinema, concerti, concorsi pubblici. Ma anche per sedersi ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti. E in piscine, palestre, sport di squadra, centri benessere, limitatamente alle attività al chiuso. Non riaprono i battenti le discoteche, né all’aperto né al chiuso” dice la speaker, che poi continua dicendo “Non bisogna esibire nessun documento in negozi, farmacie, supermercati ma anche nei bar e ristoranti all’aperto, dove si potrà pranzare o cenare liberamente, rispettando comunque il metro di distanziamento a tavola. Niente pass neppure nelle piscine all’aperto”.

Incazzato nero, abbandonata l’idea di iscrivermi in palestra, torno indietro amareggiato e deluso da uno Stato che continua a limitarmi in nome di una sicurezza che – più che proteggere – ammala.
Ebbene sì, perché se è vietato parlare di possibili effetti collaterali, senza passare per negazionisti e anti-scienza, dovrebbe  essere consentito illustrare che gli effetti psicologici di questa pandemia uccideranno più del covid, la cui mortalità è di giorno in giorno più bassa.
È agli occhi di tutti come la società sta cambiando. C’è più paura, più ansia, più uso di alcool e stupefacenti. E non è solo il buon senso che ci porta a rendercene conto. È quella stessa scienza usata come pretesto per far carta straccia delle nostre libertà fondamentali a dircelo. l’Istituto Superiore di Sanità (I.S.S.) ha recentemente diffuso dati relativi al consumo di alcol durante l’emergenza Covid nel ‘Rapporto 2021 sul monitoraggio di bevande alcoliche nelle Regioni’.
Gli acquisti su canali online di e-commerce, per il settore delle bevande alcoliche, si stima abbiano conosciuto un’impennata nel 2020 tra il 181 e il 250% nell’home delivery, con un aumento dei consumi domestici registrati. Dal XXII congresso nazionale della Società Italiana di NeuroPsicoFarmacologia (SINPF) sono poi emersi dati interessanti sull’aumento dei casi di depressione. Si stima che saranno almeno 150.000 i nuovi casi di depressione dovuti alla disoccupazione da pandemia.

Ad alto rischio soprattutto donne, giovani e anziani; le prime già più predisposte alla depressione e più toccate dalle ripercussioni sociali e lavorative, i secondi che hanno visto modificarsi la loro vita di relazione e patiscono gli effetti della crisi sull’occupazione ed infine gli anziani, più fragili di fronte ai contagi e disturbi mentali.
Queste sono le conseguenze quando vengono imposte giorno dopo giorno limitazioni sempre più stringenti, quando si viene bombardati di dati, quando ci viene imposto uno stile di vita che non è più quello di cittadino, ma di suddito. Si, perché questo stiamo diventando: sudditi obbedienti. Ma non perché ci vengano chiesto di fare sacrifici al fine di proteggere gli altri. Ma per il fatto che ci viene chiesto di non questionare, di non protestare, di uniformarci ai dettami della scienza, che pian piano – da strumento di ricerca della verità – diventa arma di propaganda e di omologazione del pensiero.
Credere in un una scienza, creatrice della terra, di tutte le cose visibili e invisibili, questo ci viene chiesto. Quella stessa scienza che per funzionare ha bisogno di un metodo, quello sperimentale, fatto di prove di tentativi, e che è certa solo finché non ci sono ulteriori dati che possano contraddirla, diventa dettato incontrovertibile.

Ci vengono presentati dei dati, ne viene stravolto il senso, e poi ci viene chiesto di non questionare. Un esempio? La campagna vaccinale in Israele, e i conseguenti studi sull’efficacia del vaccino, ad oggi utilizzati come bandiera della sua necessità. Per mesi siamo stati bombardati, e continuano a farlo, di dati positivi, senza che questi stessi dati venissero analizzati.
La popolazione di Israele è 9,053 milioni, pari a quella della Lombardia (10,06 milioni), più che rapidi a vaccinare, direi piuttosto, che non lo fossero stati sarebbe stato strano. Così come mi è sembrato assurdo guardare con gioia al raggiungimento di un successo così marginale, quasi come elogiare la mediocrità di un 5 mezzo, mi sembra ora paradossale guardare agli studi che vengono da un paese in cui il bacino statistico sia numericamente cosi limitato.
Ma giungo a concludere questo mio ragionamento. Quando la scienza diventa dogma, quando i dati vengono intenzionalmente utilizzati con il fine di spaventare, di confondere e di rendere ai più incomprensibile la situazione attuale, la libertà si annichilisce, i cittadini vengono declassati a sudditi, la forma di Governo inizia sempre più ad assomigliare ad una Dittatura
Come chiamarla altrimenti ?  Come definire uno stato che ghettizza, che divide, che limita la libertà di movimento e di scelta ?
Distanti oggi per abbracciarci domani, questo ci veniva detto ….e ci abbiamo creduto. Questo domani non arriva più. Nonostante che le ospedalizzazioni si siano ridotte, nonostante che i contagiati sono in maggioranza sintomatici, nonostante che la variante, se bene più contagiosa, sia meno mortale. Siamo oramai destinati ad omologarci, a delegare al governo la nostra libertà, senza che le nostre privazioni servano forse davvero a qualcosa. 

___________________________ Edoardo Maria Franza*
Giornalista Pubblicista e Addetto Stampa c/o varie Associazioni ed Enti

NOTE  A  MARGINE
Personalmente ritengo che le argomentazioni esposte da Edorado Maria Franza, nostro collaboratore da diversi anni, siano senz’altro condivisibili, scusandomi con lui per il ritardo nella pubblicazione del suo intervento pervenuto in Redazione da oltre 5 giorni. 
Ma, a mio giudizio, sarebbe forse necessario un maggior approfondimento sulle competenze ed i poteri decisionali di uno Stato, qualora contrastanti o eccessivamente restrittivi nei confronti dei diritti e delle libertà dei suoi Cittadini, i quali mai dovrebbero essere comunque declassati a rango di “Sudditi”.
Questa contrapposizione è emersa spesso anche nei numerosi interventi dell’Avv. Prof. Massimo Rossi pubblicati sulla Consul Press (per visionare uno dei più recenti clicca qui) ed evidenziati magistralmente dall’autore sotto un profilo rigorosamente giuridico.  Il problema o la disputa, sempre a mio giudizio, si pone se gli obiettivi perseguiti dallo Stato – in una ottica tesa a favorire il bene comune e quindi quello della “propria Comunità Nazionale” – debbano o possano prevalere sulle richieste o legittime aspirazioni individuali degli stessi Cittadini. Poiché personalmente desidererei vivere in una utopistica “mia Nazione Ideale” (spesso citata da Luca Casciani dai microfoni di RTR Radio) ove dovrebbero essere salvaguardate le esigenze comunitarie rispetto alle prerogative individuali, tale mio orientamento mi porterebbe a convergere verso uno Stato con forti richiami a determinati “valori etici”.
Infatti mi riterrei senz’altro in maggior sintonia con uno Stato ispirato a tali principi e non con un Regime ispirato ad una c.d. DemoKrazia Parlamentare, ove i principali obiettivi sono: a) il mantenimento del potere per le proprie coalizioni di maggioranza; b) l’asservimento e l’imposizione del Pensiero Unico Dominante per tutti i propri Cittadini o Sudditi, anche tramite l’uso dei media e della disinformazione; c) l’abuso, a proprio vantaggio, di una dogmatica autoreferenzialità (simile a quella della Magistratura) per non ascoltare od ignorare le ragioni delle “Minoranze”.
Sono ben consapevole che tali miei orientamenti verranno
senz’altro classificati o condannati come non politicamente corretti e quindi, sfidando ulteriori anatemi, ribadisco dare il mio consenso partecipativo ad uno Stato Organico ove prevalgano valori etici e meritocratici rispetto a quelli esaltati dalle democrazie liberiste.
__________________Giuliano Marchetti  

covid, ISS, SINPF, Green Pass

Start-Up Italia, un innovativo Crowdfunding
tra “Investitori e Imprese” insieme per ripartire

IL FUTURO DELLE START-UP A PORTATA DI CLICK 
Su Start-Up Crowdfunding Investitori & Imprese insieme per ripartire

a cura di Francesco Maria Franza*

È nata Start-up crowdfunding, la piattaforma online di Start-up Italia, associazione di promozione sociale il cui fine è favorire l’occupazione lavorativa e aiutare le imprese a ripartire.
Il lancio di Start-up crowdfunding si è tenuto a porte chiuse, ma nonostante le mascherine e il distanziamento, il senso di libertà e positività era innegabile. All’inaugurazione della piattaforma, oltre il presidente dell’Associazione Startup Italia Fabio Di Maggio, erano presenti gli amministratori di Start-up Italia e dei progetti in piattaforma.

CROWDFUNDING, Assoc. Startup Italia, Fabio Di Maggio. Pmi, investimenti diversificati, ersi

Continua a leggere

A colloquio con Ciro Ferrara
sul valore dell’amicizia nel mondo del calcio

IL PIACERE DI STARE INSIEME PER VINCERE COL SORRISO SULLE LABBRA E LE ALI AI PIEDI SECONDO CIRO FERRARA

Una conversazione con Massimiliano Serriello

L’immagine dell’abbraccio conclusivo, al termine della lotteria dei rigori, tra Roberto Mancini e Gianluca Vialli (nella foto), gli ex gemelli del gol in grado di rinascere come un’Araba Fenice, trascende l’enfasi manieristica delle arcinote ostentazioni di stima, i pistolotti edificanti in merito all’apporto dell’intesa genuina nello sport di squadra, gli applausi fragorosi dietro di cui si nasconde il pretesto di uscire dal senso d’estraneità dovuto all’impietosa pandemia con canti e schiamazzi superficiali ed esteriori.

Diego Armando Maradona, CIRO FERRARA, LUCA VIALLI, ROBERTO MANCINI, STEFANO CECI, LA BELLA STAGIONE, HO VISTO DIEGO E DICO 'O VERO

Continua a leggere

Un ” Mare di Liquidità ”
per i flussi lunari della Pandemia

IL MARE …..DI LIQUIDITA’ Pillole di educazione finanziaria

Riflessioni & Consigli da parte di  LOREDANA FERRARA

 

Se ne parla da tempo, almeno da quando è cominciata l’epoca dei tassi zero, ma dall’inizio della pandemia in modo particolare. Perché? 
Il periodo di restrizioni che abbiamo attraversato ha limitato enormemente la nostra capacità di spesa, imponendoci di fatto un maggior risparmio. Data l’incertezza del periodo però questo aumentato accantonamento è rimasto fermo sui conti correnti anziché essere impiegato, almeno per chi non si è dotato di una buona guida ….ecco anche il perché ci si può correre qualche  rischio non indifferente in un inconsueto “Mare di Liquidità”.
Ma vediamo quali sono i pericoli di questa scelta. 
Tutti conosciamo il termine inflazione, ma evidentemente non tutti ne percepiamo il vero significato e l’effetto che ha sui nostri risparmi.

BPT, Silicon Valley, Pianificazione Finanziaria, Warren Buffet, Elon Musk

Continua a leggere

Pasta, Leggende e… Fantasia
tra Teatri, Osterie e Bordelli

GLI SPAGHETTI ALLA PUTTANESCA NEI BORDELLI,
LA “PASTA ALLA NORMA” A CENA, DOPO IL TEATRO

________ breve excursus gastronomico a cura di Lidia D’Angelo 

La pasta non è un semplice piatto, la pasta è tradizione, cultura; è l’icona di un’intera nazione. 
Le origini della pasta sono molto antiche, si perdono addirittura nella notte dei tempi, era già conosciuta dalle popolazioni italiche della magna Grecia e dell’Etruria.
Non è assolutamente vero che sia stato Marco Polo a importare la pasta dalla Cina, dopo il suo rientro a Venezia, si tratta di una leggenda metropolitana messa in giro ad arte negli Stati Uniti allo scopo di nobilitare un prodotto affinché fosse considerato internazionale e non legato soltanto agli emigrati italiani.

pasta, spaghetti alla puttanesca, pasta alla Norma, fettuccine d'Alfredo

Continua a leggere

Cultura, Informazione e potere:
le lobby del pensiero unico dominante

IL POTERE E LA DISINFORMAZIONE

una analisi di Massimo Rossi*

Il potere, in senso assoluto, adora la disinformazione. Adora infliggere nei cittadini l’idea, del tutto astrusa, che siano informati e conoscano le cose in modo perfetto. 
Analizzare l’epoche storiche è fondamentale per capire che dagli inizi del ‘900 ad oggi vi sono stati solo alcuni decenni, nei quali l’informazione e la formazione era pluralista e non controllata. L’inizio del ‘900 vedeva una popolazione sotto acculturata ed una élite di potere che, di fatto, dirigeva la “cosa pubblica” nel modo che riteneva. 
Vi era una distanza siderale tra l’intellettuale del primo ‘900 ed il bracciante o il lavoratore. Vi era una profonda differenza culturale che, di fatto, portava ad un’unica conseguenza: le masse erano del tutto ignoranti ed acefale.

disinformazione, Media, Pensiero Unico, Radio & Televisione

Continua a leggere

Microimprese in forte ripresa, con digitalizzazione e burocrazia più snelle

Digitalizzazione e Burocrazia più snelle:
ecco la ricetta per la ripresa delle MICROIMPRESE 

__________a cura di FRANCESCO  VALENTE* 

Burocrazia, digitalizzazione, riforma fiscale: parola all’Italia che guarda al futuro. La strada per uscire dalla crisi dovuta al Coronavirus passa difatti per una burocrazia più snella per l’87% delle microimprese, secondo una ricerca di Fatture in Cloud del gruppo TeamSystem effettuata in collaborazione con Kantar. Lo studio di Fatture in Cloud, che si può consultare qui e che è stato tradotto in una infografica, ha analizzato l’impatto della pandemia sulle imprese italiane, con uno sguardo al futuro e alla possibile ripresa.

Fatture in Cloud, Daniele Ratti, TeamSystem, Kantar, Microimprese

Continua a leggere

Serendipity 3 crea le patatine fritte più costose al mondo

Il nome di queste patatine fritte da record è “Crème de la Crème Pomme Frites”, e sono esentate a far parte del menù di Serendipity 3 al modico costo di 200 dollari, circa 170 euro.

Il costoso piatto è stato creato da Joe Calderone, Creative Chef e Fredrick Schoen-Kiewert, Corporate Executive Chef; sono partiti da ingredienti di lusso per poter offrire ai clienti un’esperienza unica sia per unto riguarda il lato del gusto che anche quello economico.

Il piatto non è costituito solo da semplici patate tagliate e poi fritte in olio bollente ma da una serie di particolarissimi ingredienti:

  • patate Chipperbeck Upstate

  • champagne Dom Perignon

  • aceto di champagne francese J. LeBlanc Ardenne

  • grasso d’oca di animali allevati in Francia 

  • sale di Guerande al tartufo

  • olio tartufato

  • pecorino Tartufello delle Crete Senesi

  • tartufo nero estivo a scaglie italiano

  • burro al tartufo

  • panna biologica A2 A2 100% prodotta da mucche Jersey nutrite con erba

  • formaggio Gruyère Truffled Swiss Raclette invecchiato di 3 mesi

  • polvere d’oro alimentare 23k

Le patatine fritte vengono poi servite su un piatto Arabesque di cristallo Baccarat, accompagnate da una salsa speciale chiamata Mornay Sauce.

patatine fritte

La preparazione consiste prima in una scottatura delle patatine nel Dom Perignon e nell’aceto francese J. LeBlanc, per dare  un tocco iniziale dolce e acidulo; poi vengono cotte tre volte nel grasso d’oca in modo da donare all’esterno una consistenza croccante. Nel frattempo viene preparata la salsa Mornay, sciogliendo in padella burro al tartufo, si aggiunge la farina per fare un roux e si monta poi la panna biologica per addensare la salsa.

Infine nell’impasto si aggiungono i cubetti di Gruyère Truffled Swiss Raclette, per dare una cremosità simile alla fonduta. Il piatto, poi, viene guarnito con scaglie di tartufo nero, scaglie di formaggio pecorino Tartufello delle Crete Senesi e la polvere d’oro alimentare 23k.

Le jeux sont fait!

serendipity 3, patatine fritte

Gli ODCEC Territoriali verso il voto
per il rinnovo delle Presidenze

Sulle prossime votazioni per il rinnovo degli Ordini Territoriali, è pervenuta alla Redazione di Consul Press questa riflessione da parte del Dr. Renato Burigana, quale componente dell’ O.D.C.E.C. di Roma, nonché Presidente dell’Associazione Co.Ne.Pro – Commercialisti Network Professionale. 
Ci scusiamo per il nostro ritardo nella pubblicazione di tale ragionamento che induce senz’altro a non sottovalutare una situazione ancora carica di rischi e e perplessità. Purtroppo, pur se terminato il nefasto 2020, siamo ancora nel “2° anno dell’ Era Covid” e dovremo abituarci a tale ingombrante ed antipatica convivenza, ovviamente con prudenza ed intelligenza, ma senza abdicare completamente a condurre una vita che deve essere intessuta anche di rapporti sociali.
Qui di seguito la riflessione di Renato Burigana, già Consigliere dell’ Odcec di Roma ….e BUONA LETTURA

Renato Burigana, Odcec - Roma, Co.Ne.Pro

Continua a leggere

F1 – GP d’Austria: Verstappen trionfa e festeggia,
…. ma subisce un rimprovero dalla FIA

F1, GP di Stiria: Verstappen festeggia, ma arriva il rimprovero dalla FIA

Max Verstappen continua a macinare ottimi risultati, infilando la terza vittoria di fila con il successo ottenuto nel GP d’Austria. Il pilota della Red Bull sta dimostrando di essere in ottima forma e ha ben chiaro in testa l’obiettivo stagionale: vincere ancora. Dovrà, però, fare attenzione ai festeggiamenti, che hanno indispettito la FIA al termine del GP di Stiria.

Verstappen, Red Bull, G.P. d'Austria, FIA, Hamilton

Continua a leggere

Meluzzi e Parisi vs/ Papa Bergoglio:
la Chiesa Ortodossa contesta lo S.C.V.

ALESSANDRO I e Padre COSMA, al secolo Alessandro Meluzzi ed Antonio Parisi, quali massimi esponenti della Chiesa Ortodossa Italiana Autocefala – C.O.I.A., hanno promulgato un Decreto che la Consul Press ha ritenuto doveroso pubblicare  integralmente.     

Alessandro Meluzzi, Antonio Parisi, Papa Bergoglio, COIA

Continua a leggere

Guardia di Finanza – il comandante della polizia marittima portoghese visita l’International Coordination Centre

Pomezia (Pratica di Mare) 13 luglio 2021

VISITA DEL COMANDANTE GENERALE DELLA POLIZIA MARITTIMA PORTOGHESE ALL’INTERNATIONAL COORDINATION CENTRE (I.C.C.) – ROME (FRONTEX).

Il giorno 13 luglio, il Comandante Generale della Polizia marittima portoghese, Vice Ammiraglio Antonio Manuel De Carvalho Coelho Cândido, accompagnato da personale di staff, ha visitato il Comando Operativo Aeronavale ed il Centro Di Coordinamento Internazionale dell’Agenzia Europea della Guardia di Frontiera e Costiera – FRONTEX (I.C.C.) alla sede di Pratica di Mare.

guardia finanza

Continua a leggere

Conferenza Palatina alla Libreria Horafelix

A CENTO GIORNI DAL CENTENARIO
L’IGNOTO MILITE E I PALAZZI DEL POTERE
28 LUGLIO 2021 – 4 NOVEMBRE 2021

La Conferenza sarà dedicata all’Arte Decorativa, presente all’Epoca a Roma, all’interno dei Palazzi del Potere.
Attraverso una sequenza figurativa, il Potere dell’Arte, stante a fondamento unitario dell’Idea di Romanitas, si rivelerà come un  fattore di continuità tra Rinascimento e Risorgimento.
Obiettivo. La Via Italiana alla Modernità individua così nel Potere Rappresentativo il medium adeguato all’Agire Politico.

Massimo Fulvio Finucci, Clarissa Emilia Bafaro, Libreria Horafelix, Ignoto Militi, Identità Nazionale

Continua a leggere

4 Consigli per sopravvivere in una “Torrida Estate”

ESTATE e CALDO: 4 Consigli per non impattare sull’ambiente

______________a cura di Francesco Valente *

D’estate, complice il caldo, il consumo di corrente elettrica tende ad aumentare, e di conseguenza sale anche l’impatto sull’ambiente, oltre che sulla bolletta. Ci sono però delle accortezze che si possono prendere in considerazione, per limitare entrambi gli aspetti, e per fare in modo che la calura estiva non diventi una scusa per nuocere ancor di più al pianeta. Vediamo quindi di scoprire i consigli più importanti.

condizionatori, caldo d'estate, impatto ambientale

Continua a leggere

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu