Sport e vandalismo

L’Olanda si dimostra solidale con l’Italia, Roma in particolare dopo gli atti vandalici avvenuti ieri sera nel pre-partita Roma – Feyenoord valevole per l’Europa- League. Gli scontri andavano avanti già da Mercoledì in pieno centro cittadino per poi concentrarsi nella giornata di ieri a Piazza di Spagna; in due giorni i tifosi Olandesi hanno messo a dura prova la Capitale sottoponendola ad un vero e proprio “sacco” di Roma, riversandosi da prima a Piazza Campo de’ Fiori tra turisti e abitanti che hanno assistito impotenti alle barbarie degli “hooligans” .

Si stima che allo Stadio Olimpico si contavano circa oltre 2.000 supporter della squadra olandese, che poi sono stati fatti salire su 70 autobus messi a disposizione dall’Atac per essere scortati in parte alla Stazione Termini ed in parte all’Aeroporto di Fiumicino, per fare ritorno a Rotterdam. All’esterno dello stadio non si sono registrati disordini, né durante, né al termine dell’incontro. Il deflusso dei tifosi olandesi si è concluso senza alcun problema grazie anche all’imponente spiegamento di forze dell’ordine che hanno presidiato per l’intera serata l’area adiacente allo stadio Olimpico.

Poche ore prima della partita scontri nel centro di Roma tra la polizia e i tifosi del Feyenoord. I nuovi momenti di scontri sono verificati a Piazza di Spagna ed anche al Pincio; i tifosi hanno lanciato oggetti e fumogeni contro gli agenti che poi li hanno dispersi caricandoli. I negozianti delle zone colpite dagli atti vandalici sono stati costretti a chiudere i propri esercizi, domandando chi li risarcirà delle perdite arrecate… mentre Forza Italia ha chiesto le dimissioni del Sindaco Marino che, da parte sua, va all’attacco di Questura e Prefettura per individuare responsabilità dell’accaduto in quanto – dichiara Marino – “Spetta al Prefetto incaricato dal Ministero dell’Interno gestire la sicurezza e l’ordine pubblico in una città”.

Una partita che si annunciava “calda” già da Gennaio, quando le forze dell’ordine erano state allertate ed era stato predisposto il pacchetto sicurezza per garantire la tutela di tutti; nonostante il grande impiego di forze dell’ordine, però qualcosa non ha funzionato e così si sono segnalati tafferugli e scontri un po’ ovunque in centro Storico, danneggiata anche la famosa “Barcaccia” di Piazza di Spagna recentemente restaurata; per fortuna si tratta di danni non enormi, ma pur sempre danni !  Ciò nonostante non si sono registrati scontri al di fuori dello Stadio e, comunque, unanime è stato il coro di condanna da parte delle forze politiche che contestano quanto accaduto. E lo sport, con il calcio – come spesso accade – passano in secondo piano di fronte a fatti del genere.

Ora la Capitale dopo queste “prove tecniche” con la tifoseria Olandese si prepara ad “accogliere” ben altri scalmanati che continuano a minacciarla violentemente … saremo in grado di accoglierli adeguatamente?

                                                                                           CRISTIAN ARNI

© 2022 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu