• Home
  • Cultura | Eventi
  • La REGINA d’ITALIA ELENA di MONTENEGRO,
    …..un busto in suo onore al Polo Oncologico di Roma

La REGINA d’ITALIA ELENA di MONTENEGRO,
…..un busto in suo onore al Polo Oncologico di Roma

IN ONORE E A RICORDO DELLA REGINA D’ITALIA
ELENA DI MONTENEGRO 

___________________a cura di ANTONIO PARISI

L’8 Gennaio di 150 anni fa nasceva a Cettigne in Montenegro, la Regina d’Italia Elena di Montenegro, moglie di Vittorio Emanuele III di Savoia e madre dell’ultimo Re d’Italia Umberto II.  Per ricordare la regina, “Rosa d’Oro della Cristianità”, all’ingresso del polo oncologico di Roma intitolato proprio a Elena del Montenegro sono stati  scoperti un lapide e un busto.
Per conto di Casa Savoia è intervenuto il figlio di Maria Pia di Savoia, Sergio di Jugoslavia, nipote della regina e presidente internazionale dell’Associazione Regina Elena. 

******* *** *******

Ad accogliere il Principe di Casa Savoia, la direttrice generale dell’Ospedale Marina Cerimele mentre il vescovo ausiliare di Roma, Monsignor Paolo Ricciardi, delegato alla sanità, ha celebrato la Santa Messa.
Nel corso della cerimonia sono stati ricordati i meriti di Elena di Montenegro verso i più deboli e i malati, con una instancabile attività personale negli ospedali e senza dimenticare l’impegno nel soccorso alle vittime del terremoto che colpì Messina all’inizio del secolo passato.

Per questo la Repubblica Italiana le dedicato un francobollo. Ora è in corso il processo di beatificazione della Regina.

Alla cerimonia erano presenti anche alcuni parenti della medaglia d’Oro dei carabinieri Salvo D’Acquisto. Nell’atrio dell’Ospedale, per l’occasione è stata organizzata una mostra, molto apprezzata da tutti gli ospiti, delle copertine delle principali riviste dell’epoca dedicate alla Regina Elena tra cui quelle de “La domenica del Corriere”.
<< Oggi ho pregato molto il Signore per la salute dei tanti malati oncologici curati in questo ospedale intitolato alla Regina Elena – ha dichiarato Sergio di Jugoslavia- Per me questa visita è il completamento ideale di un percorso iniziato qualche settimana fa con la visita di Lourdes e di Santiago di Compostela.
Nel vedere poi le copertine de qui esposte della Domenica del Corriere, mi sono ricordato che questa estate il Settimanale OGGI ha pubblicato uno scritto inedito della Regina Elena, sconvolta dalla Seconda guerra mondiale e disperata per non avere notizie delle figlie le principesse Maria e Mafalda, catturate dalla Gestapo di Adolf Hitler.
Mafalda morì prigioniera in campo di Concentramento a Buchenwald Sarebbe bello avere una copia di quell’inedito della regina, anche perché il suo accorato appello perché finisse la seconda guerra mondiale è ora più che mai di attualità >>.

 

nella foto d’apertura:
S.A.R. Sergio di Jugoslavia con Marina Cerimele
ed il Vescovo Monsignor Paolo Ricciardi

nella foto qui al lato:
S.A.R. Sergio di Jugoslavia
con il nostro Antonio Parisi

Antonio Parisi, la Regina Elena, Marina Cerimele, Mons. Paolo Ricciardi, Polo Oncologico di Roma, S.A.R. Sergio di Juguslavia

© 2023 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Sveva Marchetti
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu