UNA RIFLESSIONE
nella ricorrenza della Giornata della Memoria

XXVII  GENNAIO  A.D  ….. 

E’ chiaro che il pensiero dà fastidio, anche se chi pensa è muto come un pesce, anzi è un pesce e come pesce è difficile da bloccare perché lo protegge il mare”, così Lucio Dalla celebra, sostiene il pensiero critico e riflessivo nel suo “Com’è profondo il mare” del 1977.
Ed io, proprio da questi versi, nella ricorrenza della Giornata della Memoria vorrei muovere una riflessione sul razzismo e l’antisemitismo, sempre espressione di un disegno autoritario o, addirittura, totalitario contro il mare della libertà e della democrazia.

Continua a leggere

Dopo Grease, la Divina Commedia e l’Odissea anche i classici Disney sono accusati di razzismo

Dante è anistemita ed islamofobo, Grease è sessista e misogino, non parliamo dell’Odissea, un “poema razzista e non al passo con i tempi”. Dopo biscotti, cereali e cioccolatini razzisti adesso anche le opere, di più svariato genere, sono considerate da rivalutare nei programmi scolastici e nelle piattaforme televisive.

Ultimi arrivati nella lista nera sono i classici della Disney, sotto accusa Dumbo, Peter Pan e gli Aristogatti.

Riporto l’articolo di Giulia Belardelli, giornalista dell’HuffPost.

Liberi come il jazz. Contro la “cancel culture” applicata agli Aristogatti

Per fortuna, consapevolezza e leggerezza possono ancora andare insieme, così come storia e poesia. In difesa di Peter Pan, Dumbo e i classici Disney accusati di razzismo.

razzismo, aristogatti, disney, odissea, grease

Continua a leggere

Delivery e take away – tra il successo della pizza ed il rider con il maggior numero di consegne

 

Non stupisce se dalle ricerche Google, la pizza, risulta la più cercata e richiesta fra tutti i cibi d’asporto, essendo uno dei cibi di maggior successo.

A rendere l’idea dell’enorme successo della pizza, soprattutto in questo momento con il boom di asporto e consegne, è una particolare mappa del mondo realizzata dalla società inglese di assicurazioni MoneyBeach.

rider, pizza

Continua a leggere

La Tutela della Salute Nucleo Carabinieri AIFA – Roma

“Comando Carabinieri per la Tutela della Salute Nucleo Carabinieri AIFA, i NAS e l’Agenzia delle Dogane hanno sequestrato 7.000 farmaci anti-Covid 19”

Roma, 23 gennaio 2021, i Carabinieri del Nucleo AIFA alle dirette dipendenze del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, in collaborazione con i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Fiumicino, coadiuvati dalla competente Direzione Antifrode e Controlli, nell’ambito del protocollo d’intesa per la costante attività di contrasto al traffico illegale di farmaci anti covid19 sul territorio nazionale, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro, presso l’Aeroporto Internazionale “Leonardo da Vinci”, circa 6.840 capsule e 66 confezioni di flaconi, per un valore di circa 30 mila euro, di specialità medicinali provenienti dal continente africano, di natura antibiotica e antinfiammatoria ad uso umano, asseritamente utilizzati anche nella terapia anti COVID-19.

NAS, Comando Carabinieri AIFA, Agenzia delle Dogane, Tutela della Salute, farmaci anti-Covid

Continua a leggere

Mussolini: mia figlia Edda ad un ebreo, giammai!

L’8 luglio 1929 Benito Mussolini in una lettera alla sorella Edwige fa presente che “intanto ho assunto informazioni sulla famiglia X (Mondolfi)…omissis… invito l’Edda a seriamente riflettere, prima di arrivare ad un passo che se fosse compiuto riempirebbe di clamore il mondo, senza contare che il novanta per cento dei matrimoni misti non sono fortunati. Io ne ho molti esempi notevoli sotto gli occhi. …omissis … Andando a Riccione, tu persuaderai a poco a poco la Rachele e l’Edda che io non intendo conoscere i X, e che un matrimonio del genere, vero e proprio scandalo con l’aggravante dell’infelicità, non può farsi e non si farà. Ti abbraccio tuo fratello Benito.”

Continua a leggere

Inizia l’era Biden-Harris – riflettori puntati sulla moda e Friedman

L’insediamento di Biden non è passato inosservato sotto tutti gli aspetti. Dagli scontri al Campidoglio alla situazione problematica che c’è in America, dalla pandemia alla moda per finire sulla polemica scatenata dagli appellativi, non proprio carini, con cui Friedman si è rivolto a Melania Trump.

biden. harris, melania trump, friedman

Continua a leggere

Torre di Palidoro, uno spazio fruibile, museale
e multifunzionale, dedicato a Salvo d’Acquisto

La Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, Torre di Palidoro, grazie all’Arma dei Carabinieri
e alla Regione Lazio è uno spazio
 fruibile, museale e multifunzionale dedicato a Salvo d’Acquisto

La Torre di Palidoro, dallo scorso settembre, è diventata sede di uno spazio espositivo multimediale e multifunzionale dedicato a Salvo d’Acquisto. Il vicebrigadiere dei Carabinieri Medaglia d’Oro al Valor Militare. Esempio di Resistenza al nazismo quando, nel 1943 sacrificandosi, decise di salvare la vita di 22 civili pronti ad essere passati alle armi per fucilazione dai nazisti.

Il Museo vuol dare significato al contributo generale dato dall’Arma dei Carabinieri nel periodo della lotta di Resistenza iniziata all’indomani dell’8 settembre 1943 e fino alla Liberazione, con il ricordo dell’uomo e della vita negata dal furore dei nazisti sul suolo della nostra Italia a Salvo D’Acquisto.

Raffaele Panico

ARMA dei CARABINIERI, Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, Torre di Palidoro, Regione Lazio, Salvo d’Acquisto

Continua a leggere

Mulino Bianco – gli Abbracci vestono di azzurro per un’edizione dedicata agli infermieri

mulino bianco, abbracci, infermieri, fnopi

Continua a leggere

….. Una “Primula” non basta
per la rinascita della “democrazia”

Ormai, è evidente quanto la pandemia Covid19 metta a dura prova il nostro governo, sinora assolutamente incapace di gestire l’emergenza sanitaria nazionale in modo razionale, ben pianificato, soprattutto senza contraddizioni e opacità di condotta.

COVID-19, democrazia, Primula, maggioranze parlamentari

Continua a leggere

1° Gennaio 2021 – Venerdì MMXXI

BENVENUTO ANNO NUOVO
Al  DIAVOLO il 2020 … Anno “bisesto” / Anno “funesto” ! 

***  *****  ***
un Auspicio che nel 2021 il Covid 19 sia definitivamente debellato, 
 come quando,  nel 2003, un eroico medico italiano salvò l’umanità dalla Sars.
clik su > Carlo Urbani

2020, 2021, SARS. Covid 19. Carlo Urbani, RadioRTR99

Continua a leggere

comparto alberghiero Roberto Necci

Sul “Comparto Alberghiero – Turistico”,
un messaggio di Roberto Necci.

” L’INDUSTRIA DELL‘OSPITALITA’   IN  ITALIA, 
dal Concetto della “Sacralità dell’Ospite” nella Civiltà della Antica Roma,
passando per le  “Abbazie Mediovali”, poi alle “Corti Rinascimentali”,
per giungere al III Millennio   

 

Alla Consul Press è pervenuto un messaggio a firma di Roberto Necci, Presidente Centro Studi Federalberghi-Roma, indirizzato essenzialmente agli Operatori del Comparto Alberghiero/Turistico.  E’ un “Messaggio di Auspici” che ben volentieri abbiamo pubblicato e contestualmente segnaleremo anche a numerosi Media, nonché ad alcuni Enti che, istituzionalmente, dovrebbero interessarsi a tali problematiche. 
Più volte la nostra Testata ha evidenziato non solo la necessità che tale “Comparto” debba essere opportunamente aiutato dalle Istituzioni, ma anche il “Dovere” da parte dello stesso Governo di salvaguardare questa nostra “Industria dell’Ospitalità”, che rappresenta un’eccellenza del nostro Sistema Paese ed il nostro biglietto da visita nel Mondo, un volano per la nostra economia, nonché un patrimonio imprenditoriale, professionale ed umano, con oltre un milione di “Addetti al Lavori” e delle loro Famiglie, un numero in crescita esponenziale se si considera anche la “Ristorazione” e tutte le Filiere collegate.
Un numero che, per noi della Consul Press, non è una somma di codici fiscali e/o di partite iva, bensì di “Persone” con una loro dignità, con una loro storia e con aspettative per un loro futuro.   __________ G.M.

***** *** *****

gellify, roberto necci, Federalberghi, L'Industria dell'Ospitalità. il Comparto Alberghiero Turistico

Continua a leggere

Ho fatto uno “steig”
gli errori più comuni degli italiani quando parlano inglese

Chiediamo “feedback” e non riscontri, organizziamo “meeting” anziché riunioni, non abbiamo scadenze da rispettare ma “deadline” e utilizziamo il verbo-non verbo “spoilerare” per indicare un’azione – come definisce l’Accademia della Crusca – volta a rivelare, in rete o in altri contesti, dettagli rilevanti della trama di un libro, un film, una serie televisiva, rovinando l’effetto sorpresa.

Così “spoiler” e altri vocaboli anglofoni sono entrati a far parte del linguaggio comune, perfino irrompendo in alcuni dizionari della romantica lingua di Dante, complessa ed elegante, dove lo stile puntuale e articolato mal si coniuga con l’estrema sintesi e l’inequivocabile immediatezza dell’inglese.

Oggi, quasi si fatica a pensare alla traduzione in italiano di alcune locuzioni inglesi ormai divenute di uso comune – come banalmente “check-in”, “brunch” e così via – dunque, ci si dà un tono sfoggiando un linguaggio intriso di vocaboli inglesi e non solo nelle relazioni d’affari, dove l’anglofonia non è una tendenza ma un lessico necessario.

E se è vero che nell’inglese del business l’utilizzo delle strutture grammaticali sempre corrette e una pronuncia perfetta tendono a lasciare più spazio a un linguaggio settoriale e pratico, fermo restando una buona base linguistica, è altrettanto vero che nel quotidiano tutti sembrano masticare la lingua inglese, anche grazie allo smisurato ricorso che se ne fa sui social network, capaci di amplificare la realtà facendoci apparire ciò che non siamo anche nelle competenze linguistiche.

Eppure, il Rapporto EPI – English Proficiency Index 2018 di EF Education – quello sì – parla chiaro: su un campione di 88 Paesi nel mondo, l’Italia è al 34esimo posto per livello medio di competenza nella lingua inglese e al 24esimo in Europa – preceduta dalla Francia – con Lombardia ed Emilia-Romagna in testa, le regioni italiane che registrano i livelli di migliore conoscenza dell’inglese rispetto alle altre.

Ma quali sono gli errori più comuni degli italiani che evidenziano la loro scarsa attitudine nell’apprendimento dell’inglese?

Eccone 5.

  • La traduzione letterale delle frasi

Pretendere di impostare una frase o un discorso mettendo in atto la traduzione letterale dall’italiano è un grave errore. Non resta quindi che “mettere in pausa” l’emisfero cerebrale abituato ad una lingua di matrice latina e iniziare a “pensare in inglese”. Oltre alla costruzione sintattica completamente diversa fra le due lingue, bisogna tener conto delle espressioni idiomatiche che in italiano non trovano alcuna traduzione sensata, come, ad esempio, “I can’t wait” che letteralmente potremmo tradurre come “non posso aspettare”, mentre significa “non vedo l’ora”.

  • I false friends

In inglese esistono molte parole che, pur mostrando una radice simile ad altri vocaboli italiani, significano tutt’altro e traggono in inganno; ad esempio “library” vuol dire “biblioteca” e non “libreria”, così come “parents” significa “genitori” e non “parenti”.

  • Le pronunce e gli accenti

L’italiano medio che millanta di conoscere l’inglese è presto smascherato quando ci dirà di aver fatto uno stage, pronunciando “steig”, traducendo la “a” con “ei” come da vocabolario inglese.Stage” è una parola francese che in italiano traduciamo “tirocinio” e trova la sua corrispondenza in inglese con “internship”.

Mutatis mutandis, anche “management” è un’altra parola che molti italiani pronunciano “manàgement”, mentre l’accento starebbe sulla prima “a” del vocabolo.

  • La differenza tra “Sorry” ed “Excuse me”

Gli italiani generalmente confondono le due espressioni, ignorando che “sorry” viene utilizzato per scusarsi con qualcuno, mentre excuse me” per richiamare l’attenzionedi qualcuno, affinché risponda ad una domanda o alla richiesta di un’informazione.

  • La negazione doppia in una frase

Se in italiano non c’è alcuna regola che vieta l’uso della doppia negazione in una frase, in inglese la frase negativa è costruita in modo diverso. La frase “non ho visto nessuno”, infatti, in italiano è corretta, mentre in inglese “I didn’t see nobody” non lo è. Dunque, la forma corretta sarebbe “I didn’t see anyone”.

Tuttavia, considerati gli errori più banalmente diffusi e il luogo comune sull’italiano medio che, all’estero, anziché cercare di parlare inglese, inizia a gesticolare e mimare o tira un sospiro di sollievo se incontra connazionali ai quali accodarsi, sembra che in Italia la scarsa attitudine all’inglese non sia iscritta nel corredo genetico, ma nasca a scuola, dove, secondo Peter Sloan, professore e autore di molti corsi di lingua distribuiti in libreria, vengono usati metodi improntati soprattutto sulla grammatica e poco sulla conversazione.

D’altra parte, la normativa relativa all’introduzione del Clil – Content and Language Integrated Learning, apprendimento integrato di contenuto e lingua, sull’insegnamento della lingua inglese nei licei e negli istituti tecnici, trova ancora difficoltà nell’essere applicata.

 
 

Accademia della Crusca, italiano, inglese

ROMA, IL PROCESSO TELEMATICO È SPESSO DIFETTOSO

“La Giustizia a Roma” al tempo del Covid:
attualità e prospettive

La GIUSTIZIA (*) va cercandoch’è sì cara,
come sa chi per lei vita rifiuta” 

_________________a cura di MATTEO PLATANIA

Venerdì 11 dicembre si è svolta a Roma,  in via delle Paste 111, una tavola rotonda dal titolo “La giustizia romana al tempo del covid: attualità e prospettive”.  Il tema della Giustizia è un tema assai delicato e soprattutto da non sottovalutare. A causa della pandemia, ci troviamo in una situazione di stallo nella maggioranza dei settori. 
Il nostro sistema giudiziario è lento: i tempi necessari per risolvere contenziosi civili e commerciali spesso sono biblici. In un articolo de “La Stampa” si evince che “nel 2016 occorrevano 514 giorni per arrivare ad una sentenza di primo grado, nel 2017 ce ne sono voluti, in media, 548. Un mese in più.
E’ il dato più alto di tutta Europa. Nessuno deve attendere un anno e mezzo per un pronunciamento di primo grado”. Domanda che viene da porsi è: perché il cammino della giustizia è così lento? Perché, con il covid, non si possono fare processi anche telematici per non rischiare di contagiarsi? 

covid, giustizia

Continua a leggere

scuola no-mask no-vax

Roma, XII Municipio: da “Italia Viva” si richiede
una particolare attenzione su scuola e Covid-19

I CONSIGLIERI DI ITALIA VIVA RICHIEDONO NEL XII MUNICIPIO
IL RISPETTO DELLE NORME IGIENICO-SANITARIE E DIDATTICHE-EDUCATIVE 
nella Scuola Comunale nel P
arco della Tenuta dei Massimi 

 Da parte della Responsabile “Media e Comunicazione” della Segreteria Romana di Italia Viva,
Dr.ssa Serena Trivelloni, è pervenuto alla Redazione di Consul Press un Comunicato Stampa,
così da noi sintetizzato e pubblicato, con alcune successive “Note a Margine”

Roma, scuola, XII Municipio, covid19, Italia Viva, Repubblica

Continua a leggere

Par Condicio: Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran presso lo Stato Italiano precisa e comunica

Una dichiarazione dell’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran presso lo Stato Italiano – Roma, con premessa d’augurio per una sereno Natale e un felice anno nuovo a tutti i colleghi giornalisti italiani, qui riportiamo tanto per dovere di informazione e per garantire la parità di trattamento, quanto per un principio antico quanto moderno di pluralismo della comunicazione. Un criterio di equa visibilità è meritoriamente sintetizzato nel latino “Par Condicio” o, in inglese equal time. Dichiarazione diramata a tutte le direzioni, e redazioni, dei mass media, qui di seguito, integralmente pubblichiamo. Tanto, si ribadisce, per coscienza elettiva al dialogo tra Popoli, Culture e Persone; senza frapposte faziose opzioni per partito preso, o muri frapposti senza riflessione, solo per alimentare le poco o per niente sensate campagne mediatiche strumentali, non solo non utili – come dire – ma su posizioni sideralmente opposte ai fini dell’augurio auspicato nella premessa dei saluti che recita precisamente: “Cari giornalisti, voglio in anticipo augurarvi un sereno Natale e un felice anno nuovo”.  Parole condivisibili di un dialogo come ponte per i passi che il nuovo anno affretta e appresta dinanzi al nostro percorso, per il dialogo e costruttiva speranza. Saluti e auguri che sono certamente ricambiati!

In copertina: esclusiva foto d’Archivio – da fermo immagini – da intervista
televisiva del novembre 2006 avvenuta in Iran, alla guida spirituale Khamenei

Raffaele Panico

“Cari giornalisti, voglio in anticipo augurarvi un sereno Natale e un felice anno nuovo. Come sai, la scorsa settimana un terrorista – che si è presentato come giornalista – di nome Ruhollah Zam è stato giustiziato. Aveva commesso numerosi crimini contro il popolo iraniano, uccidendo dozzine di iraniani ed era una spia diretta per i servizi di intelligence di paesi ostili […]  A seguito della pubblicazione di notizie false e fake (anche, Ndr) su di lui sui media italiani, l’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran in Italia ha rilasciato un comunicato per chiarire l’esecuzione di questo terrorista […] grati, se prendi l’iniziativa di pubblicarlo sui tuoi media e di inviarci il link”. Prosegue la dichiarazione del collega giornalista dell’Iran con l’augurio, molto gradito, di “Avere sempre successo, essere orgogliosi e felici” cui parimenti da parte italiana, ricambiamo.

Iran, Ruhollah Zam, diritti umani, Par Condicio, Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran presso lo Stato Italiano

Continua a leggere

Thailandia aperti i suoi confini ai turisti da tutto il mondo

La Thailandia modifica il visto STV e apre i suoi confini ai turisti da tutto il mondo

I turisti di tutto il mondo possono ora visitare la Thailandia, indipendentemente dalla situazione Covid-19
dei loro paesi,
nell’ambito del programma di soggiorno di lunga durata del visto turistico speciale (STV).

Le recenti modifiche alle condizioni di accessibilità al visto STV aprono di nuovo i confini thailandesi al resto del mondo, anche se i turisti che desiderino visitare il Paese del sorriso dovranno comunque sottoporsi alla quarantena obbligatoria di 14 giorni una volta arrivati in Thailandia. La conferma è arrivata martedì scorso direttamente dalla Vice portavoce del governo Rachada Dhnadirek.

Turismo, Vice portavoce del governo Rachada Dhnadirek, Thailandia, Primo Ministro Prayut Chan-o-cha, visto STV

Continua a leggere

La “Resa dei Preti” nella Notte di Natale

ITE … MISSA NON EST 

___________di FRANCO D’EMILIO 

Dunque, quest’anno la Messa della Notte di Natale non si svolgerà a mezzanotte, orario canonico di questa solenne celebrazione, ma sarà anticipata, perlopiù alle 20, perché non ricada nel coprifuoco tra le 22 e le 5 del giorno successivo, coprifuoco disposto dal governo italiano, pure nelle feste di fine anno, per contrastare l’epidemia COVID19. 

Continua a leggere

scontrini

La “LOTTERIA FISCALE”:
costi per i consumatori ed esercenti

Decreto Rilancio:  avvio della “Lotteria/Scontrini” al 1° gennaio 2021

ENEA FRANZA Jr. * 

L’articolo 141 del Decreto Legge n. 34 del 19.5.2020 (Decreto rilancio) ha modificato la data di avvio della lotteria degli scontrini, spostandola al 1° gennaio 2021. Da dicembre, dunque, si può chiedere il codice per partecipare alle estrazioni, e puntare a vincere i premi in palio. Ad essa può partecipare ogni persona maggiorenne e residente in Italia acquistando – in contanti o senza – beni o servizi presso esercizi commerciali al minuto. Non mancano però le novità: la Manovra all’esame della Camera cancella i premi per i pagamenti con denaro contante. Resterà solo la sezione cashless, con il fine di incentivare l’uso di carte e bancomat.

Decreto “Rilancio”, lotteria degli scontrini, Pos, carte di credito, bancomat

Continua a leggere

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu