giovedì, 23 Maggio 2019
Agenzia di informazione e approfondimento su tematiche economiche, professionali, aziendali, culturali e di attualità varie

MASTER CEIDA sulla gestione e riutilizzo dei beni sequestrati e confiscati

Al nastro di partenza un importante

 APPUNTAMENTO FORMATIVO PROMOSSO DAL CEIDA

“Scuola Superiore di Amministrazione Pubblica ed Enti Locali”, nonchè Ente accreditato a livello regionale

*** *** ***

ROMA- La CONSULPRESS, in partnership con CEIDA, desidera comunicare ai propri lettori l’avvio di un importante Master sulla gestione e riutilizzazione dei beni sequestrati e confiscati, indirizzato ad un ampio pubblico, ben “targettizzato”, di Liberi Professionisti, prevalentemente di Avvocati, Commercialisti ed Operatori  del Terzo Settore. Qui di seguito vengono elencate tutte le informazioni necessarie riguardantii il programma, le modalità di iscrizione, nonchè per usufruire di specifiche  agevolazioni concordata con il CEIDA , ente promotore del suddetto Master.  

A seguito della particolare attenzione sempre rivolta dal CEIDA e dalla CONSULPRESS verso le attività dei “Professionisti d’ Impresa”, nonchè dei comuni interessi per le tematiche in materia di Formazione, Professionalità e Legalità, tra loro è stata ipotizzata e già avviata una partnership, il cui primo step riguarda il Master in oggetto. Nella fattispecie la Consul Press potrà far beneficiare a tutti quei Professionisti che, come lettori – abbonati od amici di questa Testata – che desidereranno frequentaere tale Master, uno sconto sul prezzo di iscrizione, tra l’altro proposto già ad un prezzo “politico” dal CEIDA, considerando il percorso formativo, il programma e la validità dei suoi Docenti.

Per attivare questa convenzione, i lettori interessati potranno contattarmi direttamente, come referente di tale iniziativa avviata tra il CEIDA e la Consul Press   alla mia casella di posta elettronica < cris.hars@gmail.com > ed in Cc a < info@consulpress.eu > affinchè possano essere segnalati  il giorno dell’OPEN DAY, come sotto riportato nella specifica locandina.

Riteniamo che in tale materia, riguardante il recupero e la riutilizzazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, si possano e si debbano perseguire notevoli obiettivi a favore di quelle comunità territoriali e nazionali, a suo penalizzate e depredate proprio da tale organizzazioni ….  quindi la necessità di figure preparate e professionali in grado di mettere in atto le giuste competenze.

*** *** ***

MASTER   per

LA GESTIONE E RIUTILIZZAZIONE DEI BENI SEQUESTRATI E CONFISCATI

NELLA RIFORMA DEL CODICE ANTIMAFIA

beni-confiscati-alla-mafia-Secondo gli ultimi dati della Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC), sono circa 10.500 i beni immobili attualmente sequestrati nel nostro Paese. Le regioni con maggiore quantità di immobili, aziende e società sequestrate sono Sicilia, Campania, Lazio, Calabria, Puglia e Lombardia, ma sono presenti beni sequestrati e confiscati (BSC) in quasi in tutte le regioni italiane. La valorizzazione di questo ingente patrimonio immobiliare rende necessario formare dirigenti, funzionari, tecnici, esponenti della società civile in grado di provvedere a una adeguata gestione, assegnazione e riutilizzo a fini sociali di tali beni. Il Master risponde, dunque, alla finalità di sostenere i percorsi di assegnazione a fini sociali dei BSC consentendo ai soggetti di terzo settore di realizzare progettualità territoriali complesse ispirate a principi solidali di coesione e inclusione sociale, sussidiarietà e sostenibilità ambientale nell’ottica di un nuovo welfare di comunità.

https://ceida.com/corsi/M241.php

PROGRAMMA 1° modulo   

10-11 ottobre 2018  #  CLIK  su > 

Il sequestro e la confisca dei beni come strumento delle politiche per la legalità e la sicurezza

2° modulo

14-15 novembre 2018  #  CLIK  su > 

L’amministratore giudiziario: obblighi, competenze, responsabilità 

3° modulo

12-13-14 dicembre 2018  #  CLIK  su > 

Il ruolo dell’Ente locale e del Terzo settore nella assegnazione dei beni confiscati. Attori istituzionali e sociali

 

DOCENTI Dr.ssa Antonella SAPIO  –  COORDINATRICE del CORSO  – Neuropsichiatra, Formatrice, Esperta in welfare

RELATORI

Avv. Annamaria COSTABILE Esperta in gestione delle acquisizioni gratuite al patrimonio Roma Capitale Avv. Luca D’AMORE Amministratore giudiziario Tribunale di Roma Dott. Davide FRANCO Commercialista, Amministratore giudiziario Tribunale di Roma Avv. Marco MORELLI Esperto in gestione del patrimonio pubblico Dott. Guglielmo MUNTONI Tribunale di Roma, Presidente III Sezione penale “Misure di prevenzione” Dott. Ennio Mario SODANO Prefetto, Direttore ANBSC

DESTINATARI: A) dirigenti, funzionari e dipendenti di tutte le amministrazioni dello Stato e degli Enti Locali;  B) dirigenti, funzionari e dipendenti dei tribunali civili e penali;  C)  dirigenti, funzionari e dipendenti delle forze dell’ordine (Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Carabinieri, ecc.); D) funzionari di Enti Locali che gestiscono richiesta e assegnazione di BSC;  E) funzionari addetti alla gestione di problematiche finanziarie, bancarie e assicurative relative ai BSC;  F)  avvocati, commercialisti, architetti, ingegneri e altre figure professionali che, per quanto di loro competenza, intervengono nel processo che porta dalla confisca alla realizzazione di un progetto connesso al BSC;  G) manager ed esperti di marketing che si occupino di curare la produttività e l’immagine di beni e/o aziende confiscate alla criminalità organizzata;  H)  operatori che, in qualità di amministratori giudiziari, custodiscano e gestiscano BSC;  I) giovani laureati che intendano specializzarsi nella materia;  L) cooperative sociali, soggetti di terzo settore ed esperti di progettazione che richiedano l’assegnazione di BSC. 

VALUTAZIONE FINALE  – A richiesta dei partecipanti sarà rilasciato il titolo di Master con valutazione finale espressa in sessantesimi, a cololoro che  abbiano frequentato l’intero Master ed affronti gli argomenti trattati in una prova finale

QUOTA DI PARTECIPAZIONE  – È possibile iscriversi al Master sia per l’intero percorso formativo sia per singoli moduli.
Master (tre moduli): 1.000,00 euro + IVA.
I e II Modulo: 300,00 euro + IVA (ciascuno) #  III Modulo: 440,00 euro + IVA
La quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici.
Per eventuali agevolazioni da parte di giovani laureati e organismi di terzo settore è possibile inoltrare una specifica richiesta inviando un’email all’attenzione della dr.ssa Antonella Sapio all’indirizzo di posta elettronica
ISCRIZIONE – Per iscriversi all’intero Master compilare la scheda di iscrizione qui indicata :
Per iscriversi ai singoli moduli, compilare la scheda relativa, indicata nelle pagine web di presentazione di ciascun modulo.

*** *** ***

IL CEIDA È un ente che opera dal 1980 come centro di formazione avanzata e di aggiornamento professionale, giuridico, manageriale e tecnico, rivolgendosi a funzionari e dirigenti di amministrazioni pubbliche centrali ed enti locali, aziende private, professionisti, consulenti, neolaureati e diplomati.Lo staff accademico è costituito da quasi 300 docenti, provenienti dal mondo manageriale e universitario, dalla dirigenza pubblica e dalle magistrature superiori, le cui capacità professionali e didattiche li pongono ai vertici dei loro settori di competenza. 

immagine1

CEIDA

Villa Palestro – Via Palestro, 24 – 00185 Roma

Tel. 06.49253318 (Dott. M. Cuffaro) – Fax: 06.49384866  

Email: info@ceida.com  #  www.ceida.com

276 Visite totali, 3 visite odierne

CEIDA, formazione, Legalità, master, Professione

Newsletter

Iscriviti al Servizio Newsletter di Consulpress e riceverai via posta elettronica gli ultimi aggiornamenti dalla nostra Agenzia di Stampa.

Archivio Articoli

© 2013-2019 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu

Le statistiche sulle visualizzazioni degli articoli, si riferiscono ad un periodo che inizia da gennaio 2019.