• Home
  • Roma Capitale
  • ATAC: ultimi comunicati da parte dell’azienda di trasporto pubblico della Capitale

ATAC: ultimi comunicati da parte dell’azienda di trasporto pubblico della Capitale

COMUNICATO STAMPA 

RACHELE MUSSOLINI (Lista Civica “Con Giorgia”)

MOBILITA’: IRRILEVANTI DISAGI DELLO SCIOPERO SE PARAGONATI A ODISSEE QUOTIDIANE


Roma, 17 gennaio 2019 – «Se i romani potessero parlare di disagi solo in occasione dello sciopero, si potrebbe davvero gridare al miracolo.
Autobus perennemente in ritardo, e che rischiano di prendere fuoco da un momento all’altro, carrozze dei tram che escono dalle rotaie, metropolitane che camminano in modalità slow o che, quando sono in funzione, vanno a singhiozzo. Sono rimaste chiuse per diverse settimane le stazioni della linea A della metropolitana Spagna e Barberini, mentre quella di Repubblica risulta ancora “non pervenuta”, in quanto da tre mesi oggetto di lavori di “messa in sicurezza” dopo l’incidente della scala mobile in cui rischiarono la vita ventiquattro persone.
Capita, poi, sempre più spesso che ascensori e scale mobili siano fuori servizio: tra fermate della metro A e B gli impianti che non funzionano sono oltre venti. Una vergogna. Soprattutto perché, in questo modo, si preclude l’accesso a quanti sono costretti a fare uso della sedia a rotelle, alle tante persone anziane con problemi motori, alle mamme con il passeggino. Si faccia un esame di coscienza la Sindaca, che ha dimenticato quando, in campagna elettorale, prometteva una città anche a misura di disabile».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.

ATAC: AGGRESSIONE CONTROLLORE ENNESIMA DIMOSTRAZIONE CITTA’ SEMPRE PIU’ INSICURA
Roma, 16 gennaio 2019 – «Vorrei esprimere la mia totale solidarietà al dipendente di Atac, aggredito alcune ore fa sulla linea 3 mentre era impegnato nell’attività di controllo della regolarità dei titoli di viaggio. Quanto accaduto questa mattina è, purtroppo, l’ennesima dimostrazione del grado di insicurezza nel quale, ormai da un po’ di tempo a questa parte, è piombata la nostra città, dove la scorsa settimana non è mancata neanche una sparatoria in pieno giorno davanti a un asilo nido.

A Roma si assiste continuamente a episodi di violenza, reiterati e sempre più allarmanti. Piuttosto che continuare con passarelle e annunci sui social, l’amministrazione grillina farebbe bene a riconoscere che la città è piombata nel buio più totale e a gestire l’emergenza sicurezza con i fatti. Ma la Raggi si guarda bene dal riferire in Consiglio comunale e ai romani».

ATAC: RAGGI ESULTA PERCHÉ CREDITORI SALVANO AZIENDA
Roma, 9 gennaio 2019 – «Una cosa è certa: la Raggi e la sua Giunta hanno una bella faccia tosta. Si vantano di aver salvato l’Atac quando, in realtà, non hanno fatto nulla se non portare l’azienda al collasso.
Non mi spiego davvero quali siano i motivi per i quali la Sindaca esulti di fronte a un concordato preventivo: tutte le aziende che funzionano, a maggior ragione quelle a partecipazione pubblica, dovrebbero avere un bilancio in attivo e non sperare che arrivino a recuperarle scialuppe di salvataggio.

Piuttosto che vestire i panni dei salvatori della patria, i grillini farebbero meglio a ringraziare i creditori, il cui senso di responsabilità, di gran lunga maggiore di quello che ha dimostrato la giunta a cinque stelle, ha permesso di salvare Atac dal fallimento».

 

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu