giovedì, 20 Giugno 2019
Agenzia di informazione e approfondimento su tematiche economiche, professionali, aziendali, culturali e di attualità varie

Gene Gnocchi, Giovanni Floris & C….

TV SPAZZATURA …. Pagliacci, Nani, Guitti e Ballerine

La Tv di URBANO CAIRO, vedasi la trasmissione ” DIMARTEDI’ ” del 16 Gennaio condotta dal sempre sorridente FLORIS, sembra allinearsi con le più squallide “videate” in circolazione sulle altre reti televisive italiane, in ossequio al pensiero unico dominante. Infatti Giovanni Floris si è ben guardato dall’intervenire dignitosamente e cavallersamente, come ogni persona seria (e non vigliacchetta) avrebbe dovuto fare per condannare la battutaccia rivolta  dal consueto giullare di turno verso una vittima della Guerra Civile

Peccato, perchè  “La 7” dava l’idea di poter essere assimilata – per buon gusto – ai programmi radiofonici della blasonata RAI 3, dei tempi passati  !!! 

Questa è la prova, come oggi ed oramai da più anni, per compiacere sia all’antifascismo da avan-spettacolo targato ANPI, sia alla nuova “Famiglia Addams” interpretata dalla coppia” Grasso-Boldrini” (in sostituzione della precedente “Monti-Fornero”),  ogni volgarità offensiva risulti ammissibile, se non addirittura necessariamente imposta.  GENE GNOCCHI, un misero “guitto” senza arte e né parte,  dopo la sua becera e squallida battuta su Claretta Petacci, farebbe meglio a pensare alle “maiale” della sua famiglia e a ricordarsi come i “Comici” venivano considerati nell’ Antica Roma Repubblicana ed Imperiale.

Ed è opportuno stigmatizzare che. come Floris non sia intervenuto durante la trasmissione, anche la Fatina dai Capelli Azzurri – alias la inneffabile Lady LAURA BOLDRINI – nel giorno successivo si sia ben astenuta dal difendere la memoria di una “Donna” ieri trucidata ed oggi insultata.  Ma, probabilmente, per la Terza Carica dello Stato oltraggiare oggi una persona morta (specie se appartenente alla così detta parte sbagliata)  non è assolutamente disdicevole, così come durante gli anni di piombo veniva consentito sentenziare  “uccidere un fascista non è reato”.

Giuliano Marchetti

210 Visite totali, 3 visite odierne


Giuliano Marchetti

Direttore Editoriale di Consulpress, Commercialista e Revisore Contabile.

Newsletter

Iscriviti al Servizio Newsletter di Consulpress e riceverai via posta elettronica gli ultimi aggiornamenti dalla nostra Agenzia di Stampa.

Archivio Articoli

© 2013-2019 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu

Le statistiche sulle visualizzazioni degli articoli, si riferiscono ad un periodo che inizia da gennaio 2019.