Hermès – truffa milionaria con finti show room

Un vero colpo da maestri. Eva Kant e Diabolik si congratulerebbero con la banda di truffatori che è stata appena arrestata dalle autorità parigine. The Times ha riportato la notizia che una gang di lestofanti ha assoldato per circa 4 anni alcune collaboratrici online e studenti delle scuole di recitazione per impersonare clienti altolocati e acquistare beni di lusso presso alcuni store europei di Hermès, con focus sulle famose borse dal valore di circa 8mila euro l’una.
La banda è riuscita a incassare circa 1 milione di euro al mese rivendendo a cifre da capogiro i prodotti acquistati legalmente, allestendo un finto showroom di Hermès poco lontano dall’headquarter centrale della maison. Altri beni venivano presumibilmente esportati in Asia. Sebbene la rivendita non rappresenti in sé un reato punibile, dare vita a un finto spazio ufficiale ha portato all’arresto di circa 10 sospettati dai 24 ai 57 anni. Dopo 8 mesi di investigazioni, le autorità hanno rintracciato la location dello showroom fittizio incastrando la banda di re-seller con una passione per la nota label dalle shopping bag arancio.

via panbianconews.com

hermes, truffa

Lascia un commento

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu