IL S.O.G.IT. a Nervi, ricordando Gaetano Gropallo,
il Patrizio Genovese già Sindaco della Città

Nasce a Nervi una sezione S.O.G.IT. nel nome dell’indimenticabile
 Patrizio Genovese Gaetano Gropallo

Indubbiamente la figura politica più benefica per il comune di Nervi si rispecchia nel marchese Gropallo, a cui si deve, tra le altre realizzazioni, la creazione della passeggiata famosa nel mondo, già nella seconda metà dell’ottocento.
Egli stesso,  portando per primo la fama di Nervi in Germania, strinse con quella nazione il gemellaggio che porterà tanti tedeschi, aristocratici e borghesi, ad eleggere la meravigliosa località marinara quale seconda patria, tanto da erigere qui una propria chiesa luterana, da allora animata da una numerosa comunità di fedeli, che, ancora oggi, rappresenta un punto di riferimento per il tedesco che passa per la Riviera Ligure di levante.

***** *** ***** 

+++++++  +++++  +++++++

Ebbene, da questo alacre e dinamico gruppo, nasce oggi, a Nervi, la locale sezione del S.O.G.IT., ovvero il gruppo italiano di volontari dell’Ordine di Malta tedesco, o per meglio dire, del Baliaggio del Brandeburgo dell’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni dell’Ospedale di Gerusalemme.
Un po’ di chiarezza: esistono oggi, tutti figli della stessa storica matrice, quindi fra di loro biologicamente fratelli, cinque ordini cavallereschi che possono legittimante militare sotto il vessillo con la croce di Amalfi: quello dei Paesi Bassi, che ha come Gran Maestro il Re dei Paesi Bassi, quello di Svezia, Gran Maestro il Re di Svezia, quello del Regno Unito, Gran Maestro la Regina, quello cattolico, che elegge il proprio Gran Maestro, ed infine quello tedesco, il nostro, con Gran Maestro un principe della casa reale prussiana ed imperiale germanica degli Hohenzollern.
Ordini che per celebrare la propria fratellanza, nel 1961, danno vita all’Alleanza degli ordini di San Giovanni di Gerusalemme.

A chiunque avrà visitato la Germania, sarà capitato di notare che la quasi totalità delle ambulanze porta una livrea bianca e rossa con la croce amalfitana e la dicitura “die Johanniter”.
Ebbene, tale non è che la denominazione tedesca della struttura di volontariato e di primo soccorso dell’ordine di Malta imperiale tedesco di cui il nostro S.O.G.IT., Soccorso dell’Ordine di San Giovanni in Italia, altro non è che, come abbiamo detto, il raggruppamento italiano. Struttura che, evidentemente, si richiama alle origini dell’Ordine storico che, 921 anni addietro, fu costituito proprio anche per aiutare i malati e curare i bisognosi.

All’Ordine, oggi, possono accostarsi tutti coloro che si riconoscano nei suoi valori fondamentali e che abbiamo desiderio di impegnarsi per aiutare il prossimo. Infatti, è bene sottolinearlo, dal 1948 non vi è più – quale condizione indispensabile per poter avvicinarsi all’Ordine – quella di discendere da famiglie appartenenti alla Nobiltà. 
Condizione necessaria non è, neppure, abbracciare la stessa fede del Principe, il Gran Maestro: non è senza significato, infatti, che il primo presidente della sezione dovrebbe essere nominato un nobile cattolico, il conte Giovanni GAMBARO di SAN PIETRO.
Una figura che, nella sua fedeltà al Papa, simboleggia, da una parte, come l’Ordine celebri l’unità di tutti i cristiani e, dall’altra, ribadisce ancora una volta la fratellanza fra gli ordini di Malta: invero il presidente in pectore è, altresì, un alto funzionario presso l’Ordine di Malta cattolico, laddove ha maturato una preziosa e cospicua esperienza che, oggi, ha deciso di mettere a disposizione dei propri fratelli giovanniti tedeschi. 

Presidente del Gruppo Giovanile, è stato indicato lo studente liceale Francesco USAI, orfano della Medaglia d’Oro al Valore Civile l’eroe Sandro. 
La presidenza GAMBARO di SAN PIETRO avrà, altresì, carattere collegiale, infatti, il Presidente ha chiamato a supporto della propria missione cinque nobilissimi confratelli con la carica di vice presidenti, ovvero Elena PASQUALINO di MARINEO MANZONI di CHIOSCA e POGGIOLO, Arianna ZAVAGLI RICCIARDELLI delle CAMINATE, Pietro STAGNO d’ALCONTRES, Stefano DURAZZO di GABIANO e di PONTINVREA e Paolo Amerigo MARULLI di SAN CESARIO CARNIGLIA.

La Sezione di Nervi, data la sua vocazione naturalmente marinara, si avvarrà di una squadriglia di natanti da soccorso, fra cui uno, il Naviglio Giovannita da Soccorso “Donna Graziella”, già disponibile con la livrea tipica dei mezzi operativi S.O.G.IT. 
Coordinatore della formazione navale sarà un ufficiale in congedo del Corpo delle capitanerie di porto – Guardia costiera. Per quanto riguarda, invece, la dotazione dei mezzi terrestri, la sezione di Nervi potrà avvalersi della generosità di Carlo Alberto BIGGINI jr., come noto, uno dei maggiori collezionisti ed esperti di automobili a livello europeo. 
Tutte le nomine, è bene ribadirlo, sono di competenza esclusiva del Gran Maestro, laddove le Autorità giovannite italiane dispongono solo di un potere propositivo dei candidati alla cancelleria di Berlino, nomine, infatti, che portano in calce il sigillo di Sua Altezza Imperiale e Reale Oskar Hohenzollern di Germania, principe di Prussia. 

La sezione di Nervi nasce grazie soprattutto al vigore del Presidente Nazionale S.O.G.IT., di nomina imperiale, la Dama O.M.R.I. Professoressa Graziella v. KAINICH: figura elevata e benemerita che ha saputo, dimostrando una spiccata attitudine al comando ed esprimendo una ferrigna ed indefessa fortezza morale, guidare saldamente i Suoi cavalieri anche durante questi travagliati e burrascosi tempi. 
Il primo incontro istituzionale della neonata Sezione è stato con l’Assessore allo Sviluppo Economico Portuale e Logistico del Comune di Genova il dottor Francesco MARESCA; una delegazione, guidata dal vicepresidente vicario designato Paolo Amerigo MARULLI di SAN CESARIO CARNIGLIA, è stata ricevuta ufficialmente presso l’assessorato nell’ambito di una proficua e cordialissima riunione laddove è emerso il plauso da parte dell’ente locale verso le benefiche ed utili iniziative promosse dal S.O.G.IT.
L’Assessore ha voluto promettere, poi, alla prima occasione, che visiterà i locali associativi, appena sarà possibile organizzare finalmente i rituali festeggiamenti di inaugurazione. 
Mascotte della Sezione il mitico cane Puccio, Barbone italiano colore Piemonte.

+++++++  +++++  +++++++

Il presente comunicato è pervenuto alla Redazione di Consul Press, tramite Aristocrazia Europea  

S.O.G.IT, Nervi, Gaetano Gropallo, Ordine di Malta

Lascia un commento

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu