Iran, futuro e passato: III lotto di vaccino Sputnik V e l’avvio della produzione. La meraviglia di Tchogha Zanbil

La finestra sul Mondo notizie dall’Iran tra passato e futuro

Raffaele Panico

 Ambasciatore iraniano a Mosca: l’Iran soddisferà le esigenze dei paesi vicini lanciando a Teheran una linea di produzione congiunta del vaccino russo Sputnik V

 La terza spedizione di vaccino inviata a Teheran è di 200.000 dosi

Giovedì 5 marzo, l’ambasciatore della Repubblica islamica dell’Iran in Russia ha annunciato che “la terza spedizione del vaccino “Sputnik V“, la quantità è di 200.000 dosi, è stata inviata all’Iran da Mosca nella giornata di giovedì scorso 5 marzo.

Kazem Jalali, durante l’invio di questa spedizione ha osservato che con “La prima e la seconda spedizione sono state inviate in Iran per un importo di 120.000 dosi il 6 e 7 febbraio e secondo l’accordo firmato tra il Ministero della Salute dell’Iran e il Fondo russo per gli investimenti diretti in questa fase dell’accordo, un totale di due milioni di dosi di vaccino Sputnik V saranno inviate all’Iran”.

Inoltre ha dichiarato: “La terza spedizione del vaccino Corona russo “Sputnik V“, che comprende 200.000 dosi, è stata consegnata mercoledì all’ambasciata iraniana ed è stata inviata a Teheran oggi (giovedì 5 marzo; Ndr) con un volo privato della compagnia Mahan. Annunciando anche l’inizio della costruzione di una linea di produzione congiunta per il vaccino Sputnik nel prossimo futuro, Kazem Jalali ha dichiarato: “Presto questa linea di produzione congiunta sarà lanciata a Teheran e l’Iran soddisferà non solo le esigenze interne ma anche i vaccini necessari ai paesi vicini. “

La finestra sul passato. Siti storici dell’Iran: Tchogha Zanbil

Situato nell’antica Elam (oggi provincia del Khuzestan nel sud-ovest dell’Iran), Tchogha Zanbil (Dur-Untash, o City of Untash, in Elamite) è stata fondata dal re elamita Untash-Napirisha (1275-1240 a.C.) come centro religioso di Elam. L’elemento principale di questo complesso è un enorme ziggurat dedicato alle divinità elamite Inshushinak e Napirisha. È il la più grande ziggurat al di fuori della Mesopotamia e la meglio conservata di questo tipo di gradini monumento piramidale. Il sito archeologico di Tchogha Zanbil è un’espressione eccezionale della cultura, delle credenze e delle tradizioni rituali di uno dei più antichi popoli indigeni dell’Iran.

La nostra conoscenza dello sviluppo architettonico del medio periodo elamita (1400-1100 A.C.) proviene dalle rovine di Tchogha Zanbil e della capitale Susa a 38 km a nord-ovest del tempio).

 

Mosca, Teheran, vaccino Sputnik V, Archeologia Iran

Lascia un commento

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu