La UGL in Lucania a difesa dei lavoratori FCA
di Melfi, contro il trasporto pubblico Nolè

I Segretari Provinciali Ugl di Matera e Potenza, Pino Giordano e Giuseppe Palumbo, in un comunicato stampa contro l’Azienda di Trasporto Nolè, per l’interruzione del consueto servizio pubblico, con conseguenti disservizi per l’utenza. La questione riguarda da vicino i dipendenti dello stabilimento Fca di Melfi, così come tanti altri lavoratori. Non potendo usufruire di un servizio, peraltro regolarmente pagato, questi lavoratori sono costretti a spostarsi con i propri mezzi, coprendo le eventuali spese di carburante e di manutenzione.  
Di seguito, sintetizziamo il testo del comunicato stampa UGL.

Segreteria Provinciale UGL Matera
Comunicato Stampa
per le disfunzioni dell’ Azienda di Trasporti Nolè 

Ritornano sull’increscioso caso ancora una volta, i Segretari Provinciali dell’UGL di Matera e Potenza, Pino Giordano e Giuseppe Palumbo: “Abbiamo promesso ai tanti lavoratori che andremo fino in fondo su questa vicenda. Una scorrettezza che nasce da lontano trascinandosi ormai da più di 25 anni e non è la prima volta che l’Ugl interviene.
L’Assessore Regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra, il Presidente del Consorzio Trasporti Aziende Basilicata (Co.Tr.A.B.) Giuseppe Vinella, non hanno nulla da dire? Chi si sveglia prima la mattina decide? Siamo stufi, siamo stanchi di questo abuso di potere e non rispetto delle regole.
L’utente paga regolarmente un biglietto e deve essere rispettato. Ora basta. Questa azienda non è nuova a tali episodi, ma ogni volta finisce a tarallucci e vino. Da lontano, da quando la concessione di percorrenza è stata assegnata all’Azienda Nolè, i passeggeri sono stati abituati a viaggiare a ’orecchio’, senza rispetto alcuno: e l’Ugl da sempre se ne è occupata.
Perché la Grassani & Garofalo, Grassani, Tito e Smaldone, aziende serie, non creano mai disguidi e problemi agli utenti? La competenza sulle linee di percorrenza è della Regione e del Co.Tr.A.B.
A questo punto l’Ugl chiede sia a Merra che a Vinella: l’azienda Nolè è tanto potente da decidere autonomamente di interrompere un servizio pubblico a suo piacimento? Perché domani, domenica 06 dicembre sospende il servizio di trasporto pubblico? Tanto da poter mettere a rischio la vita di persone che pur di raggiungere il posto di lavoro si avventurano sulle strade mulattiere della Basilicata con le proprie auto con aggravio di costi e a loro rischio e pericolo? Ai posteri l’ardua sentenza, per adesso possiamo ancora dire che non andrà per qualcuno bene così. Il nostro auspicio  è che la Regione Basilicata e Co.Tr.A.B. avviino le dovute urgenti verifiche riguardanti questo caso di interruzione trasporto servizio pubblico ed il Prefetto di Matera finalmente intervenga: qualcuno ci dia risposte oltre a rimborsare economicamente i lavoratori”.

Matera, 05 dicembre 2020

FCA, Basilicata, UGL

Lascia un commento

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu