ProLingua International: la conoscenza delle lingue straniere è fondamentale per scuole e imprese

Conoscere le lingue è di vitale importanza per ottenere risultati migliori anche in campo lavorativo e non solo. La realtà spesso non corrisponde alle aspettative, come fa notare Freddy Nicolas, Direttore dell’importante scuola di lingue romana “ProLingua International”.  

Gli ultimi sondaggi vedono purtroppo gli studenti italiani della fascia 15-21 anni, tra scuole superiori e Università, molto indietro nella padronanza delle lingue straniere, e addirittura ultimi in Europa per l’inglese.

Lo stesso afferma: “Spesso in Italia si studiano le lingue, ma i risultati non sono all’altezza degli obiettivi. Perché? Perché la lingua si impara e non si “studia, non è come apprendere una qualsiasi altra disciplina.

Dobbiamo cambiare radicalmente il modo di apprendere, e aprirci a strumenti che nello studente possano aumentare gli automatismi dell’inconscio, essenziali per imparare veramente a parlare una lingua, più che a tradurre e studiare grammatica”. 

Le osservazioni del dott. Nicolas giungono proprio all’indomani della diffusione dei risultati dell’indagine internazionale “Pisa 2018”:, promossa dall’OCSE, nei Paesi aderenti, per rilevare le competenze degli studenti di 15 anni in Lettura (intesa, ovviamente, come capacità di valutare criticamente un testo, non solo di leggerlo), Matematica e Scienze.

Risultati che vedono gli studenti italiani in possesso di competenze decisamente inferiori a quelle dei loro coetanei di dieci anni fa: con un livello medio sufficiente, in linea con quello degli altri Paesi OCSE, in Matematica, ma con un risultato medio “significativamente inferiore” alla media OCSE (468 contro 489) nelle materie prettamente scientifiche. La situazione non migliora nel campo appunto delle lingue straniere. 

ProLingua, nata nel 1992 a Roma, insegna, a studenti provenienti da oltre 120 Paesi, più’ di 20 lingue tra le più’ diffuse nel mondo, con tecnologie avanzate e occupandosi anche della formazione dei docenti stessi.

Freddy Nicolas e Giada Marcelli, responsabile della didattica della scuola, sono appena rientrati da Verona: dove pochi giorni fa si è conclusa la 29esima edizione di “JOB&Orienta”, salone nazionale dell’orientamento, scuola, formazione e lavoro, che ha visto 500 realtà presenti nella rassegna espositiva (scuole, accademie, Università italiane ed estere, centri di ricerca e formazione professionale, imprese, istituzioni, ecc..), 70.000 visitatori accreditati e 300 relatori partecipanti. 

A “JobOrienta”, invitata come partner, ProLingua ha presentato ai visitatori la sua offerta formativa, arricchita dalla collaborazione con importanti realtà internazionali: le due piattaforme online “Rosetta Stone”, che permette di imparare 24 lingue, e “Global Exam”, per la preparazione delle certificazioni internazionali. 

A Verona tanti ragazzi hanno provato ad esercitarsi su Rosetta usando il maxischermo, scoprendo che l’allenamento concreto che questa piattaforma permette di fare nella conversazione in inglese porta a sviluppare gli automatismi linguistici.  

“E’ positivo – conclude Nicolas – che a Verona molti studenti e docenti di scuole e Università ci abbiano lasciato i loro dati per essere contattati e avviare collaborazioni”.

Lascia un commento

Newsletter

Iscriviti al Servizio Newsletter di Consulpress e riceverai via posta elettronica gli ultimi aggiornamenti dalla nostra Agenzia di Stampa.

Archivio Articoli

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu