Verso la fatturazione elettronica:
dal Convegno Lapet a Roma dell’ 8 novembre

 TRIBUTARISTI LAPET A CONVEGNO sulla FATTURAZIONE ELETTRONICA 

 a cura di FABIANA LUCA

“La fatturazione elettronica rivoluzionerà il sistema fiscale in Italia, soprattutto per quanto riguarda i nostri modelli di studio tributari: è fondamentale, pertanto, cogliere questa evoluzione in termini di opportunità”. Con queste parole Lamberto di Giulio, Presidente Provinciale Lapet di Roma, ha aperto i lavori della giornata studio organizzata da Lapet sulla fatturazione elettronica, svoltasi giovedì 8 novembre presso il Leon’s Place Hotel di Roma. L’evento è un ulteriore tassello per “cercare di rendersi pronti e preparati in vista del 1° gennaio 2019”, ha detto il Presidente, quando l’uso della fatturazione elettronica a seguito di cessioni di beni e di prestazioni di servizi effettuate tra operatori Iva residenti e stabiliti in Italia sarà obbligatorio per tutti, tranne poche eccezioni.

PHOTO-2018-11-08-22-24-27È intervenuta poi Giovanna Restucci, Segretario nazionale Lapet, che ha ribadito l’ispirazione tutta europea della legge 14 gennaio 2013, n. 4 contenente le “Disposizioni in materia di professioni non ordinistiche”, la quale ha spinto la Lapet a “tenersi pronta da dieci anni con la certificazione elettronica proprio perché gli altri paesi europei ne erano già provvisti”. Narducci ha voluto precisare inoltre che “l’Associazione Lapet si propone di tutelare l’intera categoria che ne fa parte e non i singoli soggetti. Questo perché l’Associazione ha il dovere di tutelare chi non ha i requisiti e non chi ce li ha già, e di mettere in grado chi non è iscritto negli specifici ruoli per poter accedere all’Agenzia delle Entrate, di fare cassetto fiscale, fatturazione elettronica, di avere l’abilitazione per le deleghe e di fare la rappresentanza in Commissione Tributaria”. “La Lapet – ha poi concluso – è responsabile solo di fronte agli obiettivi raggiunti a favore dell’intera categoria”, per questo ha invitato i soggetti a controllare in autonomia di avere i requisiti richiesti. Quanto alla legge n. 4, Narducci ha constatato che se la legge è stata fatta è perché “il mercato – a tutela del contribuente – deve essere controllato”.

“Il mondo sta evolvendo, e proprio con la fatturazione elettronica stiamo andando incontro ad una ulteriore evoluzione del nostro studio, tanto è vero che dobbiamo ripensarlo completamente”, così è intervenuto anche Franco Costa, ribadendo la necessità di andare incontro al cambiamento senza averne timore.

La parola è poi passata prima al relatore Francesco Costa, accreditato Lapet, e poi a Carmelo Mario Piancaldini, Responsabile dell’Agenzia delle Entrate ufficio applicativi, i quali, attraverso una ricostruzione del quadro normativo di contorno, hanno parlato nello specifico della parte operativa di realizzazione della fattura, per rendere il procedimento di adempimento più comprensibile agli operatori presenti al Convegno.

La fatturazione elettronica, disciplinata dal legislatore nazionale, è una fattura predisposta nell’unico formato predefinito XML (previsto già dal 2014 per la fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione), inviata e ricevuta mediante un “postino” (il sistema di interscambio) gestito dall’Agenzia delle Entrate che fa un lavoro di verifica formale del contenuto della fattura. Tra i vantaggi della fatturazione elettronica, si legge nella guida al procedimento fatta circolare dall’Agenzia delle Entrate, si trova l’eliminazione del consumo della carta – risparmiando così i costi di stampa, di spedizione e di conservazione dei documenti – oltre che il taglio dei costi di gestione del processo di contabilizzazione dei dati nelle fatture stesse, (rendendolo così anche più rapido) ed infine l’incremento dell’efficienza nei rapporti commerciali tra clienti e fornitori.

All’evento erano presenti anche gli studenti del corso di Amministrazione, Finanza e Marketing dell’ Istituto Tecnico Rinalducci di Rieti, con cui la Lapet ha avviato un progetto di Alternanza scuola-lavoroauspicando che possa essere propedeutico per la conoscenza e l’avvicinamento della figura professionale del tributarista”, ha commentato Lamberto di Giulio.

_____________Fabiana Luca

lapet*** *** ***** *** ***

NOTE A MARGINE –  FABIANA LUCA ha redatto questo articolo dopo aver partecipato al Convegno sulla “Fatturazione Elettronica” organizzato dalla LAPET, ove avrei desiderato partecipare anche ioPHOTO-2018-11-10-09-00-02 ma, purtroppo, impedito, da alcune stramaledertte diverse incombenze.  Avrei infatti volentieri partecipato anche per congratularmi con un Antico Amico LAMBERTO DI GIULIO divenuto ora Presidente Provinciale della Lapet a Roma. Ciò a prescindere da una  artificiosa polemica (a volte sterile ma, purtroppo, da sempre esistente) tra Coloro che risultano iscritti in Albi Professionali già da tempo organizzati in Ordini e Collegi, in base ad una precedente (… forse antica) Legislazione e Coloro che non appartengono alle Professioni Ordinistiche. Infatti, pur io essendo iscritto ad un Albo Professionale così detto “Ordinistico”, ho sempre stimato questi nostri “cugini” appartenti ad altre “Coorporazioni di Professionisti”, le quali seriamente vigilano e valutano le competenze dei propri Associati. A mio avviso, infatti, una maggior attenzione dovrebbe essere dedicata dagli ORDINI PROFESSIONALI (quelli cioè istituzionalmente riconosciuti)  verso coloro che, svolgendo un lavoro subordinato in altre Istituzioni dello Stato e di vari Enti Pubblici, compiono continuativamente una abusiva “invasioni di campo”, una “concorrenza sleale”, nonchè  uma  “evasione tributarie”.   Qui termino questa mia breve catilinaria suggerendo – a chi vorrà leggerlo – un mio precedente intervento sulle “Nuove Professioni” (1*) istituite dalla L. 4/2013 già pubblicato nel bimestre gennaio / febbraio 2013  su un fascicolo cartaceo della Consul Press, nonchè una recente ferma presa di posizione critica contro l’introduzione della fatturazione elettronica, redatto dal SINDACATO ITALIANO COMMERCIALISTI (2*) e pubblicato sul sito internet di questa Agenzia Giornalistica in data 6.10.2018   

(1*)  Legge sulle NUOVE PROFESSIONI

(2*)    https://www.consulpress.eu/fatturazione-elettronica-obiezioni-e-critiche-del-sindacato-commercialisti/   

GIULIANO MARCHETTI

© 2022 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Sveva Marchetti
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu