• Home
  • Sveva Marchetti

Autore: Sveva Marchetti

“Made in”: nessun accordo, tutto rinviato al 2015

ll Consiglio Europeo sulla competitività ha rinviato la questione “Made in” alla prossima presidenza, che passerà dall’Italia alla Lettonia (da gennaio a giugno 2015).

“Non c’è accordo” tra i 28 sul ‘Made in’ perché “non siamo riusciti a trovare una mediazione” in quanto “diversi stati membri tra cui la Germania non hanno una visione comune”. E’ quanto ha riconosciuto il ministro dello sviluppo economico Federica Guidi al termine dell’ultimo Consiglio UE competitività da lei presieduto.

Continua a leggere

Frida Giannini e Patrizio di Marco licenziati da Pinault

Clamorosa rivoluzione ai vertici Gucci. Secondo quanto risulta al Sole 24 Ore, è imminente una doppia uscita di scena: quella del presidente e amministratore delegato, Patrizio di Marco, e quella del direttore creativo, Frida Giannini. A mettere alla porta i due è François-Henri Pinault, ceo e chairman della controllante Kering, che ha comunicato loro, ai primi di dicembre, la risoluzione del rapporto di lavoro. A differenza di di Marco, che è agli ultimi giorni di lavoro, Frida dovrebbe restare per firmare la collezione autunno-inverno 2015-16 maschile, che sfilerà a gennaio a Milano, e quella femminile, in calendario a fine febbraio.

Continua a leggere

Saatchi&Saatchi: «Dai beni di largo consumo spunti per l’alto di gamma»

«Spesso, in passato, molti marchi si sono voluti ispirare al mondo del lusso, con l’obiettivo di rendersi più attraenti (e di conseguenza più costosi) agli occhi dei consumatori: oggi non è più così». Parole di Giuseppe Caiazza, ceo di Saatchi&Saatchi Italia e Francia, durante l’incontro del 4 dicembre, a Milano.

Il portavoce di una delle agenzie creative più famose della Penisola (nonché la più premiata) ha osservato: «Allo stato attuale è forse il luxury a poter trarre qualche elemento di ispirazione dai “Fast Moving Consumer Goods”, i beni di largo consumo».

Continua a leggere

Valentino: nuovo pop-up store da Harrods

“L’ultimo imperatore della moda” continua a sorprenderci, e questa volta lo fa con una coloratissima capsule collection The World of Valentino presentata qualche giorno fa a Londra. Una limited edition creata appositamente per Harrods che sarà in vendita, fino al 3 gennaio, in un pop-up store progettato dall’architetto David Chipperfield insieme ai direttori creativi della maison Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli.

Continua a leggere

“Reincarnation” per la collezione Métiers d’Art Paris-Salzburg 2014/15

Reincarnation è il titolo del nuovo cortometraggio, ideato da Karl Lagerfeld, per accompagnare la collezione Métiers d’Art Paris-Salzburg 2014/15 che sarà presentata domani, 2 dicembre, a Salisburgo. I volti di questa collezione sono due personaggi d’eccezione, la modella Cara Delevingne e Pharrell Williams amico della Maison ed amico personale dello stilista.

Continua a leggere

È arrivata la macchina antitarocco

“Una vera e propria macchina antitarocco, che passa al setaccio categorie sensibili di prodotti, come abbigliamento e accessori, articoli per l’ufficio e scuola, articoli per la casa, articoli per la preparazione e conservazione di alimenti e bevande, cosmetici e giocattoli, in grado di rilevare elementi altamente dannosi alla salute come bromo, cadmio, cromo, mercurio, piombo”. Con queste parole l’assessore alla tutela del consumatore del Veneto Franco Manzato ha presentato a Mestre lo “Spettrometro a raggi X”, un macchinario portatile altamente tecnologico, che consente di eseguire analisi sui prodotti in modo semplice e rapido, scoprendo se contengono sostanze che possono essere nocive agli utilizzatori.

Continua a leggere

Bellissima. L’Italia dell’alta moda 1945-1968: in mostra al MAXXI

Dal 2 dicembre sarà in mostra al MAXXI di Roma la couture della Dolce Vita con un’esposizione che vede come protagonisti 80 abiti d’archivio delle grandi sartorie di moda italiana accompagante da immagini d’epoca. Bellissima. L’Italia dell’alta moda 1945-1968 vuole sottolineare come la moda sia “elemento aggregante della cultura del Paese, strumento critico di analisi dell’evoluzione della cultura italiana in un momento di creatività straordinaria su più fronti”, racconta l’evolversi della moda italiana in un contesto storico preciso, quello del secondo dopoguerra, proprio perchè quella stagione è stato determinante per la definizione dell’identità della moda italiana e per il suo affrancarsi in quegli anni dall’egemonia della moda francese. Oltre vent’anni di moda in un’esposizione che restituisce le atmosfere e gli stili di un periodo che ha contribuito in modo straordinario a definire il carattere italiano a livello internazionale.

Continua a leggere

Fashion Pills: British Fashion Awards

Il primo dicembre gli occhi saranno puntati tutti sul British Fashion Awards, in programma al London Coliseum. Si vocifera infatti che a consegnare l’Outstanding Achievement Award ad Anna Wintour potrebbe essere John Galliano, lo stravagante e geniale ed ex direttore creativo di Dior (oggi della Maison Martin Margiela).

L’indiscrezione è riportata da wwd.com ma ancora nessuno, tantomeno i diretti interessati hanno dato conferma a riguardo.

“Dior and I” al Festival dei Popoli

A Firenze, dal 28 novembre al 5 dicembre, si svolgerà il Festival dei Popoli, rassegna internazionale dedicata al film-documentario, che quest’anno tra le varie sezioni ne ha dedicata una alla moda. Protagonista della sezione “Moda, lifestyle, sports”, sarà la proiezione (domenica 30 novembre alle 21 presso il Cinema Odeon) di Dior and I, pellicola diretta da Frédéric Tcheng, che ha filmato il dietro le quinte della sfilata di haute couture, del 2012, sotto la direzione artistica di Raf Simons. La cinepresa ha seguito lo stilista e il suo staff nelle otto settimane precedenti la sfilata, soffermandosi sull’aspetto creativo e sulla figura del nuovo fashion designer e sul lavoro delle ricamatrici ed artigiane che hanno contribuito alla realizzazione dei modelli preziosissimi della collezione.

La manifestazione si svolge: il Cinema Odeon di piazza Strozzi 2, l’Istituto Francese in piazza d’Ognissanti 2R, il Rivalta Café in Lungarno Corsini 14R, lo Spazio Alfieri in via dell’Ulivo 6, Doc at Work all’Auditorium S. Apollonia in via San Gallo 25 e Zap, in vicolo di Santa Maria Maggiore 1.

 

 

 

5th Avenue: la shopping road più cara al mondo

La Fifth Avenue di New York torna ad essere la via dello shopping più costosa al mondo. Dopo aver perso nel 2012 e per due anni di fila lo scettro, strappato dalla Causeway Bay di Hong Kong per la prima volta in 11 anni, la strada sulla quale si affacciano i negozi dei marchi più prestigiosi è di nuovo in cima alla classifica stilata da Cushman & Wakefield.

Continua a leggere

Fashion Pills: & Other Stories e COS aprono a Roma

Ieri a Roma, negli ex locali di Fendi (prima che si trasferisse in Largo Goldoni -ndr) in Via Borgognona 38-40 sono stati inaugurati & Other Stories e COS entrambi appartenenti al gruppo H&M, il colosso svedese del fast fashion.

Una superficie di circa 600 mq accolgono le collezioni dei due brand che hanno vetrine separate ma interni comunicanti; i prezzi sono un po’ più alti del “fratello maggiore” ma questo è dato da una maggiore ricerca ed attenzione per materiali ed infine da qualità di capi e accessori sempre innovativi e creati da uno staff di stilisti giovani ed internazionali.

Lo store sarà aperto al pubblico da domani 21 novembre alle ore 12:00 e i primi 50 acquirenti riceveranno un regalo speciale.

Fashion Pills: Moschino Toy

Nuova fragranza per Moschino tornato alla ribalta dei profumi con un orsetto o meglio Teddy Bear. Dopo appena un anno dalla nomina di Jeremy Scott come direttore artistico (dal 1994 affidato a Rossella Jardini – ndr) Moschino sembra aver ritrovato lo spirito e gli splendori di un tempo. 

Continua a leggere

Cities of the World

Firenze, Roma, New York, Parigi, Shangai, Hong Kong sono le protagoniste di Cities of the World, la speciale collezione di foulard firmata Emilio Pucci. con le esclusive stampe raffiguranti scene di vita reale delle diverse città.

Continua a leggere

Milano Fashion Global Summit

Si è svolto oggi il Milano Fashion Global Summit 2014 dal titolo “Fashion is food, food is fashion”. Il summit, organizzato da Class Editori con la collaborazione della Camera Nazionale della Moda Italiana e Bank of America, riunisce i più importanti esponenti del settore per discutere ed analizzare le nuove opportunità e sfide che il settore della moda e dei luxury goods affrontano in un mercato in continua trasformazione. 

Continua a leggere

La Divina Marchesa in mostra a Venezia

La Divina Marchesa – Arte e vita di Luisa Casati dalla Belle Époque agli Anni folli è la prima mostra dedicata alla leggendaria figura della marchesa Casati, fino all’8 marzo 2015 a Palazzo Fortuny a Venezia.

Alta, sottile, con splendidi occhi verdi e una massa di ricci rossi, Luisa Amman divenne Luisa Casati nel 1900, sposando il marchese Camillo Casati Stampa.  Protagonista indiscussa della mondanità di inizio secolo, la naturale inclinazione alla stravaganza la rese una icona di femminilità inconsueta per i tempi.

Continua a leggere

Brand Italy: le aziende italiane espongono in Qatar

Brand Italy è la prima esposizione del Made in Italy in Qatar che si svolgerà dal 10 al 12 novembre a Doha presso il Qatar National Convention Center. Sarà un percorso che darà la possibilità ai visitatori ed ai buyer di conoscere la vera eccellenza italiana e tutte le aziende che hanno fatto del Made in Italy un marchio sempre più apprezzato e di successo.

Continua a leggere

Givenchy: gli abiti più celebri in mostra a Madrid

“I vestiti di Givenchy sono gli unici nei quali mi sento me stessa. Lui è più di un designer, è un creatore di personalità” diceva Audrey Hepburn del suo couturier preferito, Hubert de Givenchy,

91 abiti, 17 dipinti, bozzetti e  foto saranno esposti in mostra fino al 18 gennaio 2015 nel Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid. La mostra, ideata e curata personalmente da Hubert de Givenchy (classe 1927) ripercorre mezzo secolo di storia, dall’apertura della maison nel ’52 (ceduta nell’1988 al Gruppo LVMH) al ritiro dalle scene nel ’96. In scena tutte gli abiti più significativi realizzate come l’abito nero lungo indossato da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e quelli regali realizzati appositamente per Grace di Monaco.

Continua a leggere

© 2022 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu