Gruppo Storico Romano: l’associazione leader
nel mondo della rievocazione storica sulla Capitale

Il 21 aprile 1994, in memoria della fondazione della Città Eterna, da un gruppo di amici uniti dalla passione per la storia, soprattutto quella dell’antica Roma, nasce il Gruppo Storico Romano, associazione culturale, apolitica e senza scopo di lucro. 
L’associazione nata quasi per gioco da una associazione pre-esistente chiamata “Ci divertiamo” nel corso degli anni è cresciuta notevolmente fino ad affermarsi nel mondo delle rievocazioni storiche diventando famosa in tutto il Mondo, non solo in Italia.

Essa infatti è una delle poche a vantare numerosi riconoscimenti tra i quali una medaglia d’oro del Presidente della Repubblica, conferita al Gruppo Storico in occasione dei festeggiamenti del Natale di Roma dal 2009 al 2013: l’impegno per il rilancio di questa festività ha fatto sì che diventasse uno dei dieci eventi aggregativi primaverili più importanti a livello mondiale. Non mancano anche numerosi patrocini come quello della Provincia di Roma e Roma Capitale, della Regione Lazio e addirittura della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Per la sua attività non mancano collaborazioni con il MiBAC per la realizzazione di eventi di rievocazione a carattere culturale e didattico, all’interno di aree e sedi museali delle Soprintendenze di Roma, Lazio ed Etruria Meridionale, con il Dipartimento di Scienze storiche, filosofico-sociali dei beni culturali e del territorio dell’Università di Roma “Tor Vergata”, con il quale ha sottoscritto un protocollo d’intesa per la valorizzazione di musei e siti archeologici, la realizzazione di eventi culturali e rievocativi e di cicli didattici di divulgazione dell’antica cultura romana e con Roma Capitale, per la realizzazione dei festeggiamenti del Natale di Roma e con la quale ha sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico e l’Assessorato alle Politiche Educative, Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù di Roma Capitale.

Il Gruppo Storico Romano ha molte finalità soprattutto di promozione e sostegno per la diffusione di manifestazioni culturali, ricreative e artistiche incentrati sul mito di Roma, per poterne mantenere vivido il ricordo, ma vuole anche essere un luogo di aggregazione per tutti coloro che sono appassionati e che diventandone soci compongono il cuore pulsante dell’associazione. 

Tra le tante attività che vengono svolte presso la sede di via Appia Antica 18, vi è lo studio e la diffusione della conoscenza dei costumi, armature, accessori, armi del I e II secolo d.C. ricostruendoli in maniera fedele sulla base delle ricerche condotte; l’organizzazione di incontri didattici presso la propria sede per gli studenti italiani e non, incontri con i centri anziani, la federe ricostruzione di riti, cerimonie, eventi storici, attività militari e gladiatorie, tanto che gestiscono il “Ludis Magnus”: la palestra gladiatoria al ridosso del Colosseo e sono molto attivi nel campo della beneficienza.

La sede sociale del GSR si presenta come un luogo suggestivo che catapulta immediatamente il visitatore in un’epoca passata, al centro di questa è stato realizzato un “castrum” con una piccola arena al suo interno, nella quale si allenano i gladiatori, con attrezzi ricreati fedelmente e nella quale si svolgono manifestazioni ed eventi culturali. 
All’interno del “castrum“ ci sono alcune “sezioni” di rievocazione ed ognuna studia ed approfondisce ogni aspetto della propria categoria come quella dei gladiatori e dei legionari, quella dei senatori, delle vestali che studiano tutto quello che concerne l’universo femminile dell’epoca come trucchi, acconciature, abiti e profumi, dei pretoriani, le danzatrici e il pancrazio, l’antico sport da combattimento simile a un mix tra pugilato e lotta. Il tutto è coadiuvato da un’intenso studio e ricerca che non si fa esclusivamente affidamento alle epigrafi e alle opere letterarie bensì anche a una intensa attività di archeologia sperimentale che si fonda attraverso l’esperienza diretta, sulla ricostruzione della vita civile e militare dell’epoca romana. 

Oltre queste branche all’interno possiamo trovare una vera e propria scuola per gladiatori, qui gli iscritti possono imparare le tecniche di combattimento e grazie ai corsi “gladiatori per un giorno” turisti e curiosi possono iscriversi per vivere l’esperienza completa e ricevere anche una introduzione storica sull’antica Roma.

Tra i tanti riti e cerimonie ricostruiti, menzioniamo: la Captio Virginis (nomina di una nuova vestale), il Testamentum Augusti (la consegna e la custodia del testamento di Augusto presso l’atrium Vestae), la congiura di Catilina, la Confarreatio (il matrimonio religioso), le Palilia (cerimonia celebrativa della fondazione di Roma), l’Ignis Vestae renovatio (l’annuale accensione del fuoco sacro di Vesta) e l’Honesta Missio (il congedo del pretoriano).

Oltre queste numerose ed interessanti attività, nel 2000 con il patrocinio del Comune di Roma e premiato con una Medaglia del presidente della repubblica Carlo Azeglio Ciampi, è stato realizzato il Museo Storico del Legionario Romano in cui si possono ammirare armi, scudi, armature, oggetti per gli addestramenti, ma anche utensili di uso quotidiano come oggetti per la cura personale, monete antiche, utensili da lavoro.

Alla presidenza del GSR siede il suo fondatore Nerone, al secolo Sergio Iacomone classe 1952, o come gli piace dire “26 dicembre 2705 ab Urbe condita”, sotto la sua guida sono state organizzate numerose manifestazioni come la “Fiaccola di Lolek”, un pellegrinaggio Roma-Cracovia in memoria di Papa Giovanni Paolo II e l’impegno nella promulgazione della festa dei Natali di Roma, che ha conquistato Usa, Cina, Russia, Germania, Romania, Svizzera, Spagna, Bulgaria, Croazia, Danimarca e Grecia.

Nota è la candidatura di Iacomone alle comunali del 2020 quando, in una situazione di ingente degrado in cui versava la città, con lo slogan che cita la celebre frase di Massimo Decimo Meridio ne “Il Gladiatore”, con lo slogan “Al mio segnale scateniamo il Paradiso!” Fonda il Movimento Storico Romano – Lista Nerone «Accogliendo» come dichiarato «le pressanti richieste dei sostenitori e simpatizzanti, oltremodo allarmati per il degrado di Roma e l’infangamento dei suoi Labari, per una scesa nell’agone elettorale alla conquista democratica del Campidoglio».

Gianfranco Cannarozzo

Lascia un commento

© 2022 Consul Press - Tutti i diritti riservati.
Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Sveva Marchetti
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu