Non più Dio, ma l’uomo

La “SECOLARIZZAZIONE” della CHIESA

Dio è Amore…. un concetto ancora ripetuto nella Chiesa, pur in questi tempi di dialogo e di confronto. Ma fino a quando verrà sostenuta l’Infinita Misericordia del Signore in questa chiesa in cammino, senza conoscere la meta ultima, e dove si è preferito scegliere una strada lontana dalla tradizione, e dove si è voluto, con ogni mezzo, offuscare l’autorevolezza di un sicuro riferimento nel timore di apparire, in qualche modo, fautori di un fondamentalismo opposto all’attuale, capillare secolarizzazione della società moderna, dove lo spazio di Dio appare sempre più esiguo.

In questa prospettiva la Chiesa Cattolica, così come l’abbiamo conosciuta, è in corso di estinzione: il Signore del Cielo e della Terra non giudica così come più volte si è dichiarato, ma accoglie e perdona lo smarrimento dell’uomo, senza distinguere il reale pentimento e soffocando la giustizia alle necessità dei tempi, che sono, nell’ottica di questa chiesa dove non s’innalzano più i vessilli della verità e della dottrina, così come l’abbiamo conosciuta, ma si rincorre l’uomo, in una gara con i relativismi, per trovare l’adattamento alle tante mode, nella illusione che la trasformazione in “Chiesa Accogliente” possa dare ancora fiato al Cattolicesimo.

Questo continuo ingraziarsi le varie culture laiciste fondate sul dogma dell’Uomo al centro di tutto, nascondendo Dio dietro il paravento di ogni terrena miseria, è un percorso facile dove non si distingue la pericolosità di reprimere l’aspirazione, sempre presente negli uomini, al Trascendente: una chiesa, dunque, incline a trasformare i suoi sacerdoti in elementi più vicini al volontariato ed alla sola, benchè importante, assistenza sociale, più impegnati nell’accoglienza che nel loro originario Magistero.

Queste considerazioni che abbiamo tracciato e che riguardano tutti, credenti e no, sono state coraggiosamente poste all’attenzione dei lettori da Aldo Maria Valli nel suo volume: “Come la Chiesa finì”: un’approfondita riflessione che scorre, con ironia ed amarezza, in pagine di fantareligione che non sono una denuncia ma un accorato appello a ritrovare la verità. (*)

Alessandro P. Benini

come-la-chiesa-1978

  LIBERILIBRI  Editrice  > www.liberilibri.it

(*) La presentazione del libro ha avuto luogo giovedì 15 marzo presso la Sala Conferenze “Luigi Einaudi” nella Sede di Confedilizia, con una “Tavola Rotonda” coordinata da MICHELE SILENZI, giornalista – filosofo ed economista, il quale ha rivolto varie stimolanti domande, a rotazione e più volte, ai tre Relatori convenuti. Si sono così alternati,  rispondendo alle domande ed esprimendo le proprie posizioni sui vari argomenti, parlando direttamente anche tra loro: CORRADO AUGIAS – giornalista, scrittore nonché anche conduttore televisivo // ETTORE GOTTI TEDESCHI – economista e banchiere,  già Presidente IOR ed ora nel Gruppo Santander // ALDO MARIA VALLI – giornalista ed esperto vaticanista, nonché autore del libro. Il dibattito è stato seguito da un folto pubblico di invitati, tutti  molto attenti ed interessati, i quali hanno lungamente applaudito i Relatori ed il Moderatore dell’ incontro.   


Alessandro P. Benini

Esperto di Finanza e di Storia dell'Economia.

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu