A Roma, “in Campo per il Campidoglio”:
Veronica Donati

AUTO-PRESENTAZIONE DI UNA CANDIDATA,
CHE DICHIARA IL SUO AMOR PER ROMA” 

Sono Veronica Donati, nata a Roma nel 1974 e sempre vissuta in questa città, che amo e che spero possa rifiorire come meriterebbe. 
Sono laureata in fisioterapia ed esercito la libera professione dopo un’esperienza ventennale in strutture sanitarie pubbliche e private. 
Oltre a questo sono Moglie e Madre di due bambine di 6 e 8 anni. Da sempre attiva nel settore sociale e del volontariato attraverso associazioni, ONLUS, ma anche in forma privata, personalmente, con iniziative volte alla tutela della persona, dei bambini, dei malati, delle famiglie e delle categorie più fragili.

Fin da ragazza ho maturato la consapevolezza  come i problemi della comunità siano importanti per il singolo, così come i singoli problemi personali siano importanti per la comunità. Pertanto ho sempre cercato di porre al centro della mia attenzione il bene comune, operando per tali obiettivi. 
Nell’ambito dell’attività di volontariato, sto svolgendo fin dall’inizio della pandemia da Covid 19 assistenza per le cure domiciliari nell’ottica di recupero dei pazienti affetti da sintomi post covid. 
A febbraio di quest’anno fondo il gruppo “operatori sanitari in attesa di vaccino” facendomi portavoce per i diritti del personale sanitario. 
Nel 1998 sono entrata a far parte come volontaria della Protezione Civile con le mansioni di Vice Presidente di un distaccamento dell’Organizzazione Europea Vigili del Fuoco – Protezione Civile, svolgendo principalmente i relativi servizi nel Comune di Roma e nei plessi scolastici.

Come immagino la mia Roma?

Immagino una Roma con un welfare attivo che agisca sempre di più nel prevenire i bisogni e promuovere l’autonomia delle persone nelle varie fasi della vita. 
Una Roma che abbia a cuore le persone diversamente abili, abolendo ogni barriera architettonica e coinvolgendo le associazioni di categoria presenti sul territorio per realizzare insieme nuovi accorgimenti, non solo urbanistici, a favore di tutti coloro che vivono una vita svantaggiata. Un’Amministrazione impegnata  a potenziare il servizio di assistenza anche attraverso protocolli di intesa con la Protezione civile, la Chiesa e le associazioni di volontariato. 
Una Roma che possa aiutare la famiglia,  il luogo naturale per sviluppare la vita di ogni individuo deve essere difeso e sostenuto. Quindi che possa aiutare i nuclei familiari con servizi adeguati e sportelli d’ascolto

Per questo e per molto altro ho accettato di candidarmi come consigliere del comune di Roma con la Lista Civica Calenda Sindaco, perché voglio mettere al servizio dei cittadini la mia esperienza sociale, le mie  capacità e il mio profondo senso di solidarietà, credendo nel bene comune e nel valore di un’amministrazione attenta, generosa, solidale e immediatamente attiva.

Voglio rivolgere un particolare invito a tutti coloro che diserta no da tempo la competizione elettorale: questa è un’occasione unica, da non perdere per il bene della città di Roma. 
Quindi il mio invito a votare Carlo Calenda sindaco di Roma e concedermi  la vostra personale fiducia eleggendomi come Consigliere nell’Assemblea Capitolina per cambiare Roma, sul serio.

***** ***** *****

Note a Margine
Questa “Auto-Presentazione” di Veronica Donati è pervenuta via mail alla Redazione di Consul Press, dopo una conversazione telefonica occasionalmente intercorsa con la stessa candidata. Personalmente mi è piaciuto il suo senso di “appartenenza comunitaria”, le sue iniziative nell’ambito del volontariato, la sua attività svolta anche autonomamente in campo professionale, nonché il suo dichiarato “AMORE per ROMA”.
Quindi, sempre a titolo personale e anche a nome della Consul Press, sarei ben lieto e soddisfatto di incontrarla ed intervistarla, dopo il 5 ottobre, quale componente della prossima Assemblea Capitolina. 

Per quanto riguarda le designazioni dei vari “Candidati Sindaci”, tra i quali Carlo Calenda, vorrei esternare qualche osservazione personale. In particolare per la sua provenienza dalle file del P.D. – formazione già “EX” con almeno ben 5 metamorfosi (quasi Kafkiane) da precedenti raggruppamenti delle “Vecchie Sinistre”, sino a risalire alle “Antiche Radici del PCI (un Partito, a suo tempo, forse con personaggi più seri dei CattoKomunisti d’oggi !). E’ ben vero che Carlo Calenda risulta forse più simpatico e, come manager, forse più preparato di Roberto Gualtieri (essendo costui decisamente un “P.D. doc”), ma non credo sia sufficiente per entrambi essere stati brevemente a capo di un Dicastero per poter aspirare ad essere Sindaci della Città Caput Mundi !
Né d’altra parte merita alcuna nota favorevole Virgina Raggi, attuale Sindachessa, così come ottimamente definita da Vittorio Sgarbi, la quale (con il Movimento 5 Stelle ed i loro Soci-Alleati del PD) ha trasformato la Città di Roma nella “Capitale del Degrado”; pertanto vorrei auspicare che tale Sindachessa ritorni al più presto a fare l’assistente in qualche prestigioso Studio Legale.

Comunque, senza voler suggerire ipotesi coercitive ai nostri Lettori, sarebbe anche molto utile osservare alcuni Piccoli Raggruppamenti tra cui:
A) la Lista Nerone con Candidato Sindaco Sergio Iacomoni, collegata al Movimento Storico Romano, con capolista Claudio Carlone, esperto  ingegnere idraulico e notevole cultore della Romanità, intesa come Cultura, Storia e Tradizione;
B) il MPL – Movimento Politico Libertas con Candidato Sindaco Paolo Magli, presieduto da Antonio Fierro – ex  manager e dirigente dell’ IRI, che propone il ritorno dell’Acea in piena proprietà del Comune di Roma, delegando alla stessa la gestione dell’Ama ….oltre ad altre terapie d’urto per rivitalizzare una Capitale oramai in Catalessi perenne! 
Tali Liste presentano programmi di notevole interesse, contenenti argomenti ed obiettivi decisamente qualificanti, in particolare per numerose tematiche riguardanti la Città di Roma. 
E, al riguardo, la Consul Press sarebbe ben disponibile a ospitare i suddetti candidati nella propria Redazione e a pubblicare loro interviste, anche se oramai siamo giunti quasi a ridosso della conclusione di questa non effervescente campagna elettorale.
Comunque….AD MAIORA !  ____________ Giuliano Marchetti

Roma, VERONICA DONATI, CARLO CALENDA

Lascia un commento

© 2013-2020 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: Via Dora, 2 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu