domenica, 25 Agosto 2019
Agenzia di informazione e approfondimento su tematiche economiche, professionali, aziendali, culturali e di attualità varie

Tag: lavoro

CONFSAL – lavoro e sicurezza: aspetti normativi, tecnici, formativi e innovativi

11 Aprile 2019

il Dipartimento salute e sicurezza nei luoghi di lavoro della Confsal 

 “LAVORO E SICUREZZA: ASPETTI NORMATIVI, TECNICI, FORMATIVI E INNOVATIVI” 

Parlamentino del CNEL – viale David Lubin, 2 – Roma

ore 9.30/13.30

 

Storicamente esisteva il medico di fabbrica, poi diventato l’attuale medico competente specialista in Medicina del lavoro. Per molto tempo la funzione del medico del lavoro è stata identificata nella sorveglianza sanitaria periodica finalizzata alla prevenzione delle malattie professionali.

288 Visite totali, nessuna visita odierna

Confsal, lavoro, sicurezza

Continua a leggere

Onorevole in rosa, Debora Serracchiani si racconta: “il Partito Democratico diventi un’alternativa”

È Debora Serracchiani, deputata del Partito democratico e capogruppo PD in Commissione Lavoro della Camera dei deputati, l’ospite del primo appuntamento primaverile del ciclo “Ego: le personalità si raccontano”, che si è svolto ieri presso la sede nazionale di Confcoperative a Roma. Primo appuntamento primaverile, ma anche quarto incontro di un ciclo che prevede di approfondire nel tempo la conoscenza di personalità che caratterizzano la vita democratica del nostro Paese.

La Rassegna è nata da un’idea della Dott.ssa Jasna Geric – interprete e traduttrice – con il patrocinio della Ad Maiora – Editore, casa editrice di spicco nei settori economico e giuridico: il primo incontro si è tenuto il 7 dicembre 2018 con il senatore e giornalista, Gianluigi Paragone, che ha presentato il suo libro “Noi no!”; il secondo ha avuto luogo il 14 dicembre 2018 con l’onorevole Alessandra Moretti, ospite dell’incontro sul tema “Una madre ai vertici della politica”; il terzo si è svolto, infine, il 15 gennaio 2019, con Piercamillo Davigo del Consiglio Superiore della Magistratura sul tema “Io e la giustizia”.

Diverse le tematiche affrontate dalla deputata Serracchiani durante l’incontro di ieri pomeriggio: dal lavoro all’Europa, dai timori derivanti dall’incertezza della Brexit alla gestione dei flussi migratori. Un personalità politica divisa tra Roma – dove avviene la sua prima formazione scolastica ed universitaria – e il Friuli Venezia Giulia, dove intraprende i primi passi nel mondo del lavoro come avvocato esperto in diritto dei lavoratori per poi approcciarsi più tardi alla politica “per un impegno più civico e civile, che politico in senso proprio”. Così si descrive l’onorevole Serracchiani in apertura ai lavori dell’incontro, ripercorrendo anche gli anni trascorsi come deputata al Parlamento europeo per il Partito democratico (dal 2009 al 2013), in cui si dedicava principalmente al tema delle infrastrutture.

Proprio sull’Unione europea, Serracchiani ha precisato che il Parlamento europeo viene percepito il più delle volte come qualcosa di estremamente distante dai cittadini dei singoli stati membri e per questo è interpretato sempre in chiave negativa, ma che in realtà “ svolge un ruolo molto interessante” e determinante ai fini di una mediazione tra i diversi contesti culturali e sociali dei paesi europei. L’onorevole si è detta anche preoccupata per le conseguenze che rischiano di travolgere tutto il contesto europeo – e, dunque, non soltanto quello italiano – derivante da un’uscita della Gran Bretagna dall’Unione (la Brexit) senza la stipulazione di un previo accordo tra le parti, di cui si discute ferventemente in questi giorni. Ci saranno certamente impatti notevoli anche sul mondo del lavoro: “a rischio 600 mila posti di lavoro in tutto il contesto europeo”, dice Serracchiani, soprattutto perché non è noto come si svolgeranno le trattative.

“Insistere per cambiare le cose che non vanno” è questa poi la sua idea di sinistra “il che significa anche prendersi le proprie responsabilità”. Quella descritta dall’onorevole “è una sinistra che si impegna anche su alcuni temi legati alla modernizzazione del Paese o del lavoro; una sinistra che fa scelte politiche importanti”. Preparazione, competenza e capacità di leggere i cambiamenti prima che questi arrivino: sono queste le premesse per una buona politica.

Sui flussi migratori, “non si governano facendo finta che queste persone non ci siano, ma si governano facendo scelte importanti e significative che non riguardano solo il tema dell’accoglienza o dell’emergenza ma anche dell’integrazione (dove, per “integrazione” intendiamo conoscenza reciproca, ma anche accettazione delle regole del paese che accoglie) e processi legislativi che devono essere modificati, come la legge Bossi-Fini o trattati bilaterali per il ricollocamento che devono essere necessariamente aggiornati”, ha spiegato Serracchiani. Quanto al tema della violenza sulle donne – in un clima di costante escalation – “è un tema molto attuale su cui occorre sicuramente fare una valutazione sia psicologica che sociale. Ma non basta una norma per pensare che il problema possa essere esaurito solo attraverso una legislazione, che ad ogni modo deve essere rivista ed aggiornata. Il tema è certamente di natura culturale e riguarda tutto il paese”.

Rispondendo a una domanda della Consul Press posta a margine dell’evento sulla nuova leadership di Nicola Zingaretti nel Partito Democratico, l’onorevole Serracchiani ha risposto di voler aspettare per vedere i risultati del cambiamento che il nuovo segretario ha promesso, “anche per capire cosa fare per aiutarlo in questa fase di transizione. Dal Congresso è emersa una gran voglia di unità e quindi cercheremo di fare del nostro meglio per diventare un’alternativa concreta“.

620 Visite totali, nessuna visita odierna

Ad Maiora, Confcoperative, Debora Serracchiani, europa, lavoro, Partito Democratico, roma, roma capitale

Organizzare Italia promuove il Desk Day: come organizzare la scrivania per lavorare meglio

Si svolgerà il 6 dicembre la prima giornata nazionale dedicata all’organizzazione razionale della scrivania, per favorire il flusso di lavoro e il benessere individuale.

Si tratta di una campagna ideata e promossa da Organizzare Italia, prima azienda in Italia che si occupa di formazione delle competenze organizzative, per favorire la creazione di spazi di lavoro comodi e funzionali capaci di sostenere il lavoratore nel libero svolgimento delle proprie attività lavorative.

Sia che si lavori in ufficio, sia che si lavori a casa, la scrivania infatti è lo spazio fisico cardine dell’attività lavorativa. Sulla scrivania transita di tutto, blocchi per appunti, post-it a cui è stato affidato un messaggio, faldoni da esaminare, documenti da archiviare e molto altro.

Spesso però è un luogo disordinato dove regna il caos, ricettacolo del non evaso, non concluso non archiviabile. Caos e disordine sono grandi nemici della produttività, infatti sovraccaricano i sensi di stimoli erodendo la capacità di mettere a fuoco.

Per cui avere una scrivania affollata di oggetti tende ad aumentare la sensazione di avere più cose da fare e causa stress, oltre al fatto che spesso il disordine comunica una cattiva immagine di sé e della propria capacità di gestire il lavoro creando imbarazzo e frustrazione.

Il Desk Day si svolgerà giovedì 6 dicembre, una data strategica che cade all’inizio di un mese in cui si cerca di chiudere con le cose irrisolte e si avviano attività da mettere in campo per l’anno che dovrà iniziare.

Un momento perfetto per dedicare tempo alla razionalizzazione dello spazio della scrivania e per individuare priorità lavorative e comfort degli spazi.

Per il Desk Day le offerte di Organizzare Italia sono tante. Un vademecum che indicherà i passi da seguire per avere una scrivania organizzata e funzionale, un test per misurare il caos della propria scrivania, 5 consulenze gratuite ai primi che il 6 dicembre condivideranno la foto della propria scrivania sulla pagina Facebook di Organizzare Italia.

Per il resto dei partecipanti risposte in tempo reale sulla pagina Facebook dell’azienda e infine la possibilità di acquistare ad un prezzo eccezionale nei giorni precedenti il Desk Day il modulo formativo con il quale apprendere come organizzare al meglio e in maniera funzionale la propria scrivania.

 

Per info: www.organizzareitalia.com
Ufficio stampa Organizzare Italia
fabioladigiovangelo@hotmail.com

 

 

303 Visite totali, 3 visite odierne

desk day, eventi, lavoro, Organizzare Italia, scrivania

La Grande Guerra e le Donne

Un male che caccia via un altro male.

Si è detto presto: riguarda la condizione sociale delle donne, questo sostenere che il male già affliggesse le loro esistenze.

Infatti, se si legge qualche tomo pieno di prosopopea o qualche stringato reportage giornalistico o brano di qualche saggio di emeriti studiosi come Freud, Evola, Marx, Weininger e così via, la donna era stata creata solo per sfornare pargoli, cucire calzini e stare zitta, in un angolo di focolare, in assenza dei mariti comandata dai suoceri o dal maschio di casa, come avveniva in Cina, com’è nei paesi più culturalmente trogloditi. Quando la guerra tolse loro mariti e figli, padri e parenti, le donne tirarono su le maniche ed asciugarono le lacrime, stravolte dal cambiamento che avrebbero non già gestito, ma subito ancora: si trattava non di mutare attività, quella loro richiesta di sostituire gli uomini in fabbrica o nei campi o negli uffici, ma di accettare il lavoro degli uomini in aggiunta al loro. Alcune si angosciarono, altre si schiantarono dalla fatica, ma, al tempo della Grande Guerra, quella del 1915, le donne e gli uomini avevano un’unica, amata parità: la Patria, che adoravano entrambi, così come morirono entrambi nel servirla .

312 Visite totali, 6 visite odierne

crocerossine, donne, gibelli, indoeuropei, lavoro, nightingale, ojetti, parodi

Continua a leggere

Violenza sui posti di lavoro: la proposta di legge presentata alla Camera dei Deputati

MEDICI in Prima Linea  

per la “Difesa contro la Violenza sui posti di Lavoro”

Il 25 ottobre u.s. presso la Camera dei Deputati, in occasione della Conferenza Stampa e del Convegno sulle “Aggressioni ai sanitari: un fenomeno sociale?” organizzato dal CIC, Collegio italiano dei Chirurghi, la dottoressa Marina Cannavò, medico psichiatra, ha presentato la proposta di legge di cui è autrice e promotrice contro la violenza nei confronti dei lavoratori, in particolare degli operatori sanitari.

288 Visite totali, 6 visite odierne

camera dei deputati, convegno, lavoro, legge, proposta, VIOLENZA

Continua a leggere

Violenza sui posti di lavoro: l’intervista alla dottoressa Marina Cannavò

Il 19 giugno u.s. è stata presentata alla Camera dei Deputati la proposta di legge contro la violenza nei confronti dei lavoratori, in particolare degli operatori sanitari.
La Consul Press ha intervistato la dott.ssa Marina Cannavò, psichiatra, ideatrice e promotrice della proposta di legge, che ha dedicato il Dottorato di Ricerca in Neuroscienze Clinico-sperimentali e Psichiatria presso l’Università “La Sapienza” di Roma proprio a questo fenomeno, definito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità “ il più importante problema di salute pubblica”.

353 Visite totali, 11 visite odierne

cannavò, lavoro, legge, marina, operatori, posti, proposta, sanitari, VIOLENZA

Continua a leggere

Almaviva: continua la diatriba tra Lavoratori e Azienda

Continua lo stato di “crisi” per i lavoratori  dell’azienda Almaviva di Roma. Pochi giorni fa si è diffusa la notizia del reintegro di 153 lavoratori del call center che potranno ricominciare a lavorare il 24 novembre a Misterbianco un comune della città di CataniaI 153 licenziati quindi non lavoreranno più nella sede romana. La motivazione di tale scelta ha comunicato l’azienda Almaviva è proprio il fatto che la sede della stessa azienda non esiste più.

279 Visite totali, nessuna visita odierna

Almaviva, lavoro, licenziati, reintegro, roma

Continua a leggere

Per capire di più i “Millennials”

Da Meditare!

Vorrei segnalare un libro, edito da AR, che dà una amplissima visione sul tormento per il futuro dei giovani che ci vivono vicino, figli o sconosciuti passanti. Il titolo è: Un futuro senza avvenire? L’Autrice, un soggetto preparato e molto partecipe dei problemi dei “millennials” è Cristina Coccia.

Un breve estratto dall’intervista con lei è esaustivo , il seguente:  “Certe volte non ti senti una mosca bianca nello scrivere di questi argomenti? Di avere queste posizioni? Di essere una delle ultime luci accese nell’oscurità? Mancano mai il coraggio, la forza, la fede nel futuro? “

264 Visite totali, 6 visite odierne

Cristina Coccia, futuro, lavoro, Millennials

Continua a leggere

Taranto e l’Ilva: tanta “polvere” per nulla

Il “Mostro” continua a mietere vittime nel finto clamore di istituzioni, sindacati e gente comune. Il mostro in questione è l’Ilva di Taranto, una delle più grandi acciaierie d’Europa, e la più grande d’Italia. Fu costruita nel 1961 quando l’allora Italsider era un’azienda pubblica, situata a ridosso del quartiere Tamburi.

Nelle ultime ore fa notizia la decisione del Sindaco del capoluogo jonico che ha deciso di chiudere le scuole del quartiere Tamburi, nei giorni del cosiddetto “wind day” o giorno di vento di tramontana in cui le polveri del siderurgico soffiano più forti e l’aria diventa ancora più irrespirabile.

306 Visite totali, 6 visite odierne

ambiente, Ilva, inquinamento, lavoro, politica, Taranto

Continua a leggere

In fuga dal Bel Paese

Sembrano lontani i tempi in cui gli italiani nel dopoguerra partivano in cerca di fortuna. In realtà la situazione non è così diversa da allora. Nonostante i media parlino di una ripresa economica dove si registra un aumento del lavoro, alcuni studi sull’emigrazione ci dimostrano il contrario. 

273 Visite totali, nessuna visita odierna

emigrazione, fuga, italia, lavoro, politica

Continua a leggere

NEET… do you remember Mr. Padoa Schioppa ?

I NEET…. Sconfitta del presente, vittoria del FUTURO 

 

Chi sono i neet? Sono i not in education, employment or training, secondo l’acronimo inglese, cioè giovani tra i 15 e i 29 anni che non sono iscritti né a scuola né all’università, che non lavorano né frequentano corsi di formazione o aggiornamento professionale e che si sono visti costretti a scegliere come stile di vita l’attesa, perché si sono convinti che cercare lavoro sia cosa vana.

213 Visite totali, nessuna visita odierna

banche, lavoro, occupazione, Stato

Continua a leggere

Roma- al CNEL un dibattito sul lavoro oggi in Italia

Si svolgerà lunedì 29 febbraio alle ore 15.00 nella sede del CNEL a Roma un dibattito, introdotto da Luciano PERO, sul tema il “lavoro oggi in Italia”. Ne discuteranno Marco BENTIVOGLI, Pietro DE BIASI, Giorgio DE RITA,Vito GAMBERALE, Tommaso NANNICINI. L’incontro è statao organizzato in occasione dell’uscita del libro Le persone e la fabbrica. Una ricerca sugli operai Fiat Chrysler in Italia (Edizione Guerini Next)

Clicca qui per scaricare il programma

245 Visite totali, nessuna visita odierna

cnel, dibattito, incontro, lavoro, mondoperaio, pubblicazione, roma, sindacato

A Bruxelles per il resoconto del rapporto lavoro e sviluppi Sociali in Europa nel 2015

Si svolgerà a Bruxelles il 21 Gennaio 2016 la conferenza della Commissione Europea #ESDE2015, organizzata per presentare il resoconto del rapporto lavoro e  sviluppi sociali in Europa nel 2015.
Aperto dal Commissario Marianne Thyssen, l’evento sarà caratterizzato da panel sullo sviluppo delle competenze e il ruolo della mobilità e della migrazione, sul ruolo della protezione sociale nella promozione dell’occupazione e sulla lotta contro disoccupazione di lunga durata, oltre che su lavoro autonomo e imprenditorialità e il ruolo del dialogo sociale .
L’evento potrà esser seguito tramite webstreamed di cui si comunicherà il link, previa registrazione

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?langId=en&catId=88&eventsId=1082&furtherEvents=yes

276 Visite totali, nessuna visita odierna

cittadini, crisi, disoccupazione, europa, lavoro

Lavoro…speriamo sia la volta buona

Simoncini:  entro due settimane il primo incontro sul Job act

“Un incontro molto positivo nel quale, fra l’altro, è stata definita un’agenda fitta nell’ambito di un sistema stabile di relazioni istituzionali fra le Regioni ed il Ministero”, così Gianfranco Simoncini, coordinatore degli Assessori al lavoro (per la Commissione Istruzione e lavoro della Conferenza delle Regioni) ha sintetizzato l’esito del primo confronto (al quale ha partecipato anche l’Assessore della Regione Lombardia, Valentina Aprea), tenutosi oggi, con il neo-Ministro al lavoro e alle politiche sociali, Giuliano Poletti.

224 Visite totali, nessuna visita odierna

lavoro

Continua a leggere

Newsletter

Iscriviti al Servizio Newsletter di Consulpress e riceverai via posta elettronica gli ultimi aggiornamenti dalla nostra Agenzia di Stampa.

Archivio Articoli

© 2013-2019 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu

Le statistiche sulle visualizzazioni degli articoli, si riferiscono ad un periodo che inizia da gennaio 2019.