sabato, 20 Aprile 2019
Agenzia di informazione e approfondimento su tematiche economiche, professionali, aziendali, culturali e di attualità varie

Tag: regione lazio

TUSCIA FOOD VALLEY

TUSCIA FOOD VALLEY

Produzione e cultura del cibo tra passato, presente e futuro

Venerdì 3 Luglio 2015  h.18

Università della Tuscia complesso di Santa Maria in Gradi

Via S. Maria in Gradi 4 – Viterbo

 Il tema di EXPO 2015 diventa a Viterbo un’inedita rassegna sulla scienza e la cultura legate al cibo, nel corso della storia.

tuscia_food_valley

Venerdì 3 luglio alle ore 18 l’Ateneo della Tuscia inaugura l’esposizione Tuscia Food Valley – Produzione e cultura del cibo tra passato, presente e futuro, primo appuntamento di un ampio progetto espositivo.

L’iniziativa parte dall’Università degli Studi della Tuscia, impegnata ormai da decenni nello studio, nella ricerca e nella messa a punto di tecnologie innovative per l’ agroalimentare – con l’intenzione di proporre uno spazio espositivo multimediale destinato a divenire permanente.

Il progetto, finanziato dalla Regione Lazio tramite LazioInnova spa, riunisce le diverse esperienze di ricercatori dell’Università della Tuscia, dell’Università della Sapienza e dell’Università di Roma Tre, che diventano i contenuti della mostra, organizzati in sezioni tematiche.

Abbiamo colto il tema di Expo 2015, con l’idea di riuscire a creare un’esposizione sintetica ed emozionale della scienza e della cultura del cibo, che stimoli la divulgazione delle esperienze più virtuose della ricerca applicata e dell’innovazione di prodotto in campo alimentare.                                    E in questo senso, l’intento principale è indurre il confronto e lo scambio di conoscenze sia storiche che scientifiche tra ricercatori, giovani studenti e laureati ed imprenditori, per favorire il coinvolgimento delle risorse ed eccellenze locali, in modo che emergano idee imprenditoriali utili, per esempio, a progetti di startup.” così il Professore Marco Esti, curatore della mostra.

 I circa cinquanta contributi di ricerca, suddivisi in sei sezioni tematiche (cultura, colture, trasformazione e conservazione, consumo, sicurezza e qualità, sostenibilità) sono proposti secondo percorsi che permettono di approfondire come scienza e cultura da sempre accompagnino l’evoluzione del cibo nella storia dell’uomo, condizionandone i sistemi produttivi e il paesaggio.

Le modalità allestitive della mostra sono molteplici: teche, pannelli espositivi, immagini, video, tablet, installazioni percettive e multimediali forniscono diversi approcci cognitivi ai contenuti esposti.

Un ambiente della mostra accoglie due modelli dalla Collezione MAXXI Architettura dell’architetto coreano Soon-In Yang, creati per un recente progetto di ricerca architettonica che indaga la possibilità di produrre energia attraverso l’agricoltura.

Infine, il database dei risultati scientifici e dei progetti tecnologici presentati, sarà incluso in un catalogo multimediale, fruibile mediante installazioni interattive permanenti, ed aggiornabile anche successivamente al semestre di EXPO2015, grazie al sostegno finanziario dell’Università della Tuscia e della Fondazione CARIVIT.

 L’ALLESTIMENTO

Il progetto allestitivo  propone sei sezioni tematiche, di cui quattro legate al processo produttivo del cibo.

Colture:  che include ricerche  relative  alla produzione delle materie prime (la ricerca che ha fatto nascere il ‘SunBlack’ pomodoro nero)

Trasformazione e conservazione: tecnologie e processi  applicabili  all’industria agroalimentare  (come sensori ottici applicati al controllo della disidratazione di frutta biologica)

Consumo :  l’economia, la distribuzione e l’acquisto dei prodotti alimentari, secondo il punto di vista e le scelte del consumatore.

Sicurezza e qualità : strumenti  e  biotecnologie  capaci di  migliorare la  produzione e il consumo del cibo .

Inoltre, con la sezione Cultura, si racconta l’archeologia come strumento per la ricostruzione del paesaggio e dell’alimentazione antichi.

Infine la sezione Sostenibilità, che include vasti ambiti tematici, dalla modalità di recupero di scarti alimentari, ad interventi di cooperazione internazionale, al costo ecologico dei nostri consumi.

Un percorso veloce attraversa tutte le parti dell’esposizione fornendo un quadro sintetico e completo, per una visione rapida dei contenuti.

Un percorso di approfondimento, caratterizzato da stazionamenti in corrispondenza dei diversi temi, permette una conoscenza dettagliata dello stato di avanzamento delle ricerche.

 la sensorialitàtuscia_food_valley_2

Particolare importanza nella veicolazione dei contenuti in mostra, hanno le installazioni percettive che si avvalgono di tecniche interattive e coinvolgono la sfera sensoriale, rivolgendosi così ad ogni tipo di visitatore. Ne risulta un’esperienza suggestiva e capace di catturare l’attenzione più profonda del visitatore .

La MOSTRA in sintesi

Titolo :: Tuscia Food Valley. Produzione e cultura del cibo tra passato, presente e futuro.

Sede :: Università della Tuscia complesso di Santa Maria in Gradi – Via S.Maria in Gradi 4 – Viterbo

Curatore :: Prof. Marco Esti – Università della Tuscia

Consiglio scientifico  :: Prof. Marco Esti – Università della Tuscia

Prof. Armando Montanari (Università La Sapienza)

Prof. Alessandro Guidi (Università degli Studi di Roma Tre)

Progettazione Allestimento / Installazioni / Progetto grafico :: Stalkagency – Roma

Inaugurazione ::  Venerdì 3 Luglio h. 18

Durata ::  fino al 31 Ottobre 2015

Orari ::  Lunedì / Venerdì h. 9 – 18

153 Visite totali, nessuna visita odierna

(Università degli Studi di Roma Tre, biotecnologie, Collezione MAXXI, LazioInnova spa, regione lazio, sicurezza, Soon-In Yang, Tuscia Food Valley, Università "La Sapienza", Università della Tuscia

Subiaco 2015, celebrazioni per il 550° anniversario del primo libro in Italia

SUBIACO 2015 AL VIA
APERTE LE CELEBRAZIONI PER IL 550° ANNIVERSARIO DEL PRIMO LIBRO STAMPATO IN ITALIA

Presentato ufficialmente il calendario delle iniziative. Presenti, tra gli altri, il vice presidente della Camera Roberto Giachetti e l’Assessore Regionale alla Cultura Lidia Ravera.

Subiaco (Rm), 30 marzo 2015 – Dalla Valle dell’Aniene, passando dal Salone dei Libro di Torino, fino ad Expo 2015, dove ci sarà Umberto Eco a tenere una lectio magistralis in occasione della presentazione al pubblico della copia anastatica del De Oratore, uno dei primi incunaboli sublacensi.  C’ è questo e molto altro nel fitto programma di iniziative presentato lo scorso sabato nel Monastero benedettino di Santa Scolastica, uno dei gioielli della cittadina dell’Alto Aniene che ospita un indiscusso primato: quello di aver dato vita nel 1465 alla stampa del primo libro a caratteri mobili in Italia, ad opera degli allievi di Gutenberg Pannartz e Sweynheym.

SUBIACO, CITTA’ EUROPEA – Nella chiesa gremita di cittadini, autorità e giornalisti, il Sindaco Francesco Pelliccia ha salutato i presenti spiegando gli obiettivi del progetto: “Subiaco 2015 nasce per iniziare un percorso ambizioso: creare nuove opportunità per la nostra terra, attraverso la cultura come fattore attrattivo e veicolo di nuove speranze, rilanciando il ruolo europeo della Città insito nella sua identità benedettina, e stringendo una nuova alleanza con l’Abbazia, testimoniata anche dallo storico passaggio, siglato il 21 marzo scorso, della disponibilità della Rocca Abbaziale dall’Abbazia Territoriale alla città, nell’intenzione dell’amministrazione comunale, dovrà divenire un polo culturale straordinario la cui caratterizzazione dovrà essere proprio legata alla stampa, al libro”.

PRIMO LIBRO STAMPATO,  UNA STORIA DA RACCONTARE– Emozione anche nelle parole dell’Assessore Regionale alla Cultura Lidia Ravera, che sostiene Subiaco 2015 e riserverà un posto d’onore al De Oratore nello stand della Regione Lazio ad EXPO: “Se qui non si fossero fermati gli allievi di Gutenberg, oggi tanta della nostra memoria sarebbe perduta, perché è solo la parola scritta a essere durevole Celebrando il primato di Subiaco, celebriamo tutto il suo territorio e lavoriamo perché possa diventare patria della stampa e protagonista di una leggenda. Perché sono le leggende a far vivere i territori”.

UN TERRITORIO CULLA DI UNA RIVOLUZIONE – Ha fatto eco alle parole dell’Assessore Ravera ilvicepresidente della Camera Roberto Giachetti dicendosi “emozionato nel pensare che in questo lembo di terra 550 anni fa si realizzava una rivoluzione che avrebbe contribuito come nessun altra allo sviluppo della cultura di massa. Pur di fronte al progresso tecnologico e alla moltiplicazione degli strumenti che abbiamo a disposizione, il libro stampato non morirà mai, ma sta a noi comprendere come tutelarlo e allo stesso tempo valorizzare la sua storia”.

LA COMUNITA’ MONASTICA CUSTODE DI UN PATRIMONIO – Soddisfatto anche l’Abate Dom Mauro Meacci del fatto “che l’Amministrazione torni a scoprire e a valorizzare l’identità di questo territorio e del suo patrimonio, alla cui conservazione la comunità monastica si dedica da 1500 anni  avendo così contribuito a creare e far vivere un bene culturale, un monumento di incalcolabile importanza. Un patrimonio dalla cui tutela non ci si deve mai distrarre, che se merita di continuare a e trasmesso universalmente,  fonda la storia stessa del nostro territorio”.

IL BORGO DEI CARTAI, LA TRADIZIONE CHE VIVE – Nel primo pomeriggio è stato poi presentato alla stampa il Borgo dei Cartai, il nuovo museo-laboratorio installato nell’ex Mulino Carlani, sulle sponde del fiume Aniene, che sarà inaugurato a maggio e  ha l’obiettivo di recuperare e valorizzare la tradizione e le tecniche artigianali della produzione di carta. “Un museo che diventa vivo perché si fa laboratorio e accoglie visitatori che si trasformano in cartai e vivono pienamente un’esperienza creativa affascinante” – ha dettoMarco Orlandi, responsabile del progetto e presidente dell’Associazione Culturale L’Elice, concessionaria del Borgo.

Da  ottobre a marzo il  programma delle manifestazioni vedrà svolgersi – convegni, mostre, incontri e laboratori sulla fabbricazione della carta a mano, della stampa col torchio a caratteri mobili e della rilegatura per bambini e ragazzi, workshop su progettazione tipografica e graphic design, visite guidate alla Biblioteca Nazionale di Santa Scolastica, alla Biblioteca Comunale e al Museo delle Attività Cartarie e della Stampa, premi letterari per opere inedite e per tesi di laurea su argomenti affini alle celebrazioni e molto altro. Il progetto sarà dettagliatamente illustrato sia al Salone del Libro di Torino che all’Expo di Milano.

Programma manifestazioni ufficiali “Subiaco 2015”
MARZO-MAGGIO
• Ciclo di incontri e laboratori sulla fabbricazione della carta a mano, della stampa col torchio a caratteri mobili e della rilegatura per bambini e ragazzi (a cura di Istituto comprensivo e Biblioteca Comunale).
• Visite guidate a Biblioteca Santa Scolastica e MACS per studenti dell’Istituto comprensivo e dell’Istituto di istruzione superiore.
• “Il trenino dei libri”, letture animate e altre attività per bambini legate al libro e alla carta (a cura di Biblioteca Comunale e associazione Il Colibrì).
• Presentazione e distribuzione di un volumetto illustrato per bambini e ragazzi sulla storia della stampa.
• Realizzazione di un giornale scolastico con la produzione di articoli e la stampa autoprodotta fino alla realizzazione di un giornale digitale con video e ipermedia (a cura di Istituto comprensivo e Istituto superiore Braschi-Quarenghi).
• Presentazione dvd multimediale del progetto interdisciplinare “Subiaco 2015, San Benedetto, la stampa e…” (a cura di Istituto superiore Braschi-Quarenghi).
MAGGIO
• Workshop su progettazione tipografica e graphic design per conoscere ed approfondire l’evoluzione della progettazione tipografica, dal carattere mobile al font nell’era digitale, attraverso un doppio appuntamento prima teorico poi pratico (a cura de “Il Borgo dei Cartai”).
• Presentazione volume “Progettazione di un carattere tipografico” di Cira Viggiano, un testo divulgativo utile sia come manuale tecnico sia come strumento per la didattica sia come fonte per la tutela e il recupero del patrimonio culturale della stampa e della carta (a cura de Il Borgo dei Cartai).
• 14-17: Partecipazione al Salone del libro di Torino presso lo stand della Regione Lazio.
GIUGNO
• 27: Presentazione della copia anastatica numerata dell’incunabolo sublacense De Divinis institutionibus di Lattanzio e convegno (in collaborazione con Comitato Subiaco città del libro e associazione Ethea).
A seguire, concerto dedicato a Ottaviano Petrucci, “il Gutenberg della musica” (a cura di associazione Aquila Altera).
• 28: Milano Expo – Presentazione del De oratore e lectio magistralis di Umberto Eco presso il Convention Center dell’Expo Milano 2015 con il patrocinio del MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (a cura del Comitato “Subiaco, la culla della stampa”).
• Subiaco – Premio letterario “Subiaco città del libro” per narrativa inedita, poesia inedita, narrativa edita, saggistica, editoria virtuosa (a cura del Comitato Subiaco città del libro).
LUGLIO
• 13-18: Milano Expo – Partecipazione del Comune di Subiaco al padiglione de “I borghi più belli d’Italia” e della Regione Lazio.
• Subiaco – Inaugurazione mostra sulla storia della stampa a Subiaco.
SETTEMBRE
• Presentazione libro di poesia stampato a caratteri mobili su macchina da stampa d’epoca con tecniche artigianali e rilegato a mano con annesso video di documentazione delle fasi di lavorazione (a cura dell’associazione L’Arca di Corrado).
OTTOBRE
• 2-3: Abbazia di Santa Scolastica – Convegno di studi sotto la presidenza di Concetta Bianca, docente presso l’Università di Firenze.
• Presentazione del volume critico di poesia del secondo Novecento con intervento degli autori, curatori, editore (in collaborazione con l’editore Archinto, del gruppo Rizzoli).
• 29: Giornata di chiusura delle celebrazioni sublacensi.
DICEMBRE
• Roma – Partecipazione alla fiera Piccola e Media Editoria “Più Libri Più Liberi” presso lo stand della Regione Lazio.

PROGRAMMA MANIFESTAZIONI scaricabile di seguito:

PROGRAMMA_MANIFESTAZIONI_SUBIACO_ 2015.pdf

IMMAGINI CERIMONIA, MONASTERO E BORGO DEI CARTAI scaricabili di seguito:

Santa_Scolastica_Pelliccia_Ravera_1.jpg

Santa_Scolastica_De_Oratore.jpg

Monastero_San_Benedetto_9.jpg

monastero_santa_scolastica_alcuino_de_trintale_sec_XI.jpg ​

Borgo_dei_cartai_1.JPG

Borgo_dei_cartai_2.JPG

Borgo_dei_cartai_7.JPG

rocca_dei_brogia_vista_orologio.jpg ​

VIDEO REALIZZATO IL 28 MARZO al seguente link:
https://www.youtube.com/watch?v=dkbOCS9zzAo

Sito ufficiale:
http://www.comune.subiaco.rm.it/
http://www.subiacoturismo.it/

FB: Comune di Subiaco
FB: Subiaco Turismo
twitter: @ComuneSubiaco #Subiaco2015
Canale youtube “Città di Subiaco”

Infoline: info@subiacoturismo.it

111 Visite totali, nessuna visita odierna

borgo dei cartai, libri, lidia ravera, milano expo, regione lazio, santa scolastica, subiaco, Umberto Eco

Lady asl torna in prima pagina

Buone notizie per i cittadini della regione Lazio, visto che tutto sembra cadere nel dimenticatoio, fa bene alla “salute” ricordare come finiscono le vicende giudiziarie dei furbi che  rubano risorse a tutti noi.

– Un anno dopo il sequestro del patrimoni di Andrea Cappelli e della moglie Anna Iannuzzi, soprannominata lady Asl, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno dato esecuzione alla confisca dei beni dei coniugi in esecuzione di un decreto emesso dal Tribunale di Roma. Il provvedimento colpisce rapporti finanziari e 11 immobili a Roma, per un valore complessivo di oltre circa 20 milioni di euro. Il procedimento era stato avviato in quanto i due coniugi sono stati ritenuti socialmente pericolosi, “poiche’dediti ad attivita’ delittuose sin dal 1997 ed e’ stata rilevata una netta sproporzione tra il patrimonio da loro accumulato negli anni e il reddito dichiarato al Fisco”.LADY ASL

“Lady ASL” e il marito Andrea Cappelli sono stati al centro dell’indagine sulla Sanita’ nel Lazio, sviluppata dalla Procura della Repubblica di Roma e dai Carabinieri di via in Selci negli anni 2005 – 2009, indagine che fece emergere, fra l’altro, l’esistenza di un rodato sistema corruttivo che vedeva coinvolti anche funzionari pubblici delle ASL capitoline, che porto’ all’indebita erogazione di somme di denaro per milioni di euro a societa’ fantasma (IMS e MEDICOM) riconducibili ai due menzionati imprenditori.

Grazie alle indagini di Procura e Carabinieri, gia’ all’epoca furono sequestrati e restituiti al Servizio Sanitario Regionale, quasi 40 milioni di euro indebitamente percepiti dai coniugi che poi sono stati condannati con sentenza definitiva per associazione per delinquere falso materiale, corruzione, truffa aggravata e frode processuale. Il provvedimento di confisca colpisce rapporti finanziari e 11 immobili a Roma, per un valore complessivo di oltre circa 20 milioni di euro.

Da ora in poi ci piacerebbe seguire l’ iter di questi beni sequestrati: che uso ne farà la regione Lazio? La destinazione d’uso degli immobili la deciderà lo stato?— Li lascerà cadere a pezzi?  Come semplici cittadini, avremo delle risposte?

Adelfia Franchi

108 Visite totali, nessuna visita odierna

asl, carabinieri nucleo investigativo roma, ims, lady asl, medicom, regione lazio

Metro B

 

METRO B, VALERIANI (PD): COMUNE DECIDA IN FRETTA O REGIONE RITIRI 100 MILIONI INUTILIZZATI

 “Il Comune decida in fretta come sbrogliare la matassa che si è avvolta sul prolungamento della metro B, Casal Monastero-Rebibbia, e che potrebbe finire col pagamento di una penale pesantissima a carico dell’amministrazione capitolina, così come riportato oggi da un quotidiano”.1088

 È quanto dichiara il vice presidente del Consiglio regionale del Lazio, Massimiliano Valeriani.

 “Non c’è ombra di dubbio che tale prolungamento sarebbe fondamentale per quel quadrante di Roma e per le migliaia di romani che vivono sull’asse Tiburtina e che attendono da anni una simile opera”.

 “Faccio notare – conclude Valeriani – che la Regione Lazio ha stanziato per questo intervento 100 milioni di euro. Se non si dovesse procedere con la realizzazione della tratta Casal Monastero-Rebibbia, allora è giusto destinare tali risorse su interventi altrettanto importanti per altre infrastrutture del trasporto pubblico”.

 

 

 

165 Visite totali, nessuna visita odierna

Massimiliano Valeriani, metro b, regione lazio

A Flower Revolution

Mercoledì 10 settembre 2014 alle ore 18:30, presso Palazzo Incontro, si inaugura la mostra fotografica “A Flower Revolution”. Il progetto visivo e audio di Paolo Belletti, a cura di Loredana De Pace, è visibile dal 10 al 28 Settembre 2014 ed è promosso dalla Regione Lazio, dall’Ambasciata del Vietnam in Italia e dal coproduttore del progetto Stefano Dominella, Vice Presidente Sezione Tessile e Abbigliamento Unindustria, nell’ambito delle iniziative del Progetto ABC Arte Bellezza Cultura.

137 Visite totali, 3 visite odierne

AMSCIATA DEL VIETNAM, corriere della sera, ESPRESSO, HANOI, IO DONNA, ISTITUTO ITALIANO DI FOTOGRAFIA DI MILANO, MUSCAT, PALAZZO INCONTRO, PAOLO BELLETTI, regione lazio, STEFANO DOMINELLA, UNINDUSTRIA, UNIVERSITA CATTOLICA

Continua a leggere

Lavoro nero

 

LAVORO NERO, VALERIANI-BONAFONI (PD): PRESTO IN AULA LA PROPOSTA DI LEGGE

“A breve arriverà in aula una proposta di legge importante. Si tratta di un provvedimento volto a contrastare – e a far emergere – l’impiego irregolare, specie in settori delicati come l’agricoltura”. Ad annunciare le linee guida della proposta di cui sono primi firmatari, che hanno depositato lo scorso gennaio e che a breve verrà discussa alla Pisana, sono i consiglieri regionali Marta Bonafoni e Massimiliano Valeriani.

“Il lavoro irregolare è purtroppo una piaga ben radicata nel nostro paese e nella nostra regione, come dimostrano peraltro le recenti inchieste su questo fenomeno relative al Sud Pontino, vicende sulle quali si è accesa l’attenzione della Commissione parlamentare Antimafia.

143 Visite totali, nessuna visita odierna

Massimiliano Valeriani, regione lazio

Continua a leggere

Regione Lazio-buone notizie piene di salute

 FIUMICINO, VALERIANI-CALICCHIO (PD): CASA DELLA SALUTE NELL’EX PRESIDIO DI PALIDORO

“Nell’ambito della riorganizzazione sanitaria e della realizzazione delle 48 Case della salute sul territorio regionale, bisognerebbe tener conto che a nord di Fiumicino esiste un bacino di utenza di circa 25 mila abitanti che è decisamente deficitario in quanto a strutture socio-sanitarie. E, visto che i residenti lo chiedono da tempo, sarebbe utile considerare l’ipotesi di aprire un nucleo di cure primarie. Anche la struttura per ospitarlo di fatto esiste già. Si tratta del vecchio presidio sanitario di via Aurelia 3062, a Palidoro”. downloadvaleriani

116 Visite totali, nessuna visita odierna

casa della Salute, Fiumicino, Massimiliano Valeriani, Palidoro, regione lazio

Continua a leggere

Intervista all’On. Fabrizio Santori

Riportiamo l’intervista che ci ha rilasciato l’On. Fabrizio Santori, Consigliere Regionale del Lazio.

Onorevole Santori nel 2012 nel momento in cui il suo coetaneo Renzi  sfidava l’apparato del PD candidandosi alle primarie Lei  sosteneva la necessità  di primarie anche nell’ambito del centro destra dichiarandosi disponibile a sfidare Alemanno. Sulla base di quali considerazioni era giunto a questa convinzione ? E la ritiene ancora valida ?

155 Visite totali, nessuna visita odierna

regione lazio, santori

Continua a leggere

Regione Lazio in cerca di medici

LA REGIONE LAZIO CERCA MEDICI
La Regione Lazio ha avviato una selezione pubblica (http://goo.gl/fzeMES) per titoli e colloquio, per la formazione di un elenco di esperti nelle materie socio-sanitarie, categoria D1, per le attività di controllo dell’assistenza sanitaria ospedaliera ed ambulatoriale da assumere a tempo pieno e determinato per l’anno 2014Scadenza bando: 31 marzo 2014.

107 Visite totali, nessuna visita odierna

lazio, regione lazio, sanità

Continua a leggere

REGIONE LAZIO – a disposizione per le P.M.I.

A disposizione per le P.M.I. 50/milioni di €uro per finanziare il risparmio energetico, produzione energia da fonti rinnovabili, impianti di cogenerazione ad alto rendimento, spese per investimenti, per consulenze, studi e progetti. Il finanziamento prevede un prestito a tasso agevolato (75%) e a tasso orinario (25%). Il bando termina il

116 Visite totali, nessuna visita odierna

pmi, regione lazio

Continua a leggere

IL PIANO CASA – L.10/2011

Il PIANO CASA, approvato dalla REGIONE LAZIO

servizio di Riccardo ABBAMONTE

                                                      con approfondimenti ed integrazioni di Giuliano MARCHETTI

 Giovedì 15 settembre, presso l’Aula Magna dell’Istituto Superiore Antincendi – ISA, a Roma, in una riunione organizzata dall’on. FRANCESCO SAPONARO, è stata illustrata la legge sul “Piano Casa Regionale” dall’ Assessore all’Urbanistica LUCIANO CIOCCHETTI.

L’incontro è servito per chiarire e approfondire nel dettaglio, di fronte a un pubblico attento e interessato, la L.R. n. 10/2011, varata per fornire risposte concrete alle aspettative delle famiglie, semplificare le procedure amministrative e rilanciare l’edilizia. La riunione è stata aperta da 3 brevi interventi da parte dell’ Ing. MARCO GHIMENTI – Direttore dell’I.S.A., dell’ Ing. ALFIO PINI, comandante del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, dell’on. LUIGI ABATE, presidente della Commissione Sicurezza e prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro.

120 Visite totali, 3 visite odierne

piano casa, regione lazio, teodoro buontempo

Continua a leggere

VI ° Report sull’azione di Governo della Regione Lazio

REPORT dell’ OSSERVATORIO “ANTONIO NORI” sul GOVERNO REGIONE LAZIO

 servizio di Riccardo ABBAMONTE  con annotazioni di Giuliano Marchetti

 

Martedì 5 luglio a Roma, presso l’Aran Mantegna Hotel, organizzato dalla FEDERLAZIO si è svolto il VI° Report dell’ OSSERVATORIO ANTONIO NORI sull’azione del Governo Regionale.

113 Visite totali, 3 visite odierne

regione lazio

Continua a leggere

IL LAZIO – PRESENTE e FUTURO – un libro di Francesco Saponaro

“IL LAZIO: PASSATO E FUTURO” PRESENTAZIONE DEL LIBRO DELL’ON. FRANCESCO SAPONARO

 di Riccardo ABBAMONTE

Lunedì 14 marzo 2011, alle ore 18, sulla bella terrazza dell’Hotel dei Consoli,  nelle adiacenze di via Cola di Rienzo, si è tenuta la presentazione del libro dell’on. Francesco Saponaro, “Il Lazio: passato e futuro”.

154 Visite totali, nessuna visita odierna

regione lazio, teodoro buontempo

Continua a leggere

Newsletter

Iscriviti al Servizio Newsletter di Consulpress e riceverai via posta elettronica gli ultimi aggiornamenti dalla nostra Agenzia di Stampa.

Archivio Articoli

© 2013-2019 Consul Press. Testata registrata presso il Tribunale di Roma, N° 87 del 24/4/2014.
Editore: Associazione Culturale "Pantheon" - Direttore Responsabile: Antonio Parisi
Sede: via Tagliamento, 9 - 00198 Roma (RM). Telefono: (+39) 06 92593748 - Posta elettronica: info@consulpress.eu

Le statistiche sulle visualizzazioni degli articoli, si riferiscono ad un periodo che inizia da gennaio 2019.